Jump to content
Sign in to follow this  
Stefano Bellasio

Cloud Computing, cosa ne pensa il mercato italiano? Un sondaggio per capirlo

Recommended Posts

Non è tanto un problema di networking, bensì di gestione del middleware.

In una struttura simile, il middleware sarebbe composto prevalentemente da proxy ed arnesi simili, che si devono occupare di prendere il traffico in ingresso e distribuirlo.

 

Pensa a Youtube o Akamai. Se non esistessero le CDN, molti servizi non riusciresti ad usarli.

 

Va da se che una cloud ben progettata deve essere supportata anche da una CDN di tutto livello. Il middleware poi deve avere una logica realizzata a tal punto da creare, se possibile, istanze delle VPS nel posto più vicino ai visitatori.

 

Esempio:

 

se noto che ci sono 5.000 visitatori 'di troppo' provenienti dagli stati uniti, il mio middleware non può creare istanze a sidney, ma le deve creare a New York.

Questo è compito del middleware, supportato dalla CDN.

 

Pensa a Google, stende dei cavi sottomarini. Lo fa sicuramente per creare la sua rete ed abbassare la latenza nelle interrogazioni dns, nelle ricerche e magari anche su youtube.

 

Le tecnologie ci sono, bisogna solo creare il collante.

 

E se progetti bene le applicazioni di frontend, usando ajax quanto basta e dove serve, limitando le query e quant'altro, non avresti nemmeno problemi ad avere una latenza di 20ms. Dopotutto, da me a francoforte ci sono 900km, da me a londra 1500 e la latenza non così tanto indecente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve,

Se si tratta "solo" di creare contenuto statico, allora, le latenze possono non essere critiche ... ma se di mezzo ci mettiamo i DB e anche la "transazionalità" ... beh ... allora la cosa comincia a complicarsi ... e non poco.

E infatti, sono allo studio particolari tipi di cache che permettano non solo la lettura del dato, ma anche la sua scrittura , indipendentemente dall' aver reso persistente il dato stesso sul DB ... ma ancora, siamo abbastanza lontani ... direi.

Per il discorso marketing ... mi trovate più che d'accordo ... :approved:

 

Ciao !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non è tanto un problema di networking, bensì di gestione del middleware.

In una struttura simile, il middleware sarebbe composto prevalentemente da proxy ed arnesi simili, che si devono occupare di prendere il traffico in ingresso e distribuirlo.

 

Pensa a Youtube o Akamai. Se non esistessero le CDN, molti servizi non riusciresti ad usarli.

 

Va da se che una cloud ben progettata deve essere supportata anche da una CDN di tutto livello. Il middleware poi deve avere una logica realizzata a tal punto da creare, se possibile, istanze delle VPS nel posto più vicino ai visitatori.

 

Esempio:

 

se noto che ci sono 5.000 visitatori 'di troppo' provenienti dagli stati uniti, il mio middleware non può creare istanze a sidney, ma le deve creare a New York.

Questo è compito del middleware, supportato dalla CDN.

 

Pensa a Google, stende dei cavi sottomarini. Lo fa sicuramente per creare la sua rete ed abbassare la latenza nelle interrogazioni dns, nelle ricerche e magari anche su youtube.

 

Le tecnologie ci sono, bisogna solo creare il collante.

 

E se progetti bene le applicazioni di frontend, usando ajax quanto basta e dove serve, limitando le query e quant'altro, non avresti nemmeno problemi ad avere una latenza di 20ms. Dopotutto, da me a francoforte ci sono 900km, da me a londra 1500 e la latenza non così tanto indecente.

 

Giusto, però oggi i grossi siti e chi fa uso delle CDN diciamo che è un numero relativamente piccolo.

Immagino le reti di oggi, alle prese con una diffusione di massa della distribuzione dei dati delle Cloud. Penso che collasserebbe.

Infatti Google si sta muovendo per aumentare la propria disponibilità di banda e per avere reti "proprietarie" o comunque delle fette consistenti di disponibilità sui cavi che va a passare :)

 

D'accordo che oggi la tua latenza non è male, (dico in genere, non la tua personale :asd:) però credo che avresti delle difficoltà se cominciassi a muovere migliaia di GB di dati tutti i giorni da e verso Francoforte.:cartello_lol:

 

Sicuramente anche sul middleware ci sarebbe un bel lavoro da fare.

Edited by y2khosting

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per il discorso marketing ... mi trovate più che d'accordo ...

 

Marketing, David? E' speculazione. Il nome Cloud lo hanno inventato realtà degne di esso e viene usato da altri per mettersi almeno a prima vista al livello di queste realtà.

 

Davide Gelardi... scrivo sempre io con l'account Y2K, perchè?

 

Bastava il nome :D. No solo che rispondere a un Davide è più bello che rispondere ad un Y2KHosting :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve,

Piccolo OT ... weh ... ma ci chiamiamo tutti David(e) su questo Forum ??? :cartello_lol:

 

Beh ... per il discorso Marketing ... a volte viene usato "furbescamente" ... altre volte proprio perchè non si conosce il reale significato di ciò che rappresenta quello che si è scelto di "pubblicizzare" ...

 

Ciao !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piccolo OT ... weh ... ma ci chiamiamo tutti David(e) su questo Forum ???

 

nfatti il più figo di tutti è l'unico Giorgio :D

 

Beh ... per il discorso Marketing ... a volte viene usato "furbescamente" ... altre volte proprio perchè non si conosce il reale significato di ciò che rappresenta quello che si è scelto di "pubblicizzare" ...

 

Beh, no, non è una scappatoia perchè se lo usi in modo errato perchè non sai di cosa si parla allora non puoi fare questo lavoro :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve,

Personalmente penso che non sempre occorra cercare il "dolo" o "l' ignoranza" (da ignorare ... ndr)

Semplicemente, che nel caso in oggetto, credo che siano molte le sfaccettature relative alla problematica , unite al fatto che la tecnologia è ancora "giovane" e l' incertezza regna sovrana ... non a caso, in un altro thread parlavo di ... Fog Computing :sbonk: :asd:

 

Ciao !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

No il problema secondo me è diverso.

 

Non c'è definizione di Cloud Computing. Quindi, potrei dire che il tuo cane è Cloud Computing. Però nel momento in cui ti sparo in faccia un esempio, ti dico QUESTO E' PER CERTO CLOUD COMPUTING -Amazon- tu non puoi continuare a sostenere che il tuo cane sia cloud computing no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×