Jump to content
Sign in to follow this  
Stefano Bellasio

Cloud Computing, cosa ne pensa il mercato italiano? Un sondaggio per capirlo

Recommended Posts

Negli ultimi mesi abbiamo discusso più volte di cloud computing e della possibilità di utilizzarlo a dovere per quello che attualmente viene realizzato con soluzioni virtuali/shared o dedicate.

 

Qui una serie di topic e risorse per capire cosa è il cloud computing e avere una idea generale su quello che pensano gli utenti al suo riguardo:

 

Cloud Computing: cos?è e quali sono le aspettative attese e disattese fino ad oggi | HostingTalk.it

 

http://www.hostingtalk.it/forum/cloud-computing-cloud-hosting/11876-quanto-e-affidabile-la-cloud.html

 

http://www.hostingtalk.it/forum/cloud-computing-cloud-hosting/11828-qualche-dato-su-amazon-ec2-cosa-ce-dietro-il-servizio-di-amazon.html

 

 

In particolare vorrei ora soffermarmi sul mercato italiano e capire quanti di voi hanno intenzione di provare in futuro una soluzione cloud e cosa ne pensano a riguardo!

 

Sentitevi quindi liberi di rispondere a questo sondaggio e cercare di spiegare il vostro voto, se volete, nei commenti! :approved:

 

Grazie a tutti per il vostro contributo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dato che il sondaggio può essere rivolto anche ai provider, se qualcuno vuole dire la sua a riguarda o su test e prove che sta facendo internamente, è il benvenuto! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che se a livello di infrastruttura è ben progettato un sistema cloud sia sicuramente migliore di un server dedicato. Più affidabilità, meno necessità di gestione tecnica, maggiore scalabilità.

 

Certo, deve essere una vera "Cloud" e per adesso ne vedo ben poche, visti i costi di messa in produzione è anche comprensibile.

 

Il problema è lato ISP, se qualcosa si blocca a cascata il problema potrebbe affliggere un numero molto elevato di sistema (siti web, posta elettronica ed altri servizi) ed il ripristino di grosse infrastrutture richiede anche tempi lunghi.

 

A mio avviso andrà valutato come a lungo andare si dimostreranno affidabili questi sistemi.

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai perfettamente ragione, il rischio potrebbe proprio essere quello di avere un problema che va a bloccare l'intero sistema cloud.

Ma ora sono talmente giovani i sistemi cloud che solo il tempo potrà dirci quanto siano affidabili.

Io per ora mi trovo molto bene, il fatto di avere un cloud che è praticamente una vps e quindi al riparo da sovraccarichi da parte di altri utenti è ottimo. Inoltre posso vedere con vari grafici il carico del mio sistema e capire se ho abbastanza potenza o se devo aggiungerne altra. Io vengo da un hosting semi-condiviso di Netsons che non ce la faceva più a reggere il carico del mio sito (circa 7 mila utenti al giorno), mentre ora viaggio tranquillamente e non uso nemmeno la merà della potenza a me riservata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

ho risposto la terza, ma non in modo assoluto. In effetti la risposta che rappresenterebbe di piu' il mio caso sarebbe "No, non sono interessato a quello che fornisce perche' non si applica al tipo di servizio offerto da me"; e' vero che tale risposta e' riconducibile a quella scelta da me nel sondaggio, ma penso sia in qualche modo fraintedibile.

 

Ad ogni modo, sto seguendo questa tendenza del cloud computing, e vedo come anche grandi aziende (non solo di hosting) lo stiano adottando rapidamente.

All'apparenza sembra essere una "moda", del tutto simile ad altre, ovvero una riscoperta di metodologie, strumenti e tecniche, riusate in modo diverso per trarne vantaggi di vario tipo.

Ovviamente i vantaggi sono molti, ma anche gli svantaggi come dice giustamente galerio. Comunque, come dicevo prima, non si applica al mio caso quindi mi fermo qui :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Indubbiamente un sistema di Cloud porta innumerevoli vantaggi. Ovvio che deve essere ben strutturato ed anche monitorato.

 

Il successo di una cloud è determinato da tutto l'insieme dell'infrastruttura che la compone, se uno solo dei componenti non è correttamente dimensionato o inadatto ai volumi che deve sopportare, si viene a creare un collo di bottiglia e tutta la cloud ne risente.

Bisogna quindi fare attenzione ad appoggiarsi a strutture adeguate, per non tramutare l'esperienza della cloud in un incubo :)

 

Sicuramente i vantaggi sono molti, come la scalabilità o la possibilità di usufruire di potenza computazionale che non si riesce a raggiungere con i classici dedicati fisici singoli, senza tralasciare la ridondanza (ovviamente si parla di strutture ben progettate e adeguate al compito che devono svolgere).

 

Il mercato si sta muovendo molto in questo senso, ed ormai tutti i vendor (anche quelli degli apparati di networking) stanno sempre più abilitando i loro prodotti ai servizi di cloud computing.

 

Un'altra cosa che che secondo me merita attenzione e che non sempre è evidenziata, è il fatto che i vari servizi di cloud propongono nuvole a livelli diversi: per esempio il servizio di Amazon è diverso da quello di Seeweb, perchè dentro AWS ci sono molti componenti di alto livello e che rendono astratti ad un livello più alto alcuni aspetti (S3 per lo storage, SimpleDB e RDS per i database, etc..). Sono delle tecnologie e dei servizi che si collocano al livello applicativo con tanto di API.

 

Mentre per esempio quello di Seeweb è di livello intermedio, dove viene fornita una macchina virtuale Linux.

 

(dove per livello intendo dire "layer" e non qualità :) )

 

Noi direttamente utilizziamo da ormai qualche anno servizi di "cloud" (da quando ancora si chiamava "virtualizzazione" :) ) per gestire il nostro parco di server ed alcuni dei servizi che eroghiamo sono proprio su queste piattaforme, anche se non è esplicitamente indicato ;-). Questo il motivo per il quale intervengo spesso nelle discussioni dove si parla di ambienti virtuali :)

 

I vantaggi ci sono a livello di Provider, me è anche evidente che molti utilizzatori finali non sono ancora "pronti" o non hanno esigenze tali da aver bisogno di una cloud. Bisogna valutare.

Sicuramente una infrastruttura cloud deve essere ben fatta a ben progettata, altrimenti meglio utilizzare strumenti "tradizionali".

Edited by y2khosting

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×