Jump to content
Sign in to follow this  
guest

PHP vs resto del mondo (qualità del codice)

Recommended Posts

E basta con 'sto php.

Chi dice che PHP fa schifo e non è adatto è perchè non sa programmare ed allora cerca di nascondersi dietro il fattore linguaggio.

 

Se uno sa programmare, programmerà bene anche in php perchè saprà come strutturare il software, con o senza framework.

Se non sai programmare, php, ruby, quelchevuoi farai sempre e comunque spaghetti code.

 

solo perchè in php c'è il "goto" non significa che lo devi usare obbligatoriamente, non si usa e basta, tanto per dirne una.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho scelto alla fine php per la base applicativa già presente, fosse per me avrei usato Java EE :emoticons_dent2020: (certamente non ASP.NET, Giove ce ne scampi)

 

Appunto, hai scelto un linguaggio peggiore, solo perchè è più diffuso, quindi hai già dato una bella botta alla qualità del progetto... Non capisco perchè dovremmo scampare da ASP.NET, già solo in termini prestazioni, è molto meglio di PHP visto che è semi-compilato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
E basta con 'sto php.

Chi dice che PHP fa schifo e non è adatto è perchè non sa programmare ed allora cerca di nascondersi dietro il fattore linguaggio.

 

Se uno sa programmare, programmerà bene anche in php perchè saprà come strutturare il software, con o senza framework.

Se non sai programmare, php, ruby, quelchevuoi farai sempre e comunque spaghetti code.

 

solo perchè in php c'è il "goto" non significa che lo devi usare obbligatoriamente, non si usa e basta, tanto per dirne una.

 

Non è una questione di programmazione, è questione anche di prestazioni, che non credo vorrai dirmi siano esaltanti rispetto a linguaggi come python e asp.net, inoltre per la programmazione a oggetti, dico solo che recentemente hanno introdotto i namespace...

Share this post


Link to post
Share on other sites
E basta con 'sto php.

Chi dice che PHP fa schifo e non è adatto è perchè non sa programmare ed allora cerca di nascondersi dietro il fattore linguaggio.

 

Se uno sa programmare, programmerà bene anche in php perchè saprà come strutturare il software, con o senza framework.

Se non sai programmare, php, ruby, quelchevuoi farai sempre e comunque spaghetti code.

 

solo perchè in php c'è il "goto" non significa che lo devi usare obbligatoriamente, non si usa e basta, tanto per dirne una.

 

prima del linguaggio conta saper progettare software e database...

Share this post


Link to post
Share on other sites

I namespace non sono fondamentali, per fare buon codice.

Per le prestazioni, non credo che python, che necessita comunque di un interprete, sia migliore di php.

 

Inoltre, a meno che non si stia progettando il sito del CERN, quei nanosecondi di differenza nel renderizzare le pagine (risolvibili con APC o altri acceleratori/cache) siano ininfluenti, sopratutto in caso di applicazioni web da shered hosting, dove il collo di bottiglia è e sarà sempre il database o il server sottostante.

 

Su shared hosting usare python, asp.net o php, in termini di prestazioni ti potrà cambiare di 1/10 di millisecondo.

Discorso diverso se hai una intera infrastruttura (leggasi facebook, per dire). Li potresti aver ragione, ma allora devi usare un linguaggio che nasce compilato e non un interprete (quindi niente perl, asp, python, ruby, ...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
prima del linguaggio conta saper progettare software e database...

 

Si, è quello che dico io.

Se sai progettare, puoi usare benissimo php senza aver timore di fare castronerie. Se non sai progettare, le castronerie le fai con qualunque linguaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non è una questione di programmazione, è questione anche di prestazioni, che non credo vorrai dirmi siano esaltanti rispetto a linguaggi come python e asp.net, inoltre per la programmazione a oggetti, dico solo che recentemente hanno introdotto i namespace...

 

anche php puo essere compilato o altre mille cose... per i namespace e solo da vedere quanto vuoi essere retrompatibile... php 5.3 ha fatto grossi passi in avanti mantenendo alcune lacune...

Share this post


Link to post
Share on other sites
E basta con 'sto php.

Chi dice che PHP fa schifo e non è adatto è perchè non sa programmare ed allora cerca di nascondersi dietro il fattore linguaggio.

 

Se uno sa programmare, programmerà bene anche in php perchè saprà come strutturare il software, con o senza framework.

Se non sai programmare, php, ruby, quelchevuoi farai sempre e comunque spaghetti code.

 

solo perchè in php c'è il "goto" non significa che lo devi usare obbligatoriamente, non si usa e basta, tanto per dirne una.

 

Non ho capito se sei serio, veramente :asd:.

 

A prescindere da tutto, come diceva anche valeriano tempo addietro, l'ambiente di sviluppo ha il suo peso. Non puoi minimamente mettere a confronto PHP+Zf con JAVA EE :)

Anche a livello di testing, non c'è storia :approved:

 

E ti dico questo mettendo da parte la componente uomo (fai conto che a programmare c'è chi le cose le sa fare).

 

Escludo del tutto C# e derivati, perché preferisco la portabilità ad un IDE sistemato leggermente meglio :)

Edited by Antonio

Share this post


Link to post
Share on other sites
I namespace non sono fondamentali, per fare buon codice.

Per le prestazioni, non credo che python, che necessita comunque di un interprete, sia migliore di php.

 

Inoltre, a meno che non si stia progettando il sito del CERN, quei nanosecondi di differenza nel renderizzare le pagine (risolvibili con APC o altri acceleratori/cache) siano ininfluenti, sopratutto in caso di applicazioni web da shered hosting, dove il collo di bottiglia è e sarà sempre il database o il server sottostante.

 

Su shared hosting usare python, asp.net o php, in termini di prestazioni ti potrà cambiare di 1/10 di millisecondo.

Discorso diverso se hai una intera infrastruttura (leggasi facebook, per dire). Li potresti aver ragione, ma allora devi usare un linguaggio che nasce compilato e non un interprete (quindi niente perl, asp, python, ruby, ...)

 

Niente è fondamentale, però fa la differenza fra un linguaggio al passo con i tempi, ed uno che non sanno neppure che funzioni implementare per la prossima versione, se ce ne sarà una...

Le differenze di prestazioni, non credo sinceramente che si misurino in 1/10 millisecondi...

Non dico che PHP sia un brutto linguaggio, anzi è praticissimo e semplice da utilizzare, ma qui si vuole fare un progetto meglio di wordpress, un ottimo progetto, allora perchè scegliere di basarlo su una tecnologia con tante pecche come php solo per avere una diffusione maggiore?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×