Jump to content
Sign in to follow this  
comicof

Hosting Wordpress con 1000 utenti contemporanei e WP-Super Cache

Recommended Posts

Farebbe piacere se rimanessi, dato che questo non è un help desk ma un forum. Eventualmente se cambierai hosting almeno facci sapere come va a finire e a chi ti affiderai.

 

 

 

Se non attivano il dominio come alias sul webserver, allora tutto quello che succede è che avrai un frame grande quanto tutta la pagina che richiama il dominio di terzo livello ed in quel caso sulla barra degli indirizzi avrai sempre il dominio di secondo livello ("www.ciccio.it" e non http://www.ciccio.it/post-numero-X ). Se dovrai l'inkare un post, nel caso di cloak SENZA alias inserito nel webserver, dovrei sempre scrivere l'indirizzo di 3° livello.

 

Io rimango volentieri!!! Lo dicevo più che altro per voi.

 

cito da altervista

 

LHosting DNS

Gestione autonoma e in tempo reale del server DNS via pannello - [dettagli]

Possibilità di creare e gestire in tempo reale infiniti sottodomini (Registro de Dominios, Alojamiento, Asesora y Diseo Web | Dominio, mario.dominio.com ...)

Domain forwarding, per reindirizzare il dominio al tuo spazio web - [dettagli]

Url cloaking/masking per il dominio principale e per tutti i relativi sottodomini - [dettagli]

Gestione dei meta-tags per ogni singolo sottodominio al fine di ottimizzare l'indicizzazione sui motori di ricerca, supporto per favicon anche con url-masking attivo

 

Per quanto riguarda il cloack dice "L'url cloaking, grazie ad un frame, ti permette di far visualizzare sulla barra degli indirizzi dei tuoi visitatori sempre il nome del tuo dominio qualsiasi sia la destinazione scelta per il redirect. ".

 

Quindi penso sia inteso come dici tu.

Ma a questo punto non saprei cosa farmene di un cloack del genere.

Un conto venisse fuori http://www.ciccio.it/post-su-non-so-cosa.

Proverò a chiedere se si può avere quello con l'alias.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eventualmente mentre aspetto febbraio penso di continuare a seguire HT e girarmi tutte le offerte possibili di hosting.

Volevo quindi chiedervi dei valori indicativi per saper più o meno valutare un offerta per poi farla considerare da voi.

 

Per tenere mettiamo 1000 utenti che si collegano nel giro di (allarghiamoci) 10 minuti un server cosa deve avere più o meno?

 

Quanta ram?

Come deve essere il processore?

La banda?

 

Se ci sono altri valori importanti da aggiungere fate pure e vi ringrazio! Dato che non sono molto esperto...anzi :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto con interesse la discussione e mi permane un dubbio.

Posto che questo dubbio non potremo mai risolverlo visto che non hai l'accesso alla macchina per poter fare verifiche più approfondite, ma te la butto lì per tua info.

 

Una richiesta è da considerarsi contemporanea ad un altra quando quest'ultima avvenga prima che la precedente sia processata. Questo concetto, che superficialmente può sembrare una questione di lana caprina, in realtà non lo è.

E', infatti, una richiesta contemporanea che obbliga il webserver a generare un ulteriore processo per gestire la nuova richiesta visto che non può utilizzare il precedente perchè impegnato.

Naturalmente esistono eccezioni e il discorso è più complesso, ma lo tengo volutamente semplice per darti un'informazione precisa alla fine (se avrai pazienza di leggere :D ).

Genericamente, una richiesta viene evasa in meno di un secondo, ma volendo tenerci abbondanti, calcoliamo pure un secondo pieno più un altro secondo ad attendere che il client tiri giù la response.

Ne deduciamo che, mediamente, un paio di secondi a request dovrebbero bastare (mediamente eh, solo per fare i conti della serva).

Ora, in base a quanto esposto, se tu mi dici che sei *sicuro* di avere picchi di 1.000 utenti contemporanei, significa che in 2 secondi netti tu tiri dentro 1.000 connessioni.

Ora, visto che non saranno tutti collegati ad attendere che il feed si aggiorni, possiamo considerare che nel giro di un minuto dalla pubblicazione della news, tu ti possa ritrovare a fare una decina di questi picchi e così via per un'oretta quando poi la cosa comincerà a scemare.

Ad occhio, ciò significa che non è irrealistico pensare a 500.000 utenti nella prima ora e, andando a scalare nelle 24 ore successive dovresti abbondantemente superare i 2 o 3 milioni di utenze.

 

Perchè sto popo' di ragionamento inverso?

Per dimostrarti che è molto improbabile che tu abbia 1.000 richieste *contemporanee* e che, quindi, stai cercando delle risorse che ti costerebbero uno sproposito e che poi non useresti anche perchè ti ci vuole un cluster a tenere in piedi una roba del genere.

 

Oltretutto, con cifre come quelle che ho estrapolato, con un adSense ci faresti soldi a pacchi ed a quel punto potresti davvero pensare di farci un business di un certo tipo.

 

E' molto più probabile che le statistiche ti stiano "ingannando" dove, magari, 1.000 richieste vengono considerate contemporanee se entrano negli stessi 10 secondi (è un esempio a caso).

Occhio che qualche secondo di differenze, ti va a cambiare l'ordine di grandezza delle risorse di cui abbisogni.

Ora prova a rifare i tuoi conti e vedrai che, magari, riesci a trovare soluzioni più adatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottime considerazioni quelle di Valeriano, senza considerare appunto il fattore economico: con quelle connessioni e adsense ho un discreto introito giornaliero (dove discreto cresce a seconda dei contenuti e della bontà degli stessi) e quindi nessun problema a spendere 200 Euro mensili (fattibili probabilmente in poche ore con migliaia di visite contemporanee).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho letto con interesse la discussione e mi permane un dubbio.

Posto che questo dubbio non potremo mai risolverlo visto che non hai l'accesso alla macchina per poter fare verifiche più approfondite, ma te la butto lì per tua info.

 

Una richiesta è da considerarsi contemporanea ad un altra quando quest'ultima avvenga prima che la precedente sia processata. Questo concetto, che superficialmente può sembrare una questione di lana caprina, in realtà non lo è.

E', infatti, una richiesta contemporanea che obbliga il webserver a generare un ulteriore processo per gestire la nuova richiesta visto che non può utilizzare il precedente perchè impegnato.

Naturalmente esistono eccezioni e il discorso è più complesso, ma lo tengo volutamente semplice per darti un'informazione precisa alla fine (se avrai pazienza di leggere :D ).

Genericamente, una richiesta viene evasa in meno di un secondo, ma volendo tenerci abbondanti, calcoliamo pure un secondo pieno più un altro secondo ad attendere che il client tiri giù la response.

Ne deduciamo che, mediamente, un paio di secondi a request dovrebbero bastare (mediamente eh, solo per fare i conti della serva).

Ora, in base a quanto esposto, se tu mi dici che sei *sicuro* di avere picchi di 1.000 utenti contemporanei, significa che in 2 secondi netti tu tiri dentro 1.000 connessioni.

Ora, visto che non saranno tutti collegati ad attendere che il feed si aggiorni, possiamo considerare che nel giro di un minuto dalla pubblicazione della news, tu ti possa ritrovare a fare una decina di questi picchi e così via per un'oretta quando poi la cosa comincerà a scemare.

Ad occhio, ciò significa che non è irrealistico pensare a 500.000 utenti nella prima ora e, andando a scalare nelle 24 ore successive dovresti abbondantemente superare i 2 o 3 milioni di utenze.

 

Perchè sto popo' di ragionamento inverso?

Per dimostrarti che è molto improbabile che tu abbia 1.000 richieste *contemporanee* e che, quindi, stai cercando delle risorse che ti costerebbero uno sproposito e che poi non useresti anche perchè ti ci vuole un cluster a tenere in piedi una roba del genere.

 

Oltretutto, con cifre come quelle che ho estrapolato, con un adSense ci faresti soldi a pacchi ed a quel punto potresti davvero pensare di farci un business di un certo tipo.

 

E' molto più probabile che le statistiche ti stiano "ingannando" dove, magari, 1.000 richieste vengono considerate contemporanee se entrano negli stessi 10 secondi (è un esempio a caso).

Occhio che qualche secondo di differenze, ti va a cambiare l'ordine di grandezza delle risorse di cui abbisogni.

Ora prova a rifare i tuoi conti e vedrai che, magari, riesci a trovare soluzioni più adatte.

 

HemM...penso sia proprio così.

Non pensavo che esistesse una considerazione del genere.

Però penso che tu abbia perfettamente ragione.

Con le mie conoscenze ero arrivato al fatto che 1000 utenti in una mezzora e 1000 utenti in 2 minuti fossero delle quantità di carico molto diverse, ma non pensavo che ci fossero margini così stretti.

 

In effetti le entrate sono scaglionate, perchè 1000 utenti non me li ritrovo in un secondo ma ad arrivare a 1000 utenti online nella media ci impiega quasi un minuto.

 

Come ripeto non pensavo che un margine di un minuto potesse avere questa importanza.

 

Dopo queste ultime considerazioni che mi consigliate?

 

In alternativa non c'è un tool o un qualcosa che mi permetta di vedere le risorse che spende il mio server quando pubblico qualcosa che viene molto cliccato?

 

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma secondo me si tralascia ancora qualcosina prima...

Histats - Summary > http://comicofnews.altervista.org/blog/

 

Ma porca miseria, il link me lo ero scordato e mi evitavo tutto sto sproloquio che ci ho anche dovuto ragionare :asd: .

In questo momento 390 utenti conteggiati contemporaneamente online e arrivano, in media 1 o due request al secondo.

Se tanto mi da tanto sto sito quando fa tanto ne tira dentro 10 di request contemporanee, roba da shared tranquillo, ecco svelato l'arcano....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma porca miseria, il link me lo ero scordato e mi evitavo tutto sto sproloquio che ci ho anche dovuto ragionare :asd: .

In questo momento 390 utenti conteggiati contemporaneamente online e arrivano, in media 1 o due request al secondo.

Se tanto mi da tanto sto sito quando fa tanto ne tira dentro 10 di request contemporanee, roba da shared tranquillo, ecco svelato l'arcano....

 

E le request come le hai calcolate???

Infatti non riuscivo assolutamente a capire come altervista riuscisse a soddisfare così facilmente tutte le mie esigenze!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma porca miseria, il link me lo ero scordato e mi evitavo tutto sto sproloquio che ci ho anche dovuto ragionare :asd: .

In questo momento 390 utenti conteggiati contemporaneamente online e arrivano, in media 1 o due request al secondo.

Se tanto mi da tanto sto sito quando fa tanto ne tira dentro 10 di request contemporanee, roba da shared tranquillo, ecco svelato l'arcano....

 

Maddai.... :asd::asd::asd:

Non è che mo scopro che sei uno da caccia alle streghe???? :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
E le request come le hai calcolate???

Con un metodo empirico manuale :asd:

Semplicemente mi sono messo a tirare refresh e mi sono reso conto che le request "scorrevano" con tanto di secondi da quando era stata registrata. Praticamente vedevi una o due request nuove ogni paio di secondi e nel frattempo capeggiava un bel 300 e passa negli utenti contemporanei.

Metodo grezzo, ma tanto per avere un'idea va bene...

Maddai.... :asd::asd::asd:

Non è che mo scopro che sei uno da caccia alle streghe???? :P

No, per carità, io? :asd:

E' che mi incuriosivano le cifre che sembravano interessanti per fare una bella consulenzona ma poi ho dovuto ritrattare :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×