Jump to content

Recommended Posts

Il Server dedicato continua ad essere un prodotto molto gettonato, nel mercato italiano come in quello europeo. Abbiamo visto una sostanziale evoluzione di questo prodotto dal 2007 in avanti, quando all'epoca avevamo avviato una bella discussione per capire come avrebbe reagito il mercato di fronte all'idea di un dedicato lowcost: http://www.hostingtalk.it/forum/professione-hosting-provider/3614-le-nuove-offerte-lowcost-hanno-portato-un-reale-beneficio.html

 

Nel 2010 vi sono a mio parere anche due filoni di business per quanto riguarda il mercato italiano ed entrambi hanno ovviamente delle logiche proprie e una evoluzione diversa:

 

- Aziende che hanno un core business in questo settore e vendono quasi esclusivamente dedicati

- Aziende di servizi hosting che riservano ai dedicati il ruolo di servizio "finale" per i clienti che sono cresciuti nel settore dello shared, e man mano al crescere delle esigenze sono passati a soluzioni dedicate, offerte direttamente dal provider.

 

In generale oggi chi guarda ad un server dedicato, guarda ad una macchina di media potenza, dato che spesso sono destinati ad ospitare clienti di webagency o progetti realizzati da società di consulenza. Vedo che in molti guardano al dedicato anche come alla soluzione per virtualizzare e concentrare più macchine in una, dovendo così scegliere una soluzione non certo lowcost. Non solo, chi oggi valuta un server dedicato, anche se ancora titubante, si informa anche per VPS di alto livello e ancora poco, anche per cloud computing o cloud hosting (ciò avviene quando l'idea è solitamente vaga in merito alle necessità).

 

Si continuano ad acquistare dedicati senza avere conoscenze, ma dopo un po' di tempo vedo che sono anche tante le pmi o i professionisti che si orientano poi a soluzioni managed una volta che i volumi crescono. Di fatto il lowcost puro non ha avuto il successo che si era preventivato, o ha riguardato una fascia molto precisa di clienti. Volevo avviare una discussione per capire come vedete voi questo prodotto nel 2010 e come pensate si sia evoluto, dal punto di vista del cliente che qui su HT ha modo di vedere tutte le offerte, e dal punto di vista dell'isp che invece si confronta con l'andamento del mercato e delle tendenze :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che i non provider non possono leggere? :stordita:

si... o meglio sarebbero da fare due discussioni parallele... una dal punto di vista degli utenti e una dal punto di vista dei provider.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Di fatto il lowcost puro non ha avuto il successo che si era preventivato, o ha riguardato una fascia molto precisa di clienti.

Ciao,

ritengo che nel prossimo futuro molte offerte di dedicati low-cost tenderanno a scomparire a favore di VPS da caratteristiche prestazionali piu' o meno simili, con i vantaggi che tutti conosciamo, a prezzi tutto sommato contenuti.

Attualmente il dedicato low-cost resiste ancora perche' si riesce ad ottenere un buon rapporto prezzo/prestazioni, ma credo che questa tendenza sparira'.

Forse un po' piu' a lungo termine tenderanno a sparire anche i dedicati di potenza media, sempre in favore di VPS, magari in alta affidabilita' e con risorse garantite di un certo livello.

 

Quindi credo che ci saranno offerte del tipo:

- VPS low-cost

- VPS/Dedicati medi

- Dedicati enterprise

 

my 2 cents

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao,

ritengo che nel prossimo futuro molte offerte di dedicati low-cost tenderanno a scomparire a favore di VPS da caratteristiche prestazionali piu' o meno simili, con i vantaggi che tutti conosciamo, a prezzi tutto sommato contenuti.

Attualmente il dedicato low-cost resiste ancora perche' si riesce ad ottenere un buon rapporto prezzo/prestazioni, ma credo che questa tendenza sparira'.

Forse un po' piu' a lungo termine tenderanno a sparire anche i dedicati di potenza media, sempre in favore di VPS, magari in alta affidabilita' e con risorse garantite di un certo livello.

 

Quindi credo che ci saranno offerte del tipo:

- VPS low-cost

- VPS/Dedicati medi

- Dedicati enterprise

 

my 2 cents

e cresceranno a dismisura le botnet, visto che i clienti lowcost non vogliono pagare i piani managed :D

 

mancano ancora dei dedicati/vps preconfigurati con su wordpress nelle offerte, per il momento non ne vedo la necessità visto che conviene a tutti mettere 100 siti su un condiviso potente piuttosto che avere 100 server atom

 

il vero low cost rimarrà lo shared ancora per un bel po'

 

il cloud è ancora lontano dall'essere considerato affidabile, almeno per il mercato low cost

10 reasons why the PC is here to stay | Hardware - InfoWorld

ovvero per il largo consumo

 

per il momento il cloud è solo per il mercato business

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao,

ritengo che nel prossimo futuro molte offerte di dedicati low-cost tenderanno a scomparire a favore di VPS da caratteristiche prestazionali piu' o meno simili, con i vantaggi che tutti conosciamo, a prezzi tutto sommato contenuti.

Attualmente il dedicato low-cost resiste ancora perche' si riesce ad ottenere un buon rapporto prezzo/prestazioni, ma credo che questa tendenza sparira'.

Forse un po' piu' a lungo termine tenderanno a sparire anche i dedicati di potenza media, sempre in favore di VPS, magari in alta affidabilita' e con risorse garantite di un certo livello.

 

Quindi credo che ci saranno offerte del tipo:

- VPS low-cost

- VPS/Dedicati medi

- Dedicati enterprise

 

my 2 cents

 

Che è sostanzialmente quello che dissi io circa 1 anno fa, ma nessuno mi ha dato retta. Io è un pezzo che dico che le VPS prenderanno il posto dei dedicati, alla fin fine, rispetto a dei dedicati standard, una VPS (vera) non ha alcuno svantaggio.

 

Il vantaggio di un dedicato potrebbe essere quello di poter inserire periferiche custom, ma nessun provider te lo fa fare.

Togli questa possibilità e sei automaticamente al pari di una VPS. Una VPS con 4GB di ram e processore dualcore dedicato non ha niente di meno rispetto ad un dedicato fisico con pari ram e pari processore, anzi, ha molto di più, come l'HA ottenibile con pochi euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che è sostanzialmente quello che dissi io circa 1 anno fa, ma nessuno mi ha dato retta. Io è un pezzo che dico che le VPS prenderanno il posto dei dedicati, alla fin fine, rispetto a dei dedicati standard, una VPS (vera) non ha alcuno svantaggio.

 

Io non sono così convinto... soprattutto se ti riferisci a VPS low-cost

Per mantenere bassi i prezzi di una VPS devi rinunciare a tante cose, dal punto di vista infrastrutturale, che alla fine perdi i vantaggi del VPS.

Non vorrai farmi credere che una VPS da pochi euro gira su un cluster di server multi core con annessa SAN in fibra ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora esuliamo dal low-cost. concordo con te che un vero VPS ha della caratteristiche che lo rendono preferibile a un dedicato di fascia bassa ma poi devi vedere quanti se lo prendono..

basta guardare tutti quelli che si tuffano in un mare di guai per non spendere nulla di assistenza sistemistica..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×