Jump to content
Sign in to follow this  
dissident100

Sicurezza minima sul Low-Cost :

Recommended Posts

partendo da

http://www.hostingtalk.it/forum/hosting-e-dintorni/15751-tophost-problemi-di-storage-e-perdita-di-alcuni-database-per-gli-account-topweb.html

 

Lancio questo 3d, sottotitolato

Importanza-ed integrità- del Back Up -e come verificarla-

 

Ipotizzando sia un argomento Hot ed interessante per l'utente medio fruitore di questa Board,

il sottoscritto in primis.

 

Quindi dando per accertato che alcuni fruitori del Forum HostingTalk :

 

  • usino servizi Low cost per il loro hosting
     
  • il 'servizio Low cost' non garantisca Sempre i back up
     
  • vogliano capire l'importanza di questa semplice precauzione
     
  • capitala vogliano anche accertarsi che il Back up eseguito sia Integro

 

Come dovrebbero procedere?

Edited by dissident100
il link.. chiedo scuso per il mancato trackback.. non avevo il back-up

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi permetto di intrufularmi nel 3d per precisare che :

 

  • si parte da uno split o fork , suggerito da Antonio, e per questo riprendevo il link che si trova in cima al 1° post e lì si parlò-concordemente, mi pare...- di low cost

 

  • l'intenzione non era certo quella di fissare i limiti o parametri, alquanto opinabili a mio modesto parere, su cos'è e cosa non è low-cost hosting (forse non ero stato abbastanza chiaro)

 

  • l'intento vero, e certamente ben celato, è, anche a futura memoria[cache], dato che alcune aziendine NON top di gamma hanno il vizio , riprovevole I'll dare say, di perdere dati e o non offrire i back-up agli ut{o}enti,e/o di offrirli magari corrotti; gli utenti stessi come possono avere delle copie (o anche back up, e controllare che questi siano integri e non corrotti?

 

Ora, non credo che questa discussione possa essere a discapito della categoria Hosters, inclusi i presenti, forse il contrario;

se mi son sbagliato cancellate, ma non spinnoffiamo sulla quaestio quantomeno.

 

 

Ho splittato la discussione sulla definizione di hosting low cost, la trovate qui: http://www.hostingtalk.it/forum/webhosting-primi-passi/15861-cosa-si-intende-per-piano-hosting-low-cost.html

Antonio.

Edited by Antonio
split

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi permetto di intrufularmi nel 3d per precisare che :

 

  • si parte da uno split o fork , suggerito da Antonio, e per questo riprendevo il link che si trova in cima al 1° post e lì si parlò-concordemente, mi pare...- di low cost

Fatto bene a splittare, quella discussione ormai parlava di tutto tranne che di TopHost: saranno stati almeno 2-3 gli OT ma, tamente bene incastrati, che ho trovato alquanto difficoltoso poter scindere in maniera compiuta in più discussioni (mi sarei dovuto mettere a splittare il contenuto addirittura a livello di post...).

 

 

  • l'intenzione non era certo quella di fissare i limiti o parametri, alquanto opinabili a mio modesto parere, su cos'è e cosa non è low-cost hosting (forse non ero stato abbastanza chiaro)

 

Ci sarebbe da fare un altro split ancora, adesso vedo di farlo...

 

 

  • l'intento vero, e certamente ben celato, è, anche a futura memoria[cache], dato che alcune aziendine NON top di gamma hanno il vizio , riprovevole I'll dare say, di perdere dati e o non offrire i back-up agli ut{o}enti,e/o di offrirli magari corrotti; gli utenti stessi come possono avere delle copie (o anche back up, e controllare che questi siano integri e non corrotti?

 

Per controllare che i file che hai scaricato in locale sono i file che hai online, un buon metodo è eseguire il checksum md5/sha1 e confrontarlo (la cosa migliore sarebbe fare l'inverso, e quindi tenere una copia dei file prima di tutto in locale, e poi caricarli online).

 

Il problema sorge con il database, lì devi dare per scontato che l'export fatto con il dbms sia integro (al limite puoi ripristinarlo e controllare quante tabelle/righe sono presenti ed avere un feedback se hai perso dati, perché mettersi a generare un hash md5/sha1 cella per cella con db di centinaia di mb la vedo come operazione abbastanza gravosa).

 

Edited by Antonio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema sorge con il database, lì devi dare per scontato che l'export fatto con il dbms sia integro (al limite puoi ripristinarlo e controllare quante tabelle/righe sono presenti ed avere un feedback se hai perso dati, perché mettersi a generare un hash md5/sha1 cella per cella con db di centinaia di mb la vedo come operazione abbastanza gravosa).

conviene esportare il db su file e fare il check di quello, eventualmente splittare a livello di tabella fare il check su quelle e vedere qualsi sono integre... solo allora fare un controllo più approfondito sui campi che non lo sono :fagiano:

Share this post


Link to post
Share on other sites
conviene esportare il db su file e fare il check di quello :fagiano:

 

Con la speranza che quello che trovi nel file è quello che trovi nel db :)

 

Ovviamente qui stiamo parlando come se ci stesse Murphy appoggiato alla spalliera del tuo letto a mo di gufo :cartello_lol:.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Murphy we Trust

 

Mille grazie per le risposte, esaustive,

quindi stringando la cosa al massimo possibile

e ovviamente applicando l'Imprescindibile LL.

utilizzerei un ennesimo esempio.

 

ho appema acquistato un hosting da http://www.supetutto.it, (

4 U$D/24 mesi!!) -rigorosamente illimitato, downtime incluso, garantiscono- mi hanno anche regalato un nome a dominio, Fantastico!.

 

Con un solo click sono il dio del web ed istallo un Giuumla

con i fiocchi, nel pannello c'è un bottone con scritto 'crea il tuo back up', e dato che è GRATIS lo uso!

 

Ora questo bottone mi porta vedere i 789TB di back up creati, hanno tutti una data e l'iconetta come i pornazzi, si quella con i libri impilati.

 

Benissimo, clicco sull'ultimo e scarico i 21MB di back up, adesso che l'ho scopattato mi accorgo che purtoppo non ho -uno o più- pornazzi all'interno, ma piuttosto una lista di cartelle e file, alcuni di questi file non saprei proprio come aprirli, per controllare se quel strano file sia almeno lui un pornazzo come faccio?

 

cioè io installo giuumla, sono un webmaster... non so ste robe

Share this post


Link to post
Share on other sites
cioè io installo giuumla, sono un webmaster... non so ste robe

 

Allora devi affidarti ad un provider che sappia fare backup per bene, c'è poco da fare. Se non puoi compensare le mancanze dell'hoster poco costoso con la tua conoscenza, allora spendi di più e non ti preoccupi di cose che non conosci :D

 

E' lo stesso discorso dei server managed/unmanaged :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora devi affidarti ad un provider che sappia fare backup per bene, c'è poco da fare. Se non puoi compensare le mancanze dell'hoster poco costoso con la tua conoscenza, allora spendi di più e non ti preoccupi di cose che non conosci :D

 

E' lo stesso discorso dei server managed/unmanaged :)

 

e vabbè ma allora ditelo....

 

Dato che partiamo da un punto di vista di autoaiuto,

ossia vado dall'hoster da 3 euri per 24 mesi, tutto illimitato. e conseguenzialmente (a mia esperienza ma parrebbe anche di altri) dovrò farmi i backup, come controllo che quei backup ( da Superwebmaster che installa Giuumla con un click) siano giustamente corrotti o super farciti di....?

 

Anche perchè non mi pare di aver ancora trovato nessun

lowcost che mi scriva in home (per poi rimuovere?)

Noi siamo un provider che sa fare backup per bene

Quindi burle a parte si tornerebbe a square one {e OT}, 'ti fidi che per 12 mesi ti farò backup per bene

e non rimuoverò questa clausa '?

 

Il Punto a mio vedere è molto semplice, Voi come portale Hosting , volenti o nolenti avete delle 'responsabilità' nel vostro mercato; anche in assenza - per fortuna appunto - di LL specifiche, una breve cheatsheet/how to di salvezza per chi si rivolge a questi servizi dovrebbe essere dovuta, e non è una richiesta personale.

 

PS: sono disposto a mediare la firma :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Punto a mio vedere è molto semplice, Voi come portale Hosting , volenti o nolenti avete delle 'responsabilità' nel vostro mercato; anche in assenza - per fortuna appunto - di LL specifiche, una breve cheatsheet/how to di salvezza per chi si rivolge a questi servizi dovrebbe essere dovuta, e non è una richiesta personale.

 

PS: sono disposto a mediare la firma :asd:

 

vostro di chi? :stordita:

 

Guarda che io non sono attualmente nel ramo dal punto di vista lavorativo e non mi pagano per fare il moderatore del forum eh, quindi per quanto mi riguarda non devo niente a nessuno :)

 

Cmq ci sono programmi che fanno il checksum dei file e la loro comparazione con file presenti in altre dir.

 

Se poi vuoi che uno si mette anche a fornire il programma già bello pronto proprio per lo scopo, non ho tutto questo tempo da dedicare alla causa :stordita:

Share this post


Link to post
Share on other sites
e vabbè ma allora ditelo....

 

Dato che partiamo da un punto di vista di autoaiuto,

ossia vado dall'hoster da 3 euri per 24 mesi, tutto illimitato. e conseguenzialmente (a mia esperienza ma parrebbe anche di altri) dovrò farmi i backup, come controllo che quei backup ( da Superwebmaster che installa Giuumla con un click) siano giustamente corrotti o super farciti di....?

 

Anche perchè non mi pare di aver ancora trovato nessun

lowcost che mi scriva in home (per poi rimuovere?)

Noi siamo un provider che sa fare backup per bene

Quindi burle a parte si tornerebbe a square one {e OT}, 'ti fidi che per 12 mesi ti farò backup per bene

e non rimuoverò questa clausa '?

 

Il Punto a mio vedere è molto semplice, Voi come portale Hosting , volenti o nolenti avete delle 'responsabilità' nel vostro mercato; anche in assenza - per fortuna appunto - di LL specifiche, una breve cheatsheet/how to di salvezza per chi si rivolge a questi servizi dovrebbe essere dovuta, e non è una richiesta personale.

 

PS: sono disposto a mediare la firma :asd:

 

 

Più che offrire uno spazio di discussione per fare domande e creare contenuti a riguarda non si può far molto. Anche perchè non si puo andare a controllare dall'interno ogni azienda e darne pubblicamente conto :) cosa intenderesti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×