Jump to content
Sign in to follow this  
Redazione Hosting Talk

Scegliere un hosting per Magento

Recommended Posts

magento_logo.thumbnail.gif

Parlare di Magento vuol dire parla di Commercio Elettronico. Quindi, prima di avventurarsi nell'analisi di Magento e delle soluzioni di Hosting Magento è bene spendere qualche parola su questo nuovo e promettente settore dell'Information Technology.

 

Cos'è il Commercio Elettronico di cui tanto si parla? E' quella forma di commercio, denominata anche E-Commerce, che si avvale di un sito web per realizzare una transazione economica. In pratica un sito web diventa non solo il luogo "virtuale" con cui comunicare col mondo ma anche una vera e propria piattaforma di vendita tramite la quale un qualsiasi esercizio commerciale può "piazzare" i propri prodotti.

 

 

 

Leggi il contenuto dell'articolo Scegliere un hosting per Magento

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il problema (se così si può definire) di Magento è che il database MySql deve essere configurato con supporto allo Storage Engine InnoDB che non tutti i provider offrono.

 

InnoDB è di default attivo su MySQL, c'è ancora qualcuno che perde tempo a disabilitarlo...? Se sì, a che pro...?

Share this post


Link to post
Share on other sites
InnoDB è di default attivo su MySQL, c'è ancora qualcuno che perde tempo a disabilitarlo...? Se sì, a che pro...?

 

Una enorme pecca di InnoDB è la frammentazione delle tabelle.

Butta tutto in un file (di default) ed a quanto pare, non lo svuota nemmeno se elimini i record.

 

Mi son ritrovato su un server di monitoraggio con ben 8GB di file innodb. Ho svuotato l'intero database ed il file è rimasto 8GB.

 

Soluzione: dump, cancellazione brutale del file, ed import.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che io sappia, il file di tablespace non si rimpicciolisce dopo che elimini i dati ma al suo interno lo spazio può essere riutilizzato per altri dati, quindi non è spreco.

 

Rispetto ai vantaggi che InnoDB comporta, disattivarlo secondo me non ha senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che io sappia, il file di tablespace non si rimpicciolisce dopo che elimini i dati ma al suo interno lo spazio può essere riutilizzato per altri dati, quindi non è spreco.

 

Non saprei, però su piccole VPS, avere un file così grosso, come nel mio caso, potrebbe essere un problema perchè ti porterebbe a viaggiare sempre con il disco pieno.

 

Io avevo la VPS con 8GB di disco mysql, di cui 7.9 erano occupati da innodb per un solo database. Non è spreco, ma tutti gli altri database che usano MyISAM non riuscivano più a scrivere causa disco pieno.

 

Rispetto ai vantaggi che InnoDB comporta, disattivarlo secondo me non ha senso.

 

No, non ha senso, ma dipende dove lo vai a piazzare.

Forse su shared hosting, dove hai il 95% dei clienti che usano MyISAM, avere una manciata di database InnoDB che ti possono mettere fuori uso anche tutti gli altri per via dello spazio, potrebbe essere problematico.

 

Immagina uno script fatto male, impazzito, che salva milioni e milioni di record su un database InnoDB. Prima che il cliente se ne accorga e faccia il fax (sempre che se ne accorga) tu ti ritroveresti con un database bello ciccione e magari in piena notte ti fa andare ko anche gli altri db perchè ha riempito il disco. Il cliente se ne accorge, elimina i dati impazziti ma tu resti con il disco pieno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×