Jump to content
Sign in to follow this  
Pictor

[Web&Mail Host] Estero, veloce, affidabile

Recommended Posts

riuppo questa discussione per un'informazione da richiedere a voi che sicuramente avete analizzato l'offerta di Rackspace (o anche l'omologo Google Apps).

 

Attualmente gestisco la mia posta elettronica (8 account) sul mio client, senza lasciare alcunchè sul server (tutto via pop, niente imap); pertanto mi trovo oltre 10 GB di dati e migliaia di messaggi regolarmente splamati sui diversi account/identità gestiti tramite Thunderbird.

 

Ora, sarei interessato a portare tutto sul provider americano, ma sono un pò scettico.

 

Se non ho capito male, devo reimportare tutti i miei dati sul loro server tramite un tool di sincronizzazione, e da quel momento, a seconda del device utilizzato ogni messaggio in invio/ricezione transita sul loro server riducendo il client di posta (iMail, Tb, ...) ad una mera interfaccia che riflette l'organizzazione della mail che verrà gestita dal ESP prescelto.

 

Ne derivano alcune domande:

 

1) Il processo di sincronizzazione è fedele o può danneggiare l'importazione dei dati/e-mail? (problemi di codifica, layout, perdita messaggi)

2) Il processo di importazione, se un domani dovessi volere tornare ai metodi tradizionali, è reversibile senza incorrere nelle problematiche di cui al punto precedente?

3) La durata dell'archiviazione è indefinita o c'è un limite in anni? Mi sembra che per Google Apps sia così.

4) La dimensione di archiviazione è limitata e dipendente dalla policy del provider? Ad ora, se trovo problemi di spazio, cambio un disco, mentre dopo potrei rischiare di non poter seguire la naturale crescita dei messaggi.

 

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che ti riferisci a IMAP, giusto?

 

1) non credo che perderai i messaggi.. lo scopo di un servizio di posta è proprio quello di gestirli al meglio

2) si

3) su google Apps c'è un limite di spazio che viene aumentato di 1MB al giorno, se non sbaglio!

4) Su google Apps se sorpassi l'attuale limite di 7,5ecc GB devi cancellare qualche messaggio o passare alla versione per aziende a pagamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ci siamo capiti.

 

Il primo step è importarle, e ovviamente non posso usare una soluzione imap2imap ma devo affidarmi ad un loro tool (lavora con mbox? csv? eml?); pertanto mi chiedevo se qualcuno avesse avuto esperienza diretta di eventuali problemi di codifica, bad import e simili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×