Jump to content
Sign in to follow this  
assassin95

Hosting italiano con servers italiani per social bookmarking!

Recommended Posts

Ciao a @tutti!

L'altro giorno ho chiesto sulla vostra bacheca di facebook e mi è stato chiesto di aprire la discussione direttamente qui sul vostro forum e questo mi sembra giusto, ecco perché mi sono iscritto e adesso sto a chiedere!

 

In pratica, è successo che qualche giorno fà ero su Google e volevo cercare se era possibile creare il proprio social bookmarking come digg.com e ho trovato uno script Open Source chiamato HotaruCMS 1.4.2 e l'ho scaricato. L'ho inizialmente provato su un hosting netsons free per vedere come funzionava e mi è piaciuto molto così ho deciso che creerò il mio social bookmarking presto. Ovviamente non sono un esperto di web hosting, anzi al contrario, sono alle prime armi, e per di più sono un quindicenne che non ha mai avuto un sito web e che di queste cose ne capisce pochissimo. Mio padre è d'accordo con l'idea e ha già promesso che metterà la sua firma online per il dominio web che ho intenzione di comperare per fine dicembre circa!

In pratica ho necessita di un hosting italiano con soli servers italiani anche se devo creare un sito in inglese per tutto il mondo, che non costi più di 30€ iva e spese incluse senza costi aggiuntivi che abbia almeno 2GB di spazio web, 30GB di traffico mensile, PHP5 e MySQL5 con librerie curl e tutto il resto ... che sia pagabile anche con una PayPal non verificata!

 

Grazie Mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites
che sia pagabile anche con una PayPal non verificata!

 

Rispondo solo a questo, il resto sono richieste nella norma ed altri potranno darti dei consigli o tu stesso potrai nella sezione offerte trovare qualcosa che ti ispira su cui poi chiedere qui altre info o consigli.

 

La paypal permette di rendere verificato un account pù che altro quando questo vende qualcosa, anzi se l'account chiede il passaggio alla categoria business deve per forza essere verificato.

Quindi a te interessa che l'hosting sia semplicemente pagabile con paypal (quasi tutti lo permettono, ma non tutti), ma se ricarichi paypal con una postpay, sappi che quest'ultima è equivalente ad una visa elettronica ed è accettata praticamente da tutti i gateway (le limitazioni sono eventualmente da parte dell'azienda, per esempio un auto non te la fanno noleggiare con una postpay o cin una ricaricabile).

Comunque in Italia in un modo o nell'altro combini per pagare, c'è chi accetta anche il bollettino postale (ci vuole qualche giorno in più ma si combina)

Share this post


Link to post
Share on other sites
La paypal permette di rendere verificato un account pù che altro quando questo vende qualcosa, anzi se l'account chiede il passaggio alla categoria business deve per forza essere verificato.

Quindi a te interessa che l'hosting sia semplicemente pagabile con paypal (quasi tutti lo permettono, ma non tutti), ma se ricarichi paypal con una postpay, sappi che quest'ultima è equivalente ad una visa elettronica ed è accettata praticamente da tutti i gateway (le limitazioni sono eventualmente da parte dell'azienda, per esempio un auto non te la fanno noleggiare con una postpay o cin una ricaricabile).

Comunque in Italia in un modo o nell'altro combini per pagare, c'è chi accetta anche il bollettino postale (ci vuole qualche giorno in più ma si combina)

Quindi per comperare un piccolo dominio, anche se pago con paypal non verificato è la stessa cosa no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao @Uno!

Su FaceBook, quando ho chiesto sulla vostra bacheca fans, mi hanno detto di chiedere qui sul forum che la lista di domini adatti per me erano tanti. Mi dite perché nessuno mi ha ancora risposto?

 

Non ho idea di chi ti abbia risposto su Fb (neanche lo uso...), ma questo non è un help desk e nessuno è tenuto a risponderti.

 

Se qualcuno vorrà ti risponderà.

 

Comunque, IMHO, è un pò ridicolo chiedere aiuto per scegliere di sana pianta quale nome a dominio (che poi diverrebbe anche il tuo brand) usare.

 

Se poi intendevi quale estensione usare, allora direi .it per il sito italiano e .com per quello internazionale oppure usare un .com per tutte le lingue.

Edited by Antonio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×