Jump to content
Sign in to follow this  
sbtnln

Quale pubblicità funziona di più?

Recommended Posts

Da un mesetto ho aperto un'attività di fornitura spazi web che, pur non essendo un servizio innovativo, io ritengo che abbia buone potenzialità sia per quanto riguarda l'aspetto economico, che considero oltremodo conveniente, che per quanto riguarda la semplicità dell'offerta.

Sto facendo campagna pubblicitaria con Google Adword spendendo dei bei soldini, ma con scarsi risultati, mentre ho già lasciato perdere la campagna con Facebook in quanto i click paiono completamente disinteressati fermadosi solo all'home page.

Quale forma di pubblicità avete sperimentato che funzioni davvero per avere dei click da gente in qualche modo davvero interessata?

Vi ringrazio per i consigli :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quale forma di pubblicità avete sperimentato che funzioni davvero per avere dei click da gente in qualche modo davvero interessata?

Vi ringrazio per i consigli :)

 

La migliore forma di pubblicità è il passaparola e la notorietà che il tuo marchio (brand) riuscirà ad avere nella mente degli utenti.

 

Per arrivare a questo devi inventarti qualcosa per farlo conoscere e far parlare di lui in modo da farlo preferire ad altri.

 

Il resto serve a contorno per far ricordare a chi già ti conosce che esisti.

 

Soprattutto in un settore competitivo come quello di cui te parli.

 

Ovviamente questo è il mio modesto pensiero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se parliamo del settore dei servizi hosting e domini forse qualche consiglio credo di poterlo dare, basato sull'esperienza e su quello che ognuno può vedere in giro per il web, con un occhio critico:

 

- Banner e creatività, guarda oltre il click

la pubblicità tramite banner, che sia su un portale o che sia su Google AdWords serve: questo perchè gli utenti che non cliccano guardano in ogni caso la vostra pubblicità, e la "assimilano", questo è un aspetto che gli investitori in pubblicità considerano poco ma che è di fondamentale importanza per far conoscere il brand e far sapere che "noi ci siamo". Nessuna azienda paga qualche migliaio di Euro per volta per apparire sui giornali se non ha un ritorno di immagine, e per definizione una rivista o un giornale non sono per niente "misurabili". Il web si lo è, questo è un vantaggio ed uno svantaggio a volte, perchè vi sono molti inserzionisti che ragionano esclusivamente con l'ottica del pay per click. Credo che sparirà nel giro dei prossimi anni, così come i banner si stanno già evolvendo e le compagnie lo comprendono.

 

- Monitorare i contenuti va bene, ma ci sono i contenuti? Guarda il tuo sito!

Senza offesa, alcuni operatori italiani hanno dei siti web risalenti almeno al 1998 come impostazione e grafica, se questi sono contenti e non soffrono flessioni nelle vendite, meglio, ma se questo è uno dei problemi non c'è davvero pubblicità che tenga. I clienti che acquistano domini e prodotti hosting non sono più solamente i poco esperti di una volta. Oggi sanno valutare attentamente una azienda e magari fanno qualche ricerca se insospettiti dalla poca professionalità con cui vengono presentate le offerte: peggio ancora se non vi è di fatto alcuna indicazione di come sia strutturata l'azienda, di come venga erogato il servizio e con quali modalità.

 

Insomma, nessuna azienda che presenti male i suoi prodotti può pensare di vendere online grazie ad una campagna pubblicitaria: anche portare tutto sulla prima pagina del Nytimes.com servirebbe a poco se il prodotto è davvero presentato in maniera sbagliata, come se ne vedono davvero tanti.

 

- Comunicare con i clienti e partecipare

Lo fanno società di grande livello, come Rackspace, o come ServInt, non vedo perchè società più piccole vedano spesso la partecipazione nelle community, nei blog e in generale negli eventi e portali di settore come una perdita di tempo. Nessuno ha ore da sprecare in questo lavoro, ma sarebbe utile iniziare a capire che questo porta realmente delle vendite concrete e aiuta la reputazione a crescere.

 

- nel 2010 vendere un piano shared hosting senza pannello di controllo, 50 MB di spazio a 500 Euro l'anno non funziona

 

Proprio così, non c'è verso di farlo funzionare, nemmeno se siete dei geni del marketing. E purtroppo si vede ancora qualche caso simile: cercate di dare un occhio al resto del mercato e spesso lasciare l'idea "noi siamo migliori", perchè purtroppo per molte realtà non è così e anche i clienti se ne accorgono rapidamente con un confronto delle altre offerte sul mercato.

 

Potremmo continuare, ma vediamo se ci sono altri spunti utili :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

- Monitorare i contenuti va bene, ma ci sono i contenuti? Guarda il tuo sito!

Ciao Stefano e grazie per la risposta.. ma quando hai scritto la frase che ho quotato ti riferivi al mio sito o era rivolta al lettore in generale?

 

Per quanto riguarda il mio sito in questo mese di attività l'ho gìà rivoltato come un calzino e non è più uguale a quello che era all'inizio.

Sono passato alla massima semplicità sia del template che dei contenuti, come dicevo nel post iniziale, e vedo che adesso la gente spesso si sofferma anche delle mezz'ore e fa anche il passo di andare alla pagina del carrello.. e poi quando sono sicuro che acquistino.. stop :(

 

Il discorso del fatto che la pubblicità su Google Adword o sui portali del settore funzioni anche se non arrivano i click, o i click giusti, posso condividerlo comprendendo che il nome comunque deve iniziare ad essere conosciuto.

Ma la pubblicità su Google è un vero salasso..

 

A tale proposito ho chiesto informazioni sull'offerta pubblicitaria anche del vs/ forum..

Share this post


Link to post
Share on other sites
La migliore forma di pubblicità è il passaparola e la notorietà che il tuo marchio (brand) riuscirà ad avere nella mente degli utenti.

 

Per arrivare a questo devi inventarti qualcosa per farlo conoscere e far parlare di lui in modo da farlo preferire ad altri.

 

 

.. Inventarmi qualcosa.. ma come farlo conoscere questo qualcosa col passaparola?

Da dove inizia un passaparola, se non cominci a diffonderlo tu artificialmente tramite un forum, cosa che non mi sembrerebbe il massimo della correttezza?

Quando si parte senza portafoglio clienti sperare in un passaparola spontaneo è arduo, che ne dici? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è arduo, ma non impossibile.

 

Normalmente quando si inizia un'attività autonoma, si parte proprio da parenti/amici/conoscenti, sperando che a loro volta diffondano il "verbo". :)

 

Nel tempo puoi pensare di investire qualcosa sui siti del settore, anche qui su HT.

 

Ciao,

 

Fabrizio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il passaparola si basa sulla qualità del servizio.... Se quella c'è allora si tratta solo di aspettare.

 

Personalmente credo che la strada sia proprio questa, una prima fase nella quale cercare di dare un servizio eccellente, cercando di consolidare un piccolo numero di clienti quanto più soddisfatti possibile, e quindi una seconda fase di investimento in immagine, quindi adword, banner e via dicendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ Flame

@ Rebel

 

Un'attività come questa non mi pare possibile che possa iniziare avendo come primi clienti amici e parenti..

Cosa proponi agli amici? "Eih! Ti serve un hosting?"

.. e quello mi fa: "Me serve che?" :63:

.. A parte gli scherzi.. ma per esempio tra i miei amici e parenti non c'è nessuno che si occupi di web se non per andare a leggere qualche articolo di giornale.. forse.

Ma credo che sia così anche tra le vostre conoscenze.. credo.

La cultura del web in Italia non ha ancora attecchito così tanto da poter iniziare un'attività sperando sulle conoscenze, non è come vendere assicurazioni ;)

Tra l'altro io ho studiato un piano che può reggere solo con un bel numero di utenze perchè penso che sia inutile proporre prezzi alti per accalappiare uno sprovveduto che magari ti paga solo una mensilità perchè non è ancora al corrente di tutte le offerte di hosting che ci sono..

Il mio piano è molto simile a quello di un rinomato provider (del quale non so se posso fare il nome) che offre hosting gratis, anche se ogni volta che ho dovuto aumentare lo spazio o avere un database in qualche modo ho pagato.. magari anche con telefonate a tempo..

Mi direte.. ma allora se c'è già chi lo fa, e in più lo fa gratis, perchè la gente dovrebbe venire da te?

Prima di tutto perchè se ci fermiamo a quell'esempio allora tutti dovrebbero chiudere bottega, poi perchè quel "quasi gratis" lo posso fare anch'io e anzichè fare pagare, anche quel poco, in scatti di telefonate o pubblicità, lo faccio pagare veramente in pochi euro che equivalgono, in pratica, a quel quasi gratis.. e in una maniera più chiara e meno complicata.

Tutto questo per dire che il prodotto secondo me si dovrebbe promozionare da solo, ma serve la spinta iniziale che non credo possa essere il passaparola tra conoscenti..

Ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da non confondere il passa parola spontaneo con quello indotto o forzato che personalmente non apprezzo.

 

C'è chi non si fa problemi ad agire come i rompi scatole che ti vogliono vendere qualcosa in mezzo alla strada oppure dare servizi gratis / sconti se parli bene del servizio. A lungo andare nemmeno tu sarai in grado di capire quale sia la vera percezione del servizio che hanno i tuoi clienti o collaboratori.

Edited by revhosting

Share this post


Link to post
Share on other sites
.. Inventarmi qualcosa.. ma come farlo conoscere questo qualcosa col passaparola?

Da dove inizia un passaparola, se non cominci a diffonderlo tu artificialmente tramite un forum, cosa che non mi sembrerebbe il massimo della correttezza?

Quando si parte senza portafoglio clienti sperare in un passaparola spontaneo è arduo, che ne dici? :)

 

Intendiamoci, non è che devi vendere i tuoi piani di hosting a parenti ed amici se nemmeno sanno cosa sia questo genere di servizio, ma inizia a raccontare loro quale è la tua attività in modo che loro rimangano interessati.

 

Può darsi che poi racconteranno questa "strana" attività ad altre persone e di persona in persona potrai far girare la voce.

 

Lo stesso concetto puoi rapportarlo a mondo online e dei social network.

 

Ovvio non puoi basare tutte le speranze solo su questo genere di pubblicità, e soprattutto non sperare di vedere risultati a breve, ma è un primo, doveroso, passo.

 

Capita spesso che a distanza di anni si presentino o si riavvicinino persone di cui magari te non ricordavi più l'esistenza ma loro si ricordavano di te per quella "starna attività" che un tuo parente aveva raccontato ad un suo amico ...

 

Se saprai condire l'attività di PR al resto delle doverose attività da svolgere (SEO, pubblicità, visibilità online, ed altro) piano piano i risultati arriveranno.

 

Detto tutto, non che sia facile, ma almeno provaci :approved:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×