Jump to content
Sign in to follow this  
McHost

Quesito su cambio DNS problemi manteiner

Recommended Posts

salve a tutti,

espongo un domanda , per avere anche una vostro opinione

Disponevo di un server dedicato gestito in maniera autonoma presso una società X dotato di pannello plesk.

Presso questa società X registravo anche i domini .It, in quando accreditata come manteiner, con ns1 e ns2 che puntavano su il server dedicato che noleggiavo da lei.Fin qui spero tutto chiaro.

Dopo qualche mese ho deciso di acquistare un mio server di proprietà presso un'altra struttura e di disdire il server a noleggio , ma di mantenere come mainteiner la societa X iniziale.

per non creare disservizio ai clienti Ho proceduto nella seguente maniera:

1) ho trasferito tuttii dati relativi ai domini sul nuovo server /caselle ,db,pagine,ecc..ec..) .

2) ho modificato dal plesk i record DNS affinche puntassero sul nuovo server

3) una volta che tutto è tornato funzionante sul server nuovo (siti,caselle,db,ecc)ho richiesto al MAINTEINER dell Società X di cambiare di DNS presso il registro IT affinche io potessi disdire il server presso di loro( Visto che il pannello che loro mettono a disposizione non permete di farlo)

4) la società X NON cambia i DNS che puntano sempre verso il suo server a noleggio che poi li fa ripuntare al mio impedendomi di farlo disattivare

5)dopo numero email,raccomandate e mesi di attesa effettua il benedetto cambio di tutti i dns di tutti i domini consentendomi quindi di disattivare il server

6)alla fine di tutto mi manda la fattura del server a noleggio dei mesi che è stato attivo in attesa del cambio DNS

Adesso la mia domanda è questa gli spettano sti soldi? è corretto comportarsi cosi? sono io che seguito un iter sbagliato cosiderato che gli ho mandato la raccomandata di disdetta come da contratto?

Solo lui in veste di manteiner poteva cambiare i DNS visto che non fornisce un pannello dove cambiarli?

Cosa fareste voi?

grazie a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

quando hai un contratto con un fornitore hai nero su bianco le condizioni di disdetta dei servizi.

 

Le attività tecniche che hai dovuto svolgere prima della disdetta non hanno legami, dal punto di vista legale, con la disdetta stessa, nel senso che tu hai dovuto/voluto svolgere delle procedure (tecniche) per poi poter disdettare.

 

Nel contratto c'è scritto come disdettare, cioè, ad esempio, entro 60gg prima della scadenza e con raccomandata A/R, ecc.

 

Se tu hai disdettato con raccomandata ovviamente indicando tutti gli estremi del contratto (tenendo conto di eventuali penali) allora dovrebbe valere la data di invio della raccomanda.

 

Ti consiglio di chiedere un parere ad un amico avvocato per sapere se hai diritto al rimborso oppure no.

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma scusa, non mi è chiara una cosa: tu gestivi con la società X i domini + gestione dns, oppure dominio + puntamento nameserver?

in caso avessi una soluzione dominio + nameserver, dovresti avere in teoria un pannello dove poter variare i valori dei nameserver, puntandoli sul nuovo server.

In caso contrario, cambia registar. E' sicuramente la soluzione più veloce ed economica, perchè se continui a pagare un server dedicato solo per la gestione dns dei domini, mi pare un po' assurdo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

praticamente io compravo dominio e puntamento , non avendo la possibilita di cambiare name server quindi non potevo spegnere il server che mi faceva da reindirizzamento finche lui della società X non effettuava la modifica cambia . lui a farlo ci ha messo 5 mesi e da me vuole 5 mesi di boleggio server ecco il punto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×