Jump to content
Sign in to follow this  
cbs

Whois nic.it (troppo) spesso Down

Recommended Posts

Stessa risposta data a me.

Il problema sembra per quei criminali che cercano di accaparrarsi i domini alla scadenza, tramite script automatizzati, che bombardano il server di richieste.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La causa dei down è certamente l'uso del whois in modo improprio, anche se dal punto di vista tecnico il whois sarebbe poco adatto al monitoraggio dei domini e quindi mi aspetterei poco utilizzato rispetto ad altre soluzioni, almeno qui è così.

Purtroppo (stando ai verbali sul sito del nic) pare non ci siano in progetto regolamenti sull'utilizzo del servizio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è adatto l'uso del whois, tant'è che andrebbe usato quello autenticato.

L'autenticato ha un limite di 3000 query/giorno, pertanto non viene usato dai criminali, che magari 3000 query ne fanno in 20 minuti. Da qui nasce il collasso del nic.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il whois autenticato attuale dovrebbe rimanere in funzione solo fino a fine anno, andrebbe regolamentato il whois classico.

 

In conclusione vedo che spesso ci sono clienti che hanno problemi a ordinare i trasferimenti e la cosa è abbastanza spiacevole.

Passare al whois autenticato sarà una scelta obbligata, quello che non mi piace è che è un servizio nato per il sistema asincrono con condizioni poco appropriate ai trasferimenti sul sistema sincrono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Forse qualcuno (non io, non ho dei gran rapporti di amicizia) dovrebbe scrivere al nic. Se gli scrivo io, sicuramente troverò da dire, ogni volta dan la colpa a noi. :D

 

Ecco la nostra risposta inviata al NIC ieri 26 marzo alle ore 23 :

Buongiorno,

è dalle ore 18 che rileviamo (nuovamente) notevoli disagi sia nell'EPP che

nelle interrogazioni Whois in das, ci auguriamo che questi disguidi, ormai

abbastanza frequenti si risolvano al più presto, perchè siamo veramente

sorpresi da un così lungo perdurare di problematiche che un NIC non dovrebbe

avere nel modo più assoluto, soprattutto per i risvolti in termini economici

che simili disguidi provocano sia al NIC che ai Registrar, ma anche per

l'immagine "Italia", sbagliata, che tutti i Registrar incosapevolmente, in

questi casi offrono ai loro clienti anche non italiani-

Con l'augurio vero, che presto si risolvano i problemi in corso -

 

Cordiali Saluti

riccardo baldi

 

WEBURL-REGISTRAR

Share this post


Link to post
Share on other sites

Problemi grossi attualmente riguardano le interrogazioni al Whois del NIC Italiano, che stanno veramente penalizzando alla grande quasi tutti i Registrar, il disagio consiste nella esagerata lentezza di risposta ad ogni interrogazione, con sovente status di errore per time-out del server Nic.

In una mail ricevuta dal NIC il 25 marzo, lo stesso comunica che: "...vi informiamo che martedi 29 marzo 2011 il Registro attivera' un nuovo servizio, denominato "DAS autenticato", che consentira' ai Registrar di poter svolgere in maniera efficace le proprie operazioni di verifica della disponibilita' di un nome a dominio .it.".

Speriamo che tutto si risolva da quella data..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da questa mattina nulla e il NIC se ne sbatte!

1 whois su 8 funziona

Qui si vendono solo domini internazionali e basta.

Siamo alla follia.

Per alcune cose non ci dovrebbero esser problemi eprchè ci mettiamo la lavoro e cambiamo il metodo di ricerca ma per altre cose serve per forza di cose il whois pubblico

Ma non ha problemi il whois per i com che avrà una mole di lavoro incredibile, lo ha il whois ITALIANO! ah..ecco perchè..è italiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×