Jump to content
Sign in to follow this  
Guy

Un hosting per un sito che vuole crescere

Recommended Posts

Salve ragazzi, lo so che sono il tipico utente che fa la tipica domanda del "Che devo fare?", ma invoco il vostro aiuto.

 

Mi serve il vostro aiuto per scegliere un hosting che mi permetta di far sviluppare tranquillamente il sito con un tasso di crescita realistico, ovvero senza rimanere fregato con blocchi da parte del fornitore o rallentamenti eccessivi nel caso dovessi avere successo e le mie visite schizzino oltre le 200 al giorno uniche.

 

Il sito sarà basato su wordpress, non prevedo di utilizzare altri plugin che quelli per la ottimizzazione SEO (lo so che sono troppo vago, ma al momento non so quale sia il migliore), anche se la struttura finale del sito deve ancora essere definita.

 

Il sito conterrà un discreto quantitativo di immagini e dopo la prima fase di avvio potrei inserire un forum, credo phpBB. Non prevedo altri contenuti multimediali o download di file da parte degli utenti.

 

Non so se vi servono altre informazioni.

 

Non vorrei andare oltre i 50 euro l'anno, ma se esiste qualcosa sui 30 sarei felicissimo di andare con quello, ovviamente sono conscio che con questa cifra qualche limitazione uno deve averla, ma il sito non avrà bisogno di essere estremamente reattivo.

 

Fino ad ora ero convinto di prendere il semidedicato (che ricordo non è un semidedicato vero e proprio) di netsons, ma so che hanno ricevuto anche loro delle lamentele...

 

Avevo sentito parlare anche di godaddy, ma temo che faccia overselling spinto...

(e poi dovreste aiutarmi a far puntare il dominio .it su quel server che non sono capace :asd: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, in linea di massima quasi tutti i provider permettono un upgrade in corsa delle risorse, ma ti consiglio di chiedere assicurazioni al provider che sceglierai controllando anche partendo da questo link Offerte shared hosting | HostingTalk.it.

 

Wordpress è un mattone lo sai ? E il budget a disposizione è assai basso, per iniziare va bene, ma se prevedi incrementi notevoli sappi che dovrai alzarlo di parecchio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao, in linea di massima quasi tutti i provider permettono un upgrade in corsa delle risorse, ma ti consiglio di chiedere assicurazioni al provider che sceglierai controllando anche partendo da questo link Offerte shared hosting | HostingTalk.it.
Sì, questo lo so, però avrei bisogno di un parere di esperti, ad occhio come vi dicevo il semidedicato netsons mi sembra la soluzione migliore, ma per quanto ne posso sapere io ci potrebbe anche essere scritto in "tecnichese" che se mi si collegano più di 20 utenti implode il sito. :asd:

 

Wordpress è un mattone lo sai ? E il budget a disposizione è assai basso, per iniziare va bene, ma se prevedi incrementi notevoli sappi che dovrai alzarlo di parecchio.
Wordpress è il miglior compromesso che ho trovato tra semplicità di utilizzo e personalizzazione, ho trovato un tema per "soli" 15 euro davero faigo.

 

Comunque i 30/50 euro sono il budget di partenza dell'host, se dopo qualche mese vedo che la risposta dell'utenza c'è posso metterci più soldi tranquillamente. Però voglio essere realistico e partire volando basso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sì, questo lo so, però avrei bisogno di un parere di esperti, ad occhio come vi dicevo il semidedicato netsons mi sembra la soluzione migliore, ma per quanto ne posso sapere io ci potrebbe anche essere scritto in "tecnichese" che se mi si collegano più di 20 utenti implode il sito. :asd:

 

Wordpress è il miglior compromesso che ho trovato tra semplicità di utilizzo e personalizzazione, ho trovato un tema per "soli" 15 euro davero faigo.

 

Comunque i 30/50 euro sono il budget di partenza dell'host, se dopo qualche mese vedo che la risposta dell'utenza c'è posso metterci più soldi tranquillamente. Però voglio essere realistico e partire volando basso.

 

 

Ciao,

 

potresti partire con una soluzione low-cost, visto che comunque non hai particolari esigenze.

 

L'unico consiglio che posso darti, è quello di acquistare una soluzione di hosting che sia scalabile in qualsiasi momento, in vista di un'eventuale crescita del tuo sito.

 

Ciao,

 

Fabrizio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao,

 

potresti partire con una soluzione low-cost, visto che comunque non hai particolari esigenze.

 

L'unico consiglio che posso darti, è quello di acquistare una soluzione di hosting che sia scalabile in qualsiasi momento, in vista di un'eventuale crescita del tuo sito.

 

Ciao,

 

Fabrizio

Cercando un po' tra gli hosting trovati su questo forum mi sono accorto di una cosa che non avevo previsto, perlomeno con questi termini. Per il sito avrò bisogno di inviare delle occasionali mail di gruppo agli utenti, vedo tuttavia che alcuni hoster (ho visto web4web ad esempio) vietano in modo tassativo l'utilizzo di sistemi di invio automatico delle mail.

 

Ovviamente che questi sistemi non piacessero agli hoster lo immaginavo, ma immaginavo anche che per bassi volumi, nell'ordine di 200-300 utenti e in modo occasionale venissero tollerati.

 

E' vero direte voi che si può aggirare l'ostacolo inviando le mail a mano a gruppi, però non è che sia commodissimo, e vorrebbe dire che se per un motivo qualsiasi non posso stare personalmente al pc le mail non vengono inviate.

 

Ero io che ero troppo ottimista od esistono soluzioni di hosting low-cost che permettono l'invio automatizzato di mail a bassi volumi e occasionalmente?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cercando un po' tra gli hosting trovati su questo forum mi sono accorto di una cosa che non avevo previsto, perlomeno con questi termini. Per il sito avrò bisogno di inviare delle occasionali mail di gruppo agli utenti, vedo tuttavia che alcuni hoster (ho visto web4web ad esempio) vietano in modo tassativo l'utilizzo di sistemi di invio automatico delle mail.

 

Ovviamente che questi sistemi non piacessero agli hoster lo immaginavo, ma immaginavo anche che per bassi volumi, nell'ordine di 200-300 utenti e in modo occasionale venissero tollerati.

 

E' vero direte voi che si può aggirare l'ostacolo inviando le mail a mano a gruppi, però non è che sia commodissimo, e vorrebbe dire che se per un motivo qualsiasi non posso stare personalmente al pc le mail non vengono inviate.

 

Ero io che ero troppo ottimista od esistono soluzioni di hosting low-cost che permettono l'invio automatizzato di mail a bassi volumi e occasionalmente?

 

 

mail chimp ... e poi dipende dalle mail ossia dal tipo di mail, se è un agggiornamento lo puoi fare via feeds con feedsburner e mettere su intense debate per i commenti

 

web4web è il top nel suo mercato, almeno fino a metà febbraio '11

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cercando un po' tra gli hosting trovati su questo forum mi sono accorto di una cosa che non avevo previsto, perlomeno con questi termini. Per il sito avrò bisogno di inviare delle occasionali mail di gruppo agli utenti, vedo tuttavia che alcuni hoster (ho visto web4web ad esempio) vietano in modo tassativo l'utilizzo di sistemi di invio automatico delle mail.

 

Ovviamente che questi sistemi non piacessero agli hoster lo immaginavo, ma immaginavo anche che per bassi volumi, nell'ordine di 200-300 utenti e in modo occasionale venissero tollerati.

 

E' vero direte voi che si può aggirare l'ostacolo inviando le mail a mano a gruppi, però non è che sia commodissimo, e vorrebbe dire che se per un motivo qualsiasi non posso stare personalmente al pc le mail non vengono inviate.

 

Ero io che ero troppo ottimista od esistono soluzioni di hosting low-cost che permettono l'invio automatizzato di mail a bassi volumi e occasionalmente?

 

 

Ciao,

 

per l'invio di newsletter e/o dem, teoricamente andrebbero usati servizi ad hoc.

 

Credo quindi che, per le tue necessità, forse non è il caso di orientarsi su servizi low-cost.

 

Ciao,

 

Fabrizio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao,

 

per l'invio di newsletter e/o dem, teoricamente andrebbero usati servizi ad hoc.

 

Credo quindi che, per le tue necessità, forse non è il caso di orientarsi su servizi low-cost.

 

Ciao,

 

Fabrizio

La questione però è che almeno per il primo anno (salvo un'inaspettato successo del sito) avrò bisogno di fare questi invi di massa forse 2 o 3 volte.

Spendere centinaia di euro per inviare 200-300 mail 2 o 3 volte l'anno non mi pare il caso.

 

@dissident sto dando un occhiata a questo mail chimp, per ora sembra proprio quello che fa per me, ti ringrazio molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×