Jump to content
Sign in to follow this  
StErMi

VPS lowcost per svn/git + redmine + testserver

Recommended Posts

Non ho mai detto che non me ne intendo.

So usare sia linux che windows e so amministrare un server linux (ovviamente non come un sistemista pagato per questo).

 

Non uso github e simili perche' ho bisogno di qualcosa di centralizzato e "mio" per progetti privati. Ho bisogno di potermelo configurare per poter poi magari hostare, in un secondo momento, oltre all'svn/git/redmine anche il codice dei progetti e farli girare li ( al momento come ho detto li ho su un hosting ).

 

Si l'abilita' di usare google ce l'ho. Pero' volevo sapere se c'era una risorsa che mette a confronto le varie offerte dicendo: cosa offrono, quanto costano, pro e contro di quell'offerta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si l'abilita' di usare google ce l'ho. Pero' volevo sapere se c'era una risorsa che mette a confronto le varie offerte dicendo: cosa offrono, quanto costano, pro e contro di quell'offerta.

 

Non esiste, anche perchcè le offerte cambiano così spesso che nessuno ci starebbe dietro. Se ci fai caso sono spariti anche tutti i siti che ti fanno le comparazioni al volo degli hosting.

 

Il consiglio è di non cercare troppo, il prezzo è quello, dieci euro al mese, prendine uno, se ti trovi bene ci stai altrimenti ti sposti.

 

Non buttarti su cloud "veri", aumenti solo i casini con costi e gestione. Così ad occhio potrei dirti di guardare a FareVM, Netsons e che io ricordi anche FlameNetworks.

 

Per le tue necessità OpenVZ / XEN è indifferente e anche come prestazioni non ti serve chissà cosa.

 

---

 

Non e' molto corretto quello che scrivi. Credo anche il piu' sfigato provider di VPS low-cost sia in grado di aumentare a piacimento le risorse dedicate senza la necessita' di riconfigurare il sistema.

 

Concordo. Partiamo dal dire che 10/15 € mensili non è più lowcost, l'abbassamento dei costi hardware/banda e l'automazione introdotta hanno portato ad un abbassamento dei prezzi. Le VM che 2 anni fa venivano vendute a 30/40 euro adesso vanno a 10/15 ma il livello non è assolutamente crollato.

 

E, comunque, in questa fascia di prezzo tutti sanno offrire upgrade. Chi in modo automatico, chi no, ma tutti scalano.

 

Quelli a cui stare attenti (rischiano di sparire e i pacchetti son chiusi) son quelli a 7$ mensili che tanto vanno di moda ora.

 

D'accordo con Rebel anche per il discorso cloud. A mio modo di vedere, per come nelle varie conferenze era stata definita questa benedetta parola "Cloud" (che poi come al solito il marketing di sanguisughe in giro per il mondo ha distrutto), la situazione è questa: Rackspace e Amazon sono quelli ufficiali. Poi GoGrid. Poi dietro ci sono Linode e OVH che di fatto offrono semplici macchine virtuali ma garantiscono, con le dimensioni della loro struttura una forte automazione e ridondanza.

 

Non spreco parole su chi in italia ha messo su due host magari senza nemmeno una SAN e ha iniziato a chiamarlo Cloud.

 

Non dimenticatevi che una delle forze del modello che poi è stato definito Cloud è il sistema di billing. Se io uso una VPS da 10 euro al mese per un'ora sola tu mi fatturi 0.014 € a fine mese. Pagamenti anticipati, pagamenti mensili, pagamenti giornalieri NON esistono. Il pagamento è per utilizzo, sia che si tratti di giga di storage, giga di traffico, ore di cpu, email inviate. TUTTO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi oltre che per la distribuzione delle risorse e per la distribuzione dello storage, cloud offre sopratutto il pagamento delle risorse ondemand, giusto?

 

Ok daro' un occhiata a quelle offerte. La mia titubanza sta nel fatto che sono alle prime esperienze in queste cose e al fatto che, pur sembrando stupido, per me che sono studente, investire in queste cose e' davvero un investimento ( che faccio volentieri perche' tale :) )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non e' molto corretto quello che scrivi. Credo anche il piu' sfigato provider di VPS low-cost sia in grado di aumentare a piacimento le risorse dedicate senza la necessita' di riconfigurare il sistema.

 

Hetzner non permette di fare un upgrade di risorse sulle proprie VM e non è certo il più sfigato dei provider. Io non ci vedo un problema tecnico ovviamente ma una scelta commerciale del tipo "sappi che se spendi poco oggi poi non puoi fare upgrade, quindi spendi di più da subito."

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quindi oltre che per la distribuzione delle risorse e per la distribuzione dello storage, cloud offre sopratutto il pagamento delle risorse ondemand, giusto?

 

A dire il vero non si parla di distribuzione di risorse e storage. Anzi rimane tutto sulla singola macchina comunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c'è una distinzione netta anche perchè molti provider pur continuando a chiamarle VPS arriva ad offrire servizi da Cloud.

 

Non saprei dirti quali sono le differenze tra OVH Cloud e Linode, è praticamente la stessa cosa.

 

Anyway, evita EC2, è una cosa fin troppo complicata per iniziare e poi una tariffazione flat per la banda ti fa comodo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hetzner non permette di fare un upgrade di risorse sulle proprie VM e non è certo il più sfigato dei provider. Io non ci vedo un problema tecnico ovviamente ma una scelta commerciale del tipo "sappi che se spendi poco oggi poi non puoi fare upgrade, quindi spendi di più da subito."

 

Appunto, quindi questo significa che la possibilità di upgrade o no non dipende dalla qualita' di hosting low-cost oppure no, e manco dal fatto che si chiami "cloud" oppure no.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×