Jump to content
Sign in to follow this  
mastro.c

Server dedicato per "enorme" sito Wordpress

Recommended Posts

beh quello non è il lavoro del bravo sistemista è il lavoro del sistemista ... chi non è capace di fare una cosa del genere semplicemente non sa lavorare (o non vuole farlo).

Dipende da che livello di clienti hai, il 99% dei siti wordpress viene visitato a stento dai parenti del webmaster e ovviamente quelli possono essere anche totalmente non ottimizzati non creeranno il minimo disservizio, soluzioni a target di utenza "seria" (fascia su cui personalmente lavoro per fortuna) se ne guarda bene da usare wordpress che non è il software adatto a reggere carichi di un certo tipo (emblematico il caso de il fatto quotidiano), ma lì estremizziamo io ho visto wordpress singoli collassare server serii e ottimizzati (penso che guest mi bestemmia ancora) con numeri oggettivamente non elevati < 10000 unici al giorno. Fino a che non cambieranno il core (e dubito avverrà a breve) quello script resterà un bug coi plugin con l'unico pro di un ottimo sistema di indicizzazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
...Dipende da che livello di clienti hai, il 99% dei siti wordpress viene visitato a stento dai parenti del webmaster

Il 99% dei siti (indipendentemente da come sono fatti) viene visitato a stento dai parenti del webmaster.

 

soluzioni a target di utenza "seria" (fascia su cui personalmente lavoro per fortuna) se ne guarda bene da usare wordpress che non è il software adatto a reggere carichi di un certo tipo

A meno che OVS, ilsole24ore, Coop, BMW, etc, siano considerati da te hobbisti, smentisco questa affermazione.

E a meno che siti tra i primi 1000 in Italia secondo Nielsen e Alexa siano considerati da te hobbisti, direi che WordPress è in grado di gestire tranquillamente carichi di un certo tipo.

 

(emblematico il caso de il fatto quotidiano),

che infatti gestisce bene carichi di milioni di pageviews al giorno, a parte una fase iniziale problematica (giustificabilissima vista la quantità di traffico che genera, fra i primi siti in Italia).

 

ma lì estremizziamo io ho visto wordpress singoli collassare server serii e ottimizzati

Anche io, poi ho cambiato compagnia di hosting e sysadmin e hanno iniziato a funzionare come schegge.

 

...10000 unici al giorno. Fino a che non cambieranno il core (e dubito avverrà a breve) quello script resterà un bug coi plugin con l'unico pro di un ottimo sistema di indicizzazione.

anche la fusione nucleare è meglio dei motori a combustione interna, ma se vuoi fare il meccanico ti tocca conoscere il motore a scoppio, con tutti i suoi difetti, e ottimizzarlo al massimo perchè è quello più diffuso :-)

 

Ritornando in topic: rinnovo il mio consiglio a mastro.c e ad altri che troveranno questo thread: WordPress è il cms più diffuso al mondo, come tutti i programmi ha i suoi pro e i suoi contro, ma opportunamente configurato può gestire milioni di pageviews al giorno. E non lo dico io, lo dimostrano i fatti. Come tutti i CMS non va bene per tutto, quindi bisogna saper scegliere se è lo strumento adatto per le proprie esigenze.

 

I siti ad alto carico (come tutti i sistemi complessi) danno sempre problemi, che devono essere prontamente affrontati e risolti. Se il vostro sysadmin / hoster vi dice di cambiare CMS (qualunque esso sia), cambiate lui, non il CMS, perchè è un consiglio totalmente fuori dal mondo e dalle logiche di business.

Share this post


Link to post
Share on other sites
posso testimoniare per esperienza diretta che i siti ad alto carico wordpress usano plugin di cache tipo

WordPress › NGINX Manager « WordPress Plugins

 

con una cache statica nginx si possono reggere molti utenti, altrimenti la vedo dura :fagiano:

 

Dipende anche da quanti sono i molti utenti e dal tipo di interazione: con un rapporto letture / scritture da 1000/1 a 100/1 , come è tipico per siti WordPress a bassa interazione (la maggior parte), la cache dà indubbi vantaggi. In particolari nicchie invece (siti molto commentati e ad alta interazione) l'utilizzo della cache dà più problemi che vantaggi.

 

Comunque il sito segnalato dall'autore del thread non mi sembra così grande da richiedere particolari configurazioni di cache (almeno non con quella macchina).

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ultimamente sto rivalutando wordpress per la facilta' con cui si mette in piedi un sito, ma in fondo e' una piattaforma di blogging e per fare quello, credo, attualmente non c'e' soluzione migliore.

d'altro canto, wordpress non scala bene e per quanto si possa far bene il lavoro di ottimizzazione del server, quando le visite sono tante e il carico sul sito e' elevato, ci vuole un attimo a raggiungerne i limiti.

arrivati a questo punto, una piattaforma che scala meglio ha il sopravvento ed e' la candidata ad essere adottata.

tra l'altro, e' vero che alcuni siti molto grandi (repubblica, new york times, etc) usano wordpress, ma solo per la parte relativa ai blog che, in fondo, non ha assolutamente gli stessi visitatori del relativo portale.

 

quindi, in definitiva, vale il concetto dell'utilizzare lo strumento adatto per la specifica esigenza: fare un portalone con wordpress secondo me non dico che e' da folli, ma sicuramente ci si va a scontrare con problematiche difficilmente risolvibili; cosi' come fare un blog mettendo su un'infrastruttura Zope/Plone e' eccessivo e inutilmente sovradimensionato.

 

per la questione delle cache, ci sono porzioni di sito che vanno messe in cache, altre che non ha senso metterle se non per un tempo brevissimo ed anche qui bisogna sapere cosa si fa: se metti tutto in cache e il sito cambia ogni 5 minuti perche' si aggiungono news o commenti, hai solo aggiunto un layer aggiuntivo che ti appesantisce il sistema senza guadagni prestazionali.

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
e' una piattaforma di blogging e per fare quello, credo, attualmente non c'e' soluzione migliore.

 

Concordo: anche se blogging è riduttivo: io direo blogging e news, che messi insieme costituiscono una parte importante dei siti web.

 

d'altro canto, wordpress non scala bene e per quanto si possa far bene il lavoro di ottimizzazione del server, quando le visite sono tante e il carico sul sito e' elevato, ci vuole un attimo a raggiungerne i limiti.

 

E qui ribadisco che non è vero :-)

Non sto a cercarne troppi, ma ne cito alcuni che mi ricordo: TechCrunch , Mashable , Boing Boing , MP3.com

sono tutti in WordPress. Fanno milioni di pageviews al giorno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Concordo: anche se blogging è riduttivo: io direo blogging e news, che messi insieme costituiscono una parte importante dei siti web.

si, ma dipende sempre da come fai news, quanta interazione c'e' con gli utenti e via discorrendo.

secondo te perche' repubblica o new york times non usano wordpress come portale ma solo per la piattaforma di blogging?

 

E qui ribadisco che non è vero :-)

Non sto a cercarne troppi, ma ne cito alcuni che mi ricordo: TechCrunch , Mashable , Boing Boing , MP3.com

sono tutti in WordPress. Fanno milioni di pageviews al giorno.

i limiti di cui parlavo erano relativi alle prestazioni a parita' di hardware, altrimenti un confronto non lo puoi fare.

rimanendo nell'ambito del PHP e per esperienza personale, drupal scala meglio di wordpress.

poi ci sono metodi per rendere meno evidente questa problematica, dimensionando per bene l'infrastruttura ed utilizzando layer come le cache, i reverse proxy, il balancing su piu' frontend, piu' server per il db, etc etc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dipende anche da quanti sono i molti utenti e dal tipo di interazione: con un rapporto letture / scritture da 1000/1 a 100/1 , come è tipico per siti WordPress a bassa interazione (la maggior parte), la cache dà indubbi vantaggi.

parlavo dei più visitati blog italiani che usano wordpress

 

se noti sono proprio degli italiani che hanno sviluppato http://wordpress.org/extend/plugins/nginx-manager/

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo te perche' repubblica o new york times non usano wordpress come portale ma solo per la piattaforma di blogging?

Per lo stesso motivo per cui non usano drupal: a quel livello in genere non usi cms.

 

i limiti di cui parlavo erano relativi alle prestazioni a parita' di hardware, altrimenti un confronto non lo puoi fare.

Ai clienti, agli utenti, alle persone, di confronti a parità di hardware non interessa nulla. Ai clienti interessano confronti basati su rapporti costo / prestazioni.

A parte che la scalabilità di Drupal e la non scalabilità di WP è un mito (hai visto i siti che ti ho indicato), anche se fosse vera ai clienti interessa:

- quanto costa;

- quanto ci vuole a farlo;

- quanto è facile e costoso da usare e da manutenere.

- quanto costa eventualmente scalare.

- etc

Dell'hardware gli interessa quanto può interessare a un utente DHL sapere che aerei usa.

Una volta esisteva un foglio elettronico, mi pare fosse quattro pro. Era meglio di excel, e gli sviluppatori ebbero la brillante idea di fare tutti gli sforzi possibili per farlo stare in poca ram. dopo due anni di sforzi si accorsero che ormai la ram la regalavano nelle patatine e Excel si era preso tutto il mercato nel frattempo. Ora è l'harware che viene regalato nelle patatine.

 

rimanendo nell'ambito del PHP e per esperienza personale, drupal scala meglio di wordpress.

Può essere (anche se non ho dati e nessuno me ne fornisce mai quando li chiedo) ma quello che conta comunque è che scali costando meno.

 

poi ci sono metodi per rendere meno evidente questa problematica, dimensionando per bene l'infrastruttura ed utilizzando layer come le cache, i reverse proxy, il balancing su piu' frontend, piu' server per il db, etc etc.

 

Non è che lo scaling lo puoi fare in altri modi... o scali orizzontalmente o verticalmente. A meno che drupal non abbia un config.php dove setti user_number=100M e magicamente ti gestisce 100 milioni di utenti, immagino che qualche lavoretto a livello di infrastruttura andrà fatto... :-D

Share this post


Link to post
Share on other sites

A meno che OVS, ilsole24ore, Coop, BMW, etc, siano considerati da te hobbisti, smentisco questa affermazione.

nessuno dei suddetti lo usa infatti ...

e-coop è in jsp

OVS sembra magento direi

ilsole24ore è proprietario

BMW idem

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×