Jump to content
Sign in to follow this  
mastro.c

Server dedicato per "enorme" sito Wordpress

Recommended Posts

Questa di cui sopra è la discussione tipica tra uno che i log li ha letti e cerca una soluzione e un webmaster che usa wordpress e direi che anche questa discussione ne è una ulteriore prova ...

 

Questo discorso che hai postato, non ci azzecca proprio niente. Qui nessuno dice che Wordpress è buono perchè lo ha scritto chissà chi, o perchè è strausato. Ma che voi ne fate una descrizione esageramente tragica, e poco credibile considerando che siti importanti, che proprio di tecnologia ne capiscono (per me html.it), lo usano per un network di blog.

 

Poi se tu vuoi dire che questi siti sono fatti da persone incompetenti ok, però sinceramente a questo punto avrei più dubbi sulla tua competenza che non su quella di un portale specializzato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questo discorso che hai postato, non ci azzecca proprio niente. Qui nessuno dice che Wordpress è buono perchè lo ha scritto chissà chi, o perchè è strausato. Ma che voi ne fate una descrizione esageramente tragica, e poco credibile considerando che siti importanti, che proprio di tecnologia ne capiscono (per me html.it), lo usano per un network di blog.

 

Poi se tu vuoi dire che questi siti sono fatti da persone incompetenti ok, però sinceramente a questo punto avrei più dubbi sulla tua competenza che non su quella di un portale specializzato...

e' molto probabile che HTML.it essendo in un ambiente ad alto carico abbia previsto oltre ad un'infrastruttura hardware adeguata, anche una verticalizzazione software piu' o meno spinta per risolvere le problematiche che si presentano.

chi ragiona in questo modo mette a budget un investimento di tutto rispetto e non si spaventa se deve aggiungere un front-end nel load balancing o un altro server per il database.

 

il discorso che ha riportato Alex lo puoi ritrovare quando il cliente cerca di far le cosiddette nozze con i fichi secchi: se hai a disposizione una quantita' definita di risorse e ci sono delle parti di codice (slow-query, plugin, etc.) che te le esauriscono devi investire in bugfixing e se non basta anche in infrastruttura. cambiare CMS potrebbe essere una soluzione, ma mica si e' sicuri.

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questo discorso che hai postato, non ci azzecca proprio niente. Qui nessuno dice che Wordpress è buono perchè lo ha scritto chissà chi, o perchè è strausato. Ma che voi ne fate una descrizione esageramente tragica, e poco credibile considerando che siti importanti, che proprio di tecnologia ne capiscono (per me html.it), lo usano per un network di blog.

 

Poi se tu vuoi dire che questi siti sono fatti da persone incompetenti ok, però sinceramente a questo punto avrei più dubbi sulla tua competenza che non su quella di un portale specializzato...

tu conosci l'infrastruttura hardware di html.it ? io si e credimi non è un unico server :)

Inoltre wordpress lì è stato profondamente modificato e usato solo per la parte blog (la meno visitata del portale)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sò perfettamente che hanno rack di server, ma è anche vero che sono un azienda e non sprecano soldi, quindi anche loro vogliono risparmiare, perciò se avessero ritenuto che wordpress necessiti di risorse eccessive (lo spazio, i server e la corrente, non sono gratuiti neppure per un azienda), avrebbero di certo usato un altra piattaforma, o ne avrebbero sviluppata una loro (e sappiamo bene che le capacità non gli mancano).

 

Con questo non dico che Wordpress sia leggero, bello bla bla. Per me è un mattone, come tutti gli altri cms.

 

Io ho trasferito un blog da wordpress a drupal, e dopo il trasferimento mi sono reso conto di aver scambiato un mattone con un altro. A joomla neppure mi avvicino... Io credo che un pò tutti i cms grossi, sono pesanti perchè devono inglobare numerose funzioni e una certa personalizzabilità, che un cms ad hoc non necessità...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sò perfettamente che hanno rack di server, ma è anche vero che sono un azienda e non sprecano soldi, quindi anche loro vogliono risparmiare, perciò se avessero ritenuto che wordpress necessiti di risorse eccessive (lo spazio, i server e la corrente, non sono gratuiti neppure per un azienda), avrebbero di certo usato un altra piattaforma, o ne avrebbero sviluppata una loro (e sappiamo bene che le capacità non gli mancano).

visto che siamo nel campo delle ipotesi, potrebbero aver scelto WP semplicemente perche' soddisfa le loro esigenze, pagando l'eventuale scotto delle risorse. glielo si puo' chiedere? :)

 

Con questo non dico che Wordpress sia leggero, bello bla bla. Per me è un mattone, come tutti gli altri cms.

 

Io ho trasferito un blog da wordpress a drupal, e dopo il trasferimento mi sono reso conto di aver scambiato un mattone con un altro. A joomla neppure mi avvicino... Io credo che un pò tutti i cms grossi, sono pesanti perchè devono inglobare numerose funzioni e una certa personalizzabilità, che un cms ad hoc non necessità...

beh la "pesantezza" dei CMS rispetto a delle soluzioni ad hoc e' pienamente ripagata da altre caratteristiche, quali una ampia comunita' alle spalle, vastita' di plugin e temi, documentazione a iosa. ormai le soluzione homebrew possono aver senso solo in casi molto particolari.

Share this post


Link to post
Share on other sites
visto che siamo nel campo delle ipotesi, potrebbero aver scelto WP semplicemente perche' soddisfa le loro esigenze, pagando l'eventuale scotto delle risorse. glielo si puo' chiedere? :)

 

Non è "potrebbero", lo hanno scelto perchè soddisfa le loro esigenze. Evidentemente hanno ritenuto i pregi e difetti di questa piattaforma più favorevoli rispetto ad altre.

 

beh la "pesantezza" dei CMS rispetto a delle soluzioni ad hoc e' pienamente ripagata da altre caratteristiche, quali una ampia comunita' alle spalle, vastita' di plugin e temi, documentazione a iosa. ormai le soluzione homebrew possono aver senso solo in casi molto particolari.

 

Si, appunto, però la "pesantezza" è il prezzo che si paga per i vantaggi che hai appena citato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non è "potrebbero", lo hanno scelto perchè soddisfa le loro esigenze. Evidentemente hanno ritenuto i pregi e difetti di questa piattaforma più favorevoli rispetto ad altre.

esatto, ma probabilmente hanno messo a budget un eventuale adeguamento dell'infrastruttura, che e' il discorso che qualsiasi persona con buon senso farebbe.

forse con un'altra piattaforma l'adeguamento hardware sarebbe stato inferiore ma con maggiori costi di verticalizzazione. e' tutta una questione di equilibri.

 

il problema e' sempre quando c'e' chi vuole avere le visite di repubblica su un hosting shared da 30 euro/anno :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non è "potrebbero", lo hanno scelto perchè soddisfa le loro esigenze. Evidentemente hanno ritenuto i pregi e difetti di questa piattaforma più favorevoli rispetto ad altre.

 

credimi se lo fanno in 3 su 100 è un miracolo ... anche perchè come spiegavo prima la maggior parte dei casi sono progetti semi-amatoriali impreparati al colpo. Ma anche nelle strutture complesse riuscire a spiegare alla persona che di informatica ne capisce quanto io possa capirne di entomologia perchè il prezzo della sua soluzione cresce drasticamente non è mai cosa semplice.

E ribadisco chi ha fatto un business plan in fase iniziale valutando la possibilità di crescita esponenziale tale da richiedere un certo numero di risorse in fase di startup non si affida a wordpress a meno che non servano proprio i blog fini a se stessi ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Magari anche che è un sistema più solido, sicuro e meno da bimbiminkia.

Con queste solide argomentazioni tecniche mi hai quasi convinto.

 

Dev'essere il software ad adeguarsi nel 90% dei casi e non il contrario. Sono tutti bravi a scrivere codice, ma chi veramente lo fa rispettando determinati concetti di ottimizzazione, sicurezza e pulizia del codice?

Tanto, basta che funziona no? ;)

Facile aggiungere pezzi di ferro quando non si hanno le competenze giuste per ottimizzare un'applicazione. ;)

Eh si bisogna essere furbi per spendere tempo e quindi soldi per risolvere un problema che si può risolvere con 5 euro al mese (oppure il proprio lavoro vale meno di 5 euro al mese).

 

No, sono tutti alla ricerca del sistema perfetto, che non dia mai problemi ma soprattutto se succede un problema la responsabilità dev'essere sempre del provider. ;)

Perchè responsabilità? se un provider dice che WordPress è una m**da, che non funziona, che non va bene, e quindi in pratica che non lo supporta, non c'è mica colpa o responsabilità. E' una scelta. Basta solo essere onesti e dirlo prima.

Magari apriamo un thread: "provider che non supportano WordPress" così chi è alla ricerca lo sa, visto che molti di quelli che non lo supportano non hanno l'onestà di dirlo.

FlameNetworks ha sempre detto apertamente che detesta WordPress e non lo ritiene adatto, e suggerisce sempre di cambiare CMS, ed è ovvio che uno che deve hostare siti WordPress non andrà da FlameNetworks se riesce a leggere qualcuno di questi threads: certo sarebbe meglio dirlo sul proprio sito.

Altri provider invece non lo ammettono mai apertamente, allora in quel caso c'è responsabilità.

 

Quindi un consiglio che mi sento di dare a quanti stanno cercando un server managed o un sysadmin che gestisca il proprio server è questo: chiedete PRIMA di sottoscrivere un contratto se supportano e conoscono il CMS che state usando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A qualcuno interessa il mio spassionato parere?

 

No lo so :D ma ve lo dico lo stesso.

 

Il problema non è WordPress a prescindere, il problema è l'uso che quasi inevitabilmente se ne fa.

Un WordPress installato per un normale blog, cosa per cui il software nasce, è supportato da qualsiasi provider, però quando il blog diventa galleria, ecommerce, social network, deposito di media e file in generale con una serie di plugin spesso scritti con i piedi, allora il pacchetto hosting standard di medio livello non può più supportarlo.

Quei siti possono girare o sul tutto illimitato ma va come va o sui piani professionali e/o dedicati.

250 mb di ram equivalgono a 5 euro? Si penso che sia così più o meno, ma dedicare 5 euro in più su un piano da 50 euro non è uno scherzo e non trascuriamo il fatto che aumentando il carico non è solo la ram da aumentare, altrimenti prendo un vecchio pentium con 1 TB di ram (non la tiene ma passatemi l'esagerazione) e ci hosto mezzo mondo di siti assurdi.

 

Quindi perchè i discorsi qui sul forum prendono sempre una certa piega e viene fuori l'equazione WordPress= guai?

Perchè chi arriva qui spesso (non dico sempre) crede di poter aprire succursali di FB o di qualche testata giornalistica importante con WordPress e plugin su un hosting da pochi soldi.

Se il sito megaultra decide di usare WordPress su un server carrozzato o su un cluster va bene, sono scelte ed ognuno le fa secondo esperienza ed altro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×