Jump to content
Sign in to follow this  
Redazione Hosting Talk

DreamHost e lo spin off da cui nascerà il nuovo cloud storage

Recommended Posts

Il fornitore di web hosting DreamHost sta pianificando di lanciare una nuova compagnia ad Aprile per distribuire la sua offerta cloud attualmente in via di sviluppo. Secondo un report di 451 Research (scaricabile in PDF), questo spin off della compagnia commercializzerà uno sviluppo di software storage a oggetti chiamato Ceph.

 

“Stiamo investendo cifre significative in nuove infrastrutture e software nel 2012, questo ci permetterà di fornire la prossima generazione di servizi web per i nostri clienti, con grandi funzionalità e ad un prezzo concorrenziale”, ha affermato il CEO di DreamHost Anderson in una recente intervista.

 

L\'analista Henry Baltazar afferma nel report che la compagnia nata da DreamHost si sia focalizzata sull\'offerta di servizi e che sul supporto per il file system open source distribuito Ceph possa essere di interesse per fornitori di servizi che vogliano costruire servizi di cloud storage. Baltazar è convinto che il crescente successo di Amazon S3 ed EBS cloud storage services stia forzando i provider a costruire le proprie offerte e dovrebbe spostare di più l\'attenzione verso pacchetti software come Ceph.

 

Il software basato sull\'algoritmo CRUSH sviluppato dal cofondatore di DreamHost Sage Weil è pronto per sostituire OpenStack di Swift e sarà in grado di fornire oggetti, file e archivi a blocchi. Il cofondatore di DreamHost Weil ha passato quasi otto anni disegnando la piattaforma scalabile storage Ceph, secondo il report.*Weil ha sviluppato la piattaforma di storage basata sulla sua convinzione che la tecnologia di enterprise storage esistente non riesca ad incontrare la richiesta di scalabilità dei carichi di lavoro cloud ad un prezzo sostenibile.*DreamHost dice di essere alla ricerca di fornitori di hardware e partner di distribuzione Linux per supportare la propria offerta Ceph e sta quindi lavorando per creare partnership con fornitori di servizi nella comunità OpenStack, in cui DreamHost è collaboratore attivo.

...

 

Continua a leggere, clicca qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ceph, quando gli ho dato una occhiata qualche mesetto fa, usava btrfs. IMHO btrfs non è assolutamente pronto per essere usato in produzione, infatti i dev. di Fedora ne hanno ulteriormente posticipato l'introduzione come FS di default...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quasi sicuramente sarà esclusivamente una piattaforma ad appannaggio di Dreamhost e relativi clienti, quindi non certo commercializzabile al di fuori della compagnia. Anche perchè avrebbero già una serie di concorrenti agguerriti in questo campo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quasi sicuramente sarà esclusivamente una piattaforma ad appannaggio di Dreamhost e relativi clienti, quindi non certo commercializzabile al di fuori della compagnia. Anche perchè avrebbero già una serie di concorrenti agguerriti in questo campo

 

Oddio, ceph è opensource, tanto che lo scaricai e lo provai :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×