Jump to content
Sign in to follow this  
HostingVirtuale

La realtà dei piccoli-medi provider

Recommended Posts

Purtroppo il mio portfoglio vanta molte webagency e aziende dove nessuno ha volgia o vuole far pubblicita' ad un proprio avversario, so che e' strano ma proprio alcune settimane fa', ho fatto un rapporto clienti privati/webagency ed e' di 1 a 10. Purtroppo ogni 10 clienti solo 1 (uno) e' cliente privato, il resto e' business.. Nessuno posta sui forum per dire io sto da Widehost...

 

Mi sento di condividere questa considerazione di Widehost che è valida penso per molti hoster soprattutto piccoli o medio-piccoli. Non si "sente parlare" di questo o di quello semplicemente perchè il target è diverso, ci sono clienti che non "amano" scrivere sui forum perchè non hanno tempo o perchè in rete, preferiscono fare altro. E' giusto che ci sia questa divisione? O forse no? Bisognerebbe comunque creare servizi per tutti e per tutte le tasche? ... può essere un ottimo spunto di riflessione. Ciao a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tutto parte dalla considerazione di WideHost, non so se poi si perde lo spunto... Non credo debba essere una discussione solo per noi provider ma anche e soprattutto degli utenti, per vedere come e cosa pensano, quali servizi si aspettano, ecc.

 

Ste, organizza tu come meglio credi... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco fatto, ho dato un titolo abbastanza generale al topic, se ne avete di migliori possiamo modificarlo.

 

Ho deciso di spostare perch+ effettivamente è importante come argomento e mi interessa in prima persona, oltre al fatto che riguarda realtà come hostingtalk....

concordo sul fatto che spesso i piccoli provider siano meno inclini a postare su forum ecc, c'è anche da dire però che sarebbe per loro un vantaggio per farsi conoscere, senza grandi spese...su hostingtalk abbiamo piccoli e grandi provider, molti hanno campagna pubblicitarie su riviste ecc altri no, per cui le opportunità offerte postando in un forum sono tante...

 

Tornando più IT, io trovo giusto creare servizi per tutte le tasche, specializzarsi su un unico target vuol dire rinunciare :

 

a) ad una fetta considerevole di piccoli clienti

b) come conseguenza di A, non avere quel ritorno di feedback che vengono lasciati solitamente dai piccoli utenti e non dalla webagency o dall'azienda che acquista 5 server dedicati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come utente vi dico che effettivamente è cos' come dite.. io stesso ho dovuto fare riferimento ad amici e conoscenti per conoscere i servizi che poteva offrire il mercato..

 

Questo forum mi è stato di molto aiuto proprio perchè in rete non venivano pubblicizzati chiaramente molti servizi che ho dovuto scovarmi esaminandoli direttamente alla fonte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il vero problema del mancato riscontro sui forum non dipende solo dal postare o meno il link del provider ma spesso su molti forum e' vietato l'inserimento del link che porta al sito del/dei provider o anche il solo nome di questo.

Un Cliente se contento del prorpio Hoster/Provider e dei suoi servizi credo che il cosidetto passa parola lo farebbe anche, ma come puo' con questa restrizione?

Magari i suoi amici non hanno interesse ad avere un sito Web oppure non glie ne frega nulla di dire spendo XX € per un servizio OK da:

Serverplan

Hostingvirtuale

Pieroninet

Seflow

Noamweb

Hostwebservice

Hostinglab

Europeanwebhost

Netjaguar

Webperte

Firma5

e tanti altri dei quali mi scuso se non li ho citati ma il post diventerebbe troppo lungo...

 

Logicamente noi tutti sappiamo cosa comporta il non dare delle restrizioni all'hosting che si attiva al cliente e purtroppo determinate restrizioni sullo Spazio - banda - Db e cosi via sono dovute.

Ma fino a quando, gli Internauti NON capiranno che il servizio free come quello di Alervista o l'Illimitato come Aruba (se esiste/va l'illimitato allora anche la nostra vita sarebbe illimitata...) Non sono per nulla efficenti e spesso hanno delle belle beghe da risolvere e un esempio non si avra' mai un SLA e dovranno sempre tenere i server Stra Carichi, Limite di quesrry, Massiccio utilizzo CPU e altro....

Noi piccoli saremo sempre la nicchia dove pero' quando quel povero disperato ha bisogno della Qualita' e una certa sicurezza, chissa' perche' se gli dici costa 100€ non dice una "A" per cio' che spende dopo sta a noi garantire la Qualita'.

E' proprio Lui il primo che dovrebbe dire se sodisfatto io sto con ...... "magari mettendo un link"

Io penso e credo che molti privati non dicono io sto da ..... per paura che poi si ritrovino nella situazione da cui sono scappati e purtroppo non si rendono conto che proprio facendo cio' rischiano di trovarsi in quella medesima situazione dovuta a due cause principali:

1- Rientro di pochi fondi e quindi meno investimenti sull'attuale struttura tecnica con nuove macchine e con piu' posti di lavoro.

2- E' una conseguenza della prima che comporta ad un ridimensionamento del parco macchine e quindi si rischia di trovarsi le macchine piu' cariche e quindi con piu' problemi di prestazioni.

 

Altro punto riguarda la pubblicita' che purtroppo ha bisogno di alcuni investimenti e la pubblicita' su riviste o forum come questo con l'inserimento di banner dovi si non costa nulla sul singolo sito ma sul totale?

Spesso il piccolo provider ha paura di rischiare anche solo 100 € del suo fatturato per garantire l'erogazione dei servizi il mese sucessivo o per eventuali emergenze.

Spesso "Io tra questi" si preferisce ottimizzare al meglio le risorse strutturali ed economiche per garantire il servizio 24/24/365, rinunciando anche a parte del proprio salario per poter pagare le eventuali spese extra che possano servire al mantenimento della struttura.

Se pensiamo che una efficente pubblicita' va fatta su siti specializzati nel settore dove in alcuni casi costa parecchio e se sommati assieme si arriva a migliaia di euro in un solo mese, e' anche vero che il ritorno economico potrebbe esserci (per me non c'è stato) e se non c'è il mese dopo che si fa? si chiede una proroga sui vari pagamenti? Non e' facile ottenere proroghe senza determinate garanzie.

 

Altra cosa che vedo spesso sui forum e' il protrarsi di offerte di aziende Estere linkate dagli stessi utenti del forum e non ho nulla da dire su cio' anzi serve sia a me che ad altri Hoster/Provider per prenderne spunto; ma quando ci si trova a leggere domande come del perche' in Italia costa tutto di piu' come:

il server dedicato

La banda da 100 GB mensili

L'hosting

e cosi via mi stupisco e dico, come mai non ci arrivino da soli senza postare quasta domanda?

Fino a quando la gente, andra' all'estero a prendere l'hosting solo perche' risparmia 5 € sul cambio o il server dedicato in affitto perche' costa 20 € in meno che qui in Italia, allora tutto in italia costera' di pui' per un semplice motivo:

Meno entrate economiche = meno investimenti sulle reti Italiane

 

Spero di aver detto almeno una parte di cio' che ci sarebbe da dire, ma credo che se rileggo ancora una volta questo post, va a finire che lo cambio altre 5 volte e scusate se ci sono errori ma sono stufo di riscriverlo..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il vero problema del mancato riscontro sui forum non dipende solo dal postare o meno il link del provider ma spesso su molti forum e' vietato l'inserimento del link che porta al sito del/dei provider o anche il solo nome di questo.

Un Cliente se contento del prorpio Hoster/Provider e dei suoi servizi credo che il cosidetto passa parola lo farebbe anche, ma come puo' con questa restrizione?

 

questo è vero, non è il caso di hostingtalk, pero su molti forum è cosi, risultato è che il cliente ha ancora piu confusione in testa e cade piu facilmente nelle grinfie di alcuni hosting ....anche il discorso di non permettere link esiste solo in italia, all'estero è un'altra musica...

 

Magari i suoi amici non hanno interesse ad avere un sito Web oppure non glie ne frega nulla di dire spendo XX € per un servizio OK da:

Serverplan

Hostingvirtuale

Pieroninet

Seflow

Noamweb

Hostwebservice

Hostinglab

Europeanwebhost

Netjaguar

Webperte

Firma5

e tanti altri dei quali mi scuso se non li ho citati ma il post diventerebbe troppo lungo...

 

Logicamente noi tutti sappiamo cosa comporta il non dare delle restrizioni all'hosting che si attiva al cliente e purtroppo determinate restrizioni sullo Spazio - banda - Db e cosi via sono dovute.

Ma fino a quando, gli Internauti NON capiranno che il servizio free come quello di Alervista o l'Illimitato come Aruba (se esiste/va l'illimitato allora anche la nostra vita sarebbe illimitata...) Non sono per nulla efficenti e spesso hanno delle belle beghe da risolvere e un esempio non si avra' mai un SLA e dovranno sempre tenere i server Stra Carichi, Limite di quesrry, Massiccio utilizzo CPU e altro....

 

è un discorso detto e stradetto che pero ancora molti non capiscono, aruba è una grossa società, detiene una percentuale alta di siti italiani e ha una forza sul mercato non indifferente...farla capire non è facile, si puo provare :)

Noi piccoli saremo sempre la nicchia dove pero' quando quel povero disperato ha bisogno della Qualita' e una certa sicurezza, chissa' perche' se gli dici costa 100€ non dice una "A" per cio' che spende dopo sta a noi garantire la Qualita'.

E' proprio Lui il primo che dovrebbe dire se sodisfatto io sto con ...... "magari mettendo un link"

Io penso e credo che molti privati non dicono io sto da ..... per paura che poi si ritrovino nella situazione da cui sono scappati e purtroppo non si rendono conto che proprio facendo cio' rischiano di trovarsi in quella medesima situazione dovuta a due cause principali:

1- Rientro di pochi fondi e quindi meno investimenti sull'attuale struttura tecnica con nuove macchine e con piu' posti di lavoro.

2- E' una conseguenza della prima che comporta ad un ridimensionamento del parco macchine e quindi si rischia di trovarsi le macchine piu' cariche e quindi con piu' problemi di prestazioni.

 

il piccolo provider spesso lavora con uno stretto parco di clienti, gli bastano quelli e ha paura di espandersi, sia perchè comporta costi sia perchè comporta rispondere di piu cose ad un bacino d'utenza piu ampio....pero non si puo incolpare il cliente perchè non pubblicizza l'azienda, paga gia il servizio, il resto tocca al provider, certo un link fa piacere, ma non è obbligo o diritto del provider.

Altro punto riguarda la pubblicita' che purtroppo ha bisogno di alcuni investimenti e la pubblicita' su riviste o forum come questo con l'inserimento di banner dovi si non costa nulla sul singolo sito ma sul totale?

Spesso il piccolo provider ha paura di rischiare anche solo 100 € del suo fatturato per garantire l'erogazione dei servizi il mese sucessivo o per eventuali emergenze.

Spesso "Io tra questi" si preferisce ottimizzare al meglio le risorse strutturali ed economiche per garantire il servizio 24/24/365, rinunciando anche a parte del proprio salario per poter pagare le eventuali spese extra che possano servire al mantenimento della struttura.

Se pensiamo che una efficente pubblicita' va fatta su siti specializzati nel settore dove in alcuni casi costa parecchio e se sommati assieme si arriva a migliaia di euro in un solo mese, e' anche vero che il ritorno economico potrebbe esserci (per me non c'è stato) e se non c'è il mese dopo che si fa? si chiede una proroga sui vari pagamenti? Non e' facile ottenere proroghe senza determinate garanzie.

 

la pubblicità serve, in questo settore a maggior ragione, e pensare di tirare avanti senza è o ammirevole o stupido, perchè mettiamo caso che perdi 10 clienti quest'anno e ne entrano 5 nuovi cosa fai? devi tenere stretti quelli che hai, la pubblicità fa conoscere il servizio, allarga il parco utenti e ti permette anche di investire qualcosa per migliorare il tutto....ma così per ogni azienda, non solo nel campo dell'hosting

Altra cosa che vedo spesso sui forum e' il protrarsi di offerte di aziende Estere linkate dagli stessi utenti del forum e non ho nulla da dire su cio' anzi serve sia a me che ad altri Hoster/Provider per prenderne spunto; ma quando ci si trova a leggere domande come del perche' in Italia costa tutto di piu' come:

il server dedicato

La banda da 100 GB mensili

L'hosting

e cosi via mi stupisco e dico, come mai non ci arrivino da soli senza postare quasta domanda?

Fino a quando la gente, andra' all'estero a prendere l'hosting solo perche' risparmia 5 € sul cambio o il server dedicato in affitto perche' costa 20 € in meno che qui in Italia, allora tutto in italia costera' di pui' per un semplice motivo:

Meno entrate economiche = meno investimenti sulle reti Italiane

 

concordo, ma nel mercato dell'hosting è un discorso non fattibile oggi, il cliente dove trova di piu e a minor prezzo, sbaglia, ma lo fa. E fargli capire che finanziare il nostro mercato puo esser utile non è semplice. Molti provider hanno loro stessi i server in america, per cui finanziano il mercato americano...

Spero di aver detto almeno una parte di cio' che ci sarebbe da dire, ma credo che se rileggo ancora una volta questo post, va a finire che lo cambio altre 5 volte e scusate se ci sono errori ma sono stufo di riscriverlo..

 

penso sia un bello spunto di riflessione, io penso che i piccoli provider spesso siano la salvezza dei piccoli utenti, hai un rapporto piu confidenziale, piu "coccole" da parte del provider....ma spesso è un male perchè l'utente arriva da noi e dice " e se poi sparisce domattina che faccio?" ...come dargli torto, per cui anche non investire nella propria azienda, nella pubblicita ecc è un approccio, a mio modo di vedere, sbagliato. :approved:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

... cut ...

 

Altra cosa che vedo spesso sui forum e' il protrarsi di offerte di aziende Estere linkate dagli stessi utenti del forum e non ho nulla da dire su cio' anzi serve sia a me che ad altri Hoster/Provider per prenderne spunto; ma quando ci si trova a leggere domande come del perche' in Italia costa tutto di piu' come:

il server dedicato

La banda da 100 GB mensili

L'hosting

e cosi via mi stupisco e dico, come mai non ci arrivino da soli senza postare quasta domanda?

Fino a quando la gente, andra' all'estero a prendere l'hosting solo perche' risparmia 5 € sul cambio o il server dedicato in affitto perche' costa 20 € in meno che qui in Italia, allora tutto in italia costera' di pui' per un semplice motivo:

Meno entrate economiche = meno investimenti sulle reti Italiane

 

... cut ...

 

 

permettimi di dirti che il problema non è questo, la clientela che manca ai provider italiani è quella che spende 500 € annui per un server, perchè chi ne spende 3000 non ha problemi per i 100 € in più o in meno.

E' normale che le piccole aziende italiane debbano confrontarsi con l'estero ormai, hanno dalla loro una carta non di basso valore quale quella della assistenza in lingua da giocare. Credo che le aziende italiane se volessero potrebbero quanto meno allinearsi ai prezzi esteri con soluzioni un tantino meno performanti e sfruttando questa carta ... ma a quel che pare la voglia di prende i clienti da 50 € al mese (che detto fra noi sono quelli che rompono maggiormente le scatole poi all'assistenza) non mi pare ci sia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piccolo provider però non significa necessariamente "giovane" e quindi "predisposto a sparire", o sbaglio?

 

beh no non si dice che sia necessariamente giovane, ma in caso di difficoltà magari non ha le solidità che puo avere una società, logicamente non vale per tutte le aziende, e non solo nel settore hosting.

 

permettimi di dirti che il problema non è questo, la clientela che manca ai provider italiani è quella che spende 500 € annui per un server, perchè chi ne spende 3000 non ha problemi per i 100 € in più o in meno.

E' normale che le piccole aziende italiane debbano confrontarsi con l'estero ormai, hanno dalla loro una carta non di basso valore quale quella della assistenza in lingua da giocare. Credo che le aziende italiane se volessero potrebbero quanto meno allinearsi ai prezzi esteri con soluzioni un tantino meno performanti e sfruttando questa carta ... ma a quel che pare la voglia di prende i clienti da 50 € al mese (che detto fra noi sono quelli che rompono maggiormente le scatole poi all'assistenza) non mi pare ci sia.

 

oltre alla lingua, anche la connettività in molti casi, visti soprattutto i recenti problemi delle nostre linee direi che la connettività italiana è da privilegiare, soprattutto quando si trova in webfarm importanti. Concordo sul fatto che in Italia siamo un po limitati per le risorse, all'estero il servizio non sempre è migliore, ma l'azienda "rischia" di piu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×