Jump to content
Sign in to follow this  
Deflagrator

Pannelli di controllo per server, sono uno strumento utile anche per i sysadmin?

Recommended Posts

I pannelli di controllo, sono qualcosa di fondamentale per i server gestiti da utenti inesperti, o sicuramente con poca esperienza in ambito server. Tuttavia anche i professionisti si confrontano con questi software, un pò perchè si trovano ad amministrare server gestiti in parte da utenti meno esperti, oppure perchè se si è un provider, bisogna dare all'utente un modo per gestire il proprio account, soprattutto in ambiente hosting.

 

Il punto è, questi pannelli, per gli utenti più esperti sono utili? li utilizzate? O preferite accedere tramite SSH al server e gestirvi tutto a mano? Se li utilizzate, mettere mano pesantemente alla configurazione dei demoni, o ritenete affidabile la loro configurazione autoimplementata?

Share this post


Link to post
Share on other sites
I pannelli di controllo, sono qualcosa di fondamentale per i server gestiti da utenti inesperti, o sicuramente con poca esperienza in ambito server. Tuttavia anche i professionisti si confrontano con questi software, un pò perchè si trovano ad amministrare server gestiti in parte da utenti meno esperti, oppure perchè se si è un provider, bisogna dare all'utente un modo per gestire il proprio account, soprattutto in ambiente hosting.

 

Il punto è, questi pannelli, per gli utenti più esperti sono utili? li utilizzate? O preferite accedere tramite SSH al server e gestirvi tutto a mano? Se li utilizzate, mettere mano pesantemente alla configurazione dei demoni, o ritenete affidabile la loro configurazione autoimplementata?

 

non sono d'accordo con la prima affermazione: il pannello NON sostituisce il sysadmin.

chi pensa di gestire un server esclusivamente perche' ha installato cpanel, e' totalmente fuori strada.

 

i pannelli sono utili, rendono piu' semplice la vita dei sysadmin nel caso in cui bisogna dare al cliente/utente la possibilita' di effettuare delle modifiche alla sua configurazione (aggiunta di utenti ftp/mail, modifica di script di cron etc etc).

 

inoltre, i pannelli - in genere - sono molto invasivi e per quel che so si cerca di non stravolgere troppo le loro configurazioni e di usare sempre il pannello per fare le modifiche.

 

personalmente, non uso i pannelli non avendo questo tipo di esigenza, ma credo che non possano mancare in un servizio di hosting.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le GUI sono senz'altro comode per gli utenti inesperti, ma ti "ingessano" un sistema in modo abbastanza rilevante.

 

Se fai hosting massivo (es: 1000 siti low-cost su una macchina) allora un'interfaccia user-friendly è praticamente obbligatoria.

 

Se invece parliamo di server dedicati (o vps) managed monosito o con pochi siti, non ha molto senso usare questi strumenti, preferisco che il cliente apra una richiesta di creazione nuovo virtual host e/o di nuova mailbox, etc... piuttosto che "sporcare" un server con quella roba.

 

Non so voi, ma ultimamente i vari DirectAdmin, cPanel, Plesk, etc... (soprattutto alla luce degli ultimi problemi di sicurezza di questi ultimi due) mi fanno venire l'orticaria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stra quoto Fabrizio.

 

Devo dire che ispconfig si salva. Non stravolge nulla, usa pacchetti di sistema presi dai repository dei vari sistemi operativi che supporta e permette la customizzazione di tutto. Ad esempio, installandolo su debian, lui pretende un sistema già configurato da parte del sistemista, non si reinstalla tutto come farebbero gli altri pannelli. Installi ispconfig *dopo* aver installato apache,php,mysql etc etc.

 

Lui si limita a gestire le configurazioni e fare il reload dei servizi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Interessante, tra i vari pannelli di controllo non ricordo di averlo mai testato.

Lo useresti mai in produzione?

 

no! è brutto come un dito pieno di sabbia ove non batte il sole, inoltre è tutt'altro che user-friendly

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunamente non ci devo avere a che fare, li aborro pesantemente.

 

A livello di config modifico parecchie cose, anche compilando a mano alcuni software, sia per avere l'ultima versione, che per disabilitare direttamente moduli che comunque non userei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Interessante, tra i vari pannelli di controllo non ricordo di averlo mai testato.

Lo useresti mai in produzione?

 

Assolutamente si. A dire il vero, lo stiamo già usando per certi clienti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
no! è brutto come un dito pieno di sabbia ove non batte il sole, inoltre è tutt'altro che user-friendly

 

Quale versione, la 2 forse... La 3 è ben fatta, anche se non al livello di cpanel e simili, ma ha tutto ciò che serve messo nel posto dove serve.

Share this post


Link to post
Share on other sites
no! è brutto come un dito pieno di sabbia ove non batte il sole, inoltre è tutt'altro che user-friendly

 

Quale versione, la 2 forse... La 3 è ben fatta, anche se non al livello di cpanel e simili, ma ha tutto ciò che serve messo nel posto dove serve.

io ho provato sia la 2 che la 3 e trovo poco usabili entrambe.

 

tra i pannelli free, in ogni caso, resta il migliore (anche perche' l'alternativa e' webmin/virtualmin)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×