Jump to content
Sign in to follow this  
Deflagrator

Ext3, Ext4, ZFS, NTFS E Fat32, un confronto fra File System

Recommended Posts

Visto che nell'altra discussione, è emerso un tema, che può sembrare poco rilevante, soprattutto per un newbie, ma che incontra interesse, per chi con i server ci deve smanettare tutti i giorni...

 

Sicuramente chi si orienta verso un sistema operativo unix, opterà fra Ext3,Ext4,ZFS, mentro un utente Windows sceglierà sicuramente NTFS.

 

Tralasciando i sistemi operativi a cui sono spesso associati i file system, qual è il file system che vi piace o dà più soddisfazione? Se domani dovreste installere un server, quale file system usereste, e perchè? cosa vi piace?

Share this post


Link to post
Share on other sites

su linux molto probabilmente xfs, su freebsd zfs (ma anche ufs va bene).

 

xfs sfrutta molto bene le architetture smp (che ormai son ovunque), ha prestazioni elevate sia in lettura che scrittura, puo' effettuare dump restore e snapshot, resize di volume, un buon sistema di riparazione dei dati, ha tool di deframmentazione (cosa che puo' stupire, in effetti, visto che parliamo di fs linux).

 

zfs e' molto figo per le varie feature, integrando praticamente in se' lvm, raid, snapshot, sistemi di chek integrita' di dati, check del fs a caldo. un punto a sfavore e' un po' il tuning, forse ostico le prime volte, sopratutto per sistemi con non molta ram.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In passato mi trovavo bene con ReiserFS ma, visto che poi il progetto si è arenato a causa dei noti fatti di Hans Reiser, e visto che Reiser4 non è mai nato ufficialmente in versione stabile, e visto che con XFS mi è capitato di perdere dei file in seguito ad uno spegnimento brusco ed inatteso di un server, ho deciso di rimanere fedele ad Ext3,4.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato anche JFS(2) e non è affatto male. Veloce, leggero e fa un fsck offline in pochissimi secondi anche su partizioni voluminose, ma una volta mi sono ritrovato una partizione in sola lettura che non c'è stato verso di rimettere in lettura/scrittura (per motivi che tutt'ora mi rimangono misteriosi).

Share this post


Link to post
Share on other sites
In passato mi trovavo bene con ReiserFS ma, visto che poi il progetto si è arenato a causa dei noti fatti di Hans Reiser, e visto che Reiser4 non è mai nato ufficialmente in versione stabile, e visto che con XFS mi è capitato di perdere dei file in seguito ad uno spegnimento brusco ed inatteso di un server, ho deciso di rimanere fedele ad Ext3,4.

l'eventuale data loss per spegnimenti accidentali e' certamente un difetto di xfs, ed e' dovuto al tipo di journaling esclusivo dei metadati conservati in cache. in generale, pero', il file system riesce correttamente a recuperare cio' che non e' riuscito a scrivere ancora sul fs.

 

ancor piu' sicuri se i server hanno ups e raid hardware con battery cache...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho provato anche JFS(2) e non è affatto male. Veloce, leggero e fa un fsck offline in pochissimi secondi anche su partizioni voluminose, ma una volta mi sono ritrovato una partizione in sola lettura che non c'è stato verso di rimettere in lettura/scrittura (per motivi che tutt'ora mi rimangono misteriosi).

 

E come hai risolto? Copia brutale di tutti i dati?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×