Jump to content
Sign in to follow this  
zarta

La mia esperienza con Netsons

Recommended Posts

Questa sorta di gogna mediatica, non per difendere la categoria, non si può più sostenere e sopportare. IMHO!

Sono un (abbastanza) affezionato cliente netsons, ormai da un anno, proveniente da una sgradevole esperienza con un noto provider da prezzi stracciati e "se_succede_qualcosa_prega_gli_dei". Sulla differenza di servizio offerto per un hosting senza troppe pretese, neanche a fare paragoni. netsons tutta la vita.

 

MA.

 

Certe volte la gogna ve la attirate voi, con comportamenti e modi di fare verso i clienti che potreste risparmiarvi. Capisco bene il concetto "di dai solo 40-90 euro l'anno quindi non aspettarti che sia a tua disposizione". Lo capisco anche se come principio é assurdo. Coi tempi che corrono, per una clientela privata già strozzata, anche 90 euro possono essere una spesa su cui ponderare. Quindi: non pretendo che tu mi tratti come se io fossi un emiro, ma quantomeno che tu (hosting) non mi tratti come un lobotomizzato dandomi risposte ridicole quando ti scrivo per segnalare un disservizio, sì. Almeno questo me lo devi.

 

Accetto pure volentieri che mi dici "abbia pazienza, abbiamo dei problemi, stiamo lavorando per lei. Quando sarà cessato il disservizio la avvertiremo". Basterebbe così poco in termini di professionalità, per risparmiarsi le gogne pubbliche. E invece...

 

Ecco la mia esperienza di questi ultimi 3 giorni.

 

La sera del 23/09 inizio a rilevare sul mio sito gravi rallentamenti. Il database mysql sembra non rispondere correttamente alle query di estrazione dei dati, restituendo recordset vuoti, oppure restituendo recordset duplicati, causa esecuzione plurima della stessa query; pagine dinamiche che non caricano correttamente i dati, link da cliccare tre o quattro volte prima di ottenere il passaggio al contenuto desiderato e frequente apparizione della pagina 404. Attenzione, non la mia "personalizzata"; quella di netsons.

 

Apro un ticket segnalando il problema all'assistenza la sera stessa del 23/09 e il 24/09 alle 17.21 (un'ora prima della "chiusura" dell'orario d'ufficio) ricevo dall'help desk l'allarmante notizia che i rallentamenti sarebbero causati da un eccessivo consumo di risorse da parte dei miei script. E mi viene allegato il grafico (cPanel) del consumo di risorse.

 

Panico!! Il grafico evidenzia una serie allarmante di picchi nell'uso della CPU e nelle Entry Process (limite: 20). Individuo l'orario di inizio del consumo anomalo e mi scervello per 4 (QUATTRO) ore, dalle 19 all'1 di notte, per verificare cosa avessi potuto cambiare nei miei script il giorno incriminato dato che il grafico stesso evidenziava l'assoluta normalità nel consumo di risorse nei mesi precedenti.

Individuo i DUE script php modificati quel giorno e, sempre nel panico, scorro ogni singola riga di codice alla ricerca di potenziali loop infiniti, query troppo pesanti, cicli ad esecuzione troppo lunga.... niente, non trovo nulla di simile. Ma tanto per andare sul sicuro, ripristino gli script alla versione precedente disabilitando le funzioni aggiunte il 23/09.

Tanto per sicurezza controllo anche l'integrità delle tabelle del database (tutte 'sane' e ottimizzate), e per non saper né leggere né scrivere raddoppio gli intervalli di esecuzione di alcuni cronjob (quindi teoricamente dimezzo il consumo di risorse imputabile ai cronjob).

 

Se la tesi dell'help desk é giusta, mi dico, questo dovrebbe mostrare un evidente miglioramento. E infatti... manco per niente. I disservizi, rallentamenti e comportamenti anomali di webserver, mysql e variabili di sessione contenenti timestamp usati dai miei script per la gestione dei contenuti dinamici, continuano allegramente a perseguitare la mia piccola community di utenti. Roba da 20/30 utenti collegati che utilizzano un sistema integrato provvisto di MP, forum e chat + applicazioni di contorno per la gestioen di personaggi virtuali di un gioco di ruolo *testuale*.

 

Nel frattempo verifico, tra qualche ping e utility che controllano i tempi di risposta, che non slo il mio sito ma anche quello di netsons hanno tempi di latency oscillanti tra i 18 e i 50 secondi. Hai voglia a dire che mi rimangono appese le Entry process anche con solo 12 utenti connessi alla community.

 

Scrivo nuovamente (e un po' alterato) all'help desk, segnalando che evidentemente il problema NON sono i miei script. E che nel frattempo lo sforamento del limite di EP e uso della CPU deve aver fatto scattare la QoS, dato che mi ritrovo col limite delle EP abbassato da 20 a 10.

 

Il 25/09 all'1 di notte (26 ore dopo l'inizio del disservizio), ricevo questa risposta:

 

Salve, il collega non ha menzionato che in data 23 settembre dalle ore 23:00 alle ore 23:30 era presente un massiccio attacco di tipo UDP Flood sulla rete associata al server che ospita il suo sito.

 

Ne prendo atto e me ne scuso. L'attacco è stato bloccato dopo circa 30 minuti ed i rallentamenti a cui fa riferimento a livello di rete non sono presenti a distanza di 24 ore.

 

Fantastico, mi dico. Prima domanda... il primo "tecnico" che mi ha risposto, su quali basi mi ha risposto che la colpa era dei miei script? Avrà tirato i dadi? Avrà estratto a caso da un cappello il bigliettino con la risposta da dare al cliente per prendere tempo e fargli perdere 4 o 5 ore in controlli inutili? Pazienza. Guardiamo avanti. E ovviamente la priam cosa che rispondo é che mi felicito per la rapida reazione al famigerato attacco hacker. Ma chiedo anche: dalla vittoriosa controffensiva all'attacco hacker sono passate ormai 25 ore. E la situazione (con tanto di grafico allegato, che continua a mostrare picchi e sforamenti dei limiti) non accenna affatto a migliorare.

 

Nel frattempo scrivo una letteraccia al servizio commerciale, dato che per cause non dipendenti dalla mia volontà nè dalle mie azioni (inserisco le verifiche effettuate sui miei script) mi ritrovo con le risorse dimezzate (EP limite abbassato da 20 a 10) e ovviamente continuo a sfondarlo, visto che i problemi di latency e incomprensibile iperconsumo di CPU continuano. Nessuna risposta fino alle 16.30 del 25/09, quando mi scrive il *terzo* operatore, comunicandomi quanto segue:

 

è stata operata nei giorni scorsi una configurazione errata riguardante gli "entry processes", tuttavia tale configurazione è stata corretta stamane riportando il valore a "20" come era in precedenza.

 

Per quanto riguarda invece la virtual memory, vi è stata una incomprensione dovuta ad una non oggettiva rappresentazione del grafico, il parametro in questione è stato portato a "0", tuttavia ciò non vuol dire che è stata azzerata la memoria virtuale, ma che quest'ultima è stata resa illimitata. Quindi di fatto aumentata.

 

Reputo che il rallentamento da lei rilevato sia dovuto ad un aumento di utilizzo della risorsa CPU, che ha avuto luogo negli ultimi due giorni.

Prego di notare il persistere dell'assenza di risposte di merito ai quesiti posti. E la frase conclusiva, emblematica, che rimette tutto palla al centro, come se per due giorni non ci fossimo scambiati alcun messaggio: l'operatore reputa che i rallentamenti siano dovuti al consumo di CPU. Reputa.

 

Ahnvedi.

 

Quindi riassumiamo.

1) il primo operatore mi dà una risposta "a pennuto di cane" dicendo che è colpa dei miei script

2) il secondo operatore (previa dimostrazione dell'inconsistenza della prima risposta) chiama in causa gli hacker, le cavallette e forse anche Al Qayda

3) il terzo operatore mi comunica che hanno almeno ripristinato il limite sugli EP e mi dice una cosa alla quale ero già arrivato io 42 ore prima

 

Devo commentare?

 

Ieri in nottata, 48 ore dopo l'inizio del disservizio, la situazione é tornata (dopo un paio di botti con irraggiungibilità del sito per 9 minuti la prima volta e 3 minuti la seconda) gradualmente ma rapidamente alla normalità. Senza che io abbia fatto alcunchè (ho anche rimesso online gli script "incriminati" dal primo operatore e risettato i cronjob su intervalli più brevi), senza che si sia vista traccia in rete di alcuna rivendicazione del presunto attacco hacker e senza che io, a 60 ore dall'inizio di un disservizio durato due gioni, sappia ancora COSA avrebbe causato i picchi nel consumo di risorse e i problemi spaventosi di latency.

 

Sospiro e incrocio le dita. Risposta più probabile: qualche "vicino di casa" si sarà pappato CPU e memoria. E siccome sono solo uno sfigatissimo privato che paga solo 90 euro l'anno, non hanno voluto darmi l'unica risposta che avrebbero potuto darmi: con l'hosting funziona così, se non ti sta bene torna su aruba.

 

Pazienza. Come ho detto, nel complesso mi sono affezionato a Netsons.

Ma ci vorrebbe davvero poco (un poco di professionalità in più?) per evitare di prendere i clienti per i fondelli e poi trovarsi GIUSTAMENTE esposti alla gogna pubblica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se la tesi dell'help desk é giusta, mi dico, questo dovrebbe mostrare un evidente miglioramento. E infatti... manco per niente.

 

è stata operata nei giorni scorsi una configurazione errata riguardante gli "entry processes", tuttavia tale configurazione è stata corretta stamane riportando il valore a "20" come era in precedenza.

 

Prego di notare il persistere dell'assenza di risposte di merito ai quesiti posti

 

Risposta più probabile: qualche "vicino di casa" si sarà pappato CPU e memoria.

 

Risata amara. Ho un deja vu. :)

Scemo io ad averci perso così tanti giorni.

 

E siccome sono solo uno sfigatissimo privato che paga solo 90 euro l'anno, non hanno voluto darmi l'unica risposta che avrebbero potuto darmi: con l'hosting funziona così, se non ti sta bene torna su aruba.

 

Ma magari si parlasse chiaro, e si evitasse di pensare di avere a che fare con dei clienti cretini.

 

Pazienza. Come ho detto, nel complesso mi sono affezionato a Netsons.

 

Pensa chi ci aveva a che fare dalla nascita o poco dopo (e tante volte lo ha consigliato a conoscenti ed amici, ben prima del cosìdetto "sistema di affiliazione")... ma, mi rendo conto, le cose cambiano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

NETSONS - Hosting, VPS, Server dedicati, Housing, Cloud Hosting, Cloud Server

L'affiliazione permette di ricavare una percentuale sui nuovi iscritti non paganti.

Quando si è soddisfatti di un servizio, affiliazione o meno, si sparge la voce fra amici e conoscenti che necessitano di spazio web, cosa su cui in passato non ho lesinato, proprio perchè per anni il servizio è stato buono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A-ha, capito.

 

In effetti a me fu consigliato la prima volta tre/quattro anni fa e il beta-testing della community lo feci su hosting gratuito netsons (quando non c'era ancora la scadenza "a punteggio"). Mi trovai bene ma poi valutazioni prettamente economiche mi spinsero al piano-b. Tornai a netsons l'anno scorso dopo l'ennesimo disastro tra incendi, inondazioni, invasioni di cavallette nella webfarm del noto provider low-cost.

 

ps: una cosa ulteriore da dire su netsons é che é spesso oggetto di attacchi da parte di circuiti hacker come Anonymous, per via di un sito o due di organizzazioni die strema destra ospitati da netsons e che puntualmente vengono fatti oggetto di attacchi. Peccato che ci vada di mezzo chiunque abbia un sito su netsons. Almeno su questo non me la sento di dare colpe a netsons, finchè non si pubblica materiale pedopornografico, non si incita alla commissione di reati o non si ospita materiale pirata, l'hosting fornisce spazio a chi lo chiede. Ci manca solo che i provider si mettano a discriminare politicamente sui contenuti dei siti. Resta il fatto che nella guerra tra aspiranti squadristi del nuovo millennio ospitati da netsons, e anarco-squadristi telematici che per buttare giù un sito fascista ne danneggiano indiscriminatamente altri 40, ad andarci di mezzo sono tutti quelli che non c'entrano nulla nè con gli uni né con gli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai a distanza di qualche settimana mi fa sorridere leggere che non sono l'unico ad aver avuto certi tipi di problemi negli ultimi mesi... E mi fa ancora più sorridere pensare che qualcuno effettui veramente un'upgrade quando fatto questi "giochetti"... Probabilmente quello che guadagnano con l'upgrade di un'utente è decisamente inferiore a quello che perdono con l'andare via di un cliente. Se questa è la loro strategia di marketing penso non sia molto buona :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi aggiungo a quelle persone che stanno segnalando un omportamento "quanto meno" curioso:

 

ho da qualche mese infatti acquistato un servizio hosting condiviso e fino a ieri mai nessun problema, da oggi invece il sito, il database e anche il server smtp ha dei continui down;

 

aperte le segnalazioni questa mattina, attendo ancora una loro risposta,

vi terrò informati se mi verrà richiesto un passaggio a piano superiore ...dato che è di questo che stiamo parlando:fammipensare:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono un pò di giorni che pensavo di acquistare un servizio su Netsons.

Attualmente mi servo già di 2 provider e volevo acquistare un servizio presso un terzo.

Se posso dire la mia... si può parlare per ore di questa cosa ma rimane assurdo lamentarsi di un utilizzo elevato di risorse quando si creano appositi piani per cms di cui si sa ne esistono molti che richiedono risorse elevate. Prima di creare piani apposti bisognerebbe conoscere a 360 gradi l'utilizzo di risorse di tutti i cms ed eventualmente escludere a priori i piani relativi a quelli che richiedono un utilizzo maggiore o che per un qualche motivo risultano essere instabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×