Jump to content
Sign in to follow this  
nappi_2013

Sicurezza contro la pirateria web per applicazioni dinamiche innovative

Recommended Posts

I backup so come e dove farli.

parlavo di connessione di backup, non di come salvi i dati...

 

Il gruppo di continuità non mi interessa, se cade la connessione per qualche ora pazienza, inizialmente mi potrei accontentare della limitazione.

ah ok, se puoi stare offline per alcune ore allora non ti serve raggiungere dei risultati di un certo rilievo e le cose scritte sopra non hanno alcun senso.

certo, se lo scopo e' avere un server raggiungibile dall'esterno, beh, io lo faccio con un pc a casa e una connessione di tipo residenziale. cio' non implica che io ci faccia cose importanti e se non riesco ad accedere alla rete di casa perche' c'e' un guasto all'ADSL, pazienza.

 

Il mio sito gestirebbe anche interruzzioni improvvise di corrente al server.

cioe'?

 

Stiamo parlando di 1 server ovvero di un computer, quando si area bene problemi non dovrebbero essercene. Stiamo parlando di 1 sito e di 1 server.

in un'azienda dove lavoravo avevo un rack 42U con solo 3 server che usavamo come sistemi interni per sviluppo e test ed in estate il condizionatore spesso faceva fatica a tenere a bada la temperatura.

 

Mi piacerebbe che parlassimo anche di:

 

- connessione a internet

per quanto riguarda internet, beh, genericamente devi avere:

  • IP pubblico statico
  • connessione simmetrica (il valore che ti interessa e' l'upload, non il download)
  • banda minima garantita

un esempio di questa tipologia di connessione:

Formula HDSL - NGI SpA

 

- software necessari

e quello dipende da cosa vuoi usare, ma ti servono sicuramente:

  • sistema operativo (cambia a seconda di cio' che vuoi/sai usare)
  • webserver (apache, nginx, IIS)
  • interprete di linguaggi (PHP, Python, Ruby, ASP, Java, etc etc)
  • eventuali application server (Zope, Tomcat, etc etc)

a contorno dovresti avere:

  • sistema di monitoraggio
  • sistemi di backup (questa volta per i dati)

 

- server

questo dipende dalle tue esigenze, che non conosciamo. potrebbe andarti bene una cpu dual core e 4 gb di ram con dischi SATA, o potresti aver bisogno di un dual xeon 8 core e 64gb di ram con dischi SAS 15k...

 

- altro

ti abbiamo spiegato perche' non e' saggio pensare di pubblicare siti di produzione "in casa"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come sitema operativo pensavo Linux e come server pensavo a qualcosa di semplice (4 core sono già più che ufficienti per iniziare!). Sono sorpreso sui software e sulla banda larga. I software sono praticamente tutti gratuiti. A me interessava tomcat e java. La banda larga è molto cara, a mio avviso Formula è un po' esagerata, 8Mb per 870 euro + iva/mese è una rapina. La mia connessione nel 2013 è andata bene 360 giorni l'anno su 365 giorni e mi è costata 37 euro al mese iva inclusa.

Appena ho tempo voglio provare a configurare un pc scrauso con la linea casalinga a vedere cosa esce fuori. :) Più per divertimento che per altro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono sorpreso sui software e sulla banda larga. I software sono praticamente tutti gratuiti. A me interessava tomcat e java.

beh i software che dici sono gratuiti, si'. sei capace di installare e configurare per bene tutto cio' che ti serve?

 

La banda larga è molto cara, a mio avviso Formula è un po' esagerata, 8Mb per 870 euro + iva/mese è una rapina.

non e' certamente economica, ma offre garanzie che una qualsiasi connessione residenziale non puo' fornirti.

 

La mia connessione nel 2013 è andata bene 360 giorni l'anno su 365 giorni e mi è costata 37 euro al mese iva inclusa.

certo, ma se di punto in bianco smette di funzionare per 10 giorni non puoi prendertela con nessuno. inoltre hai un upload molto basso, cosa che non ti permette di offrire un servizio decente.

 

Appena ho tempo voglio provare a configurare un pc scrauso con la linea casalinga a vedere cosa esce fuori. :) Più per divertimento che per altro...

ognuno e' libero di divertirsi e morire come meglio crede :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma cosa dici!?!?!

 

Credo, magari mi sbaglio, che quel che può caratterizzare l'innovazione di un sito internet o di un servizio sia l'idea che c'è alla base, ossia il fatto che identifichi un bisogno di una serie di persone e che fornisca uno strumento che è utile per soddisfare questo loro bisogno prima che arrivi qualcun altro a farlo.

 

A livello di codice, come già detto da altri, qualsiasi programmatore, investendo più o meno risorse, è in grado di riprodurre l'idea che sta alla base del servizio offerto, con risultati che possono essere anche migliori dell'originale.

 

Quindi secondo me la questione è abbastanza sterile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

supponendo di aver preso accorgimenti tali da attestare:

1) originalità dell'idea di base del progetto

2) unicità

3) esistenza di una possibile sua implementazione a partire da una certa data

 

si considera il plagio come un evento ex post piuttosto che ex ante e ci si attiva legalmente.

Detto questo tutto il resto sono e restano pippe mentali IMHO. Meglio concentrarsi sulla realizzazione dei propri progetti magari con una buona consulenza legale prima di entrare in produzione.

Es: Apple è "innovativa" anche perchè mantiene sempre in esercizio i propri legali che salvaguardano le sue idee e i suoi brevetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×