Jump to content
Sign in to follow this  
PSampras

Migrazione da dedicato a VPS. Svantaggi? Partner?

Recommended Posts

Ciao a tutti,

nella cooperativa sociale in cui lavoro stiamo pensando di dismettere il nostro rack in quanto i costi sono molto alti e, soprattutto, le macchine lì ospitate (linux, di nostra proprietà) sono tutte decisamente datate, sia lato hw che lato sw.

La nostra idea è quella di abbandonare le nostre macchine dedicate e migrare i domini dei nostri clienti su VPS messi a disposizione da un fornitore esterno.

 

Prima domanda: secondo voi è una buona soluzione? Potrebbero esserci delle ripercussioni negative nel fare questo passaggio, dal dedicato al virtuale?

 

Come fornitore per i server virtuali avremmo individuato ovh.it. I servizi e le risorse (spazio su disco, processori, RAM, etc.) che offrono sono davvero invitanti e anche i prezzi sembrano decisamente convenienti.

Siamo andati a conoscerli a Padova in un meeting da loro organizzato e ci hanno fatto davvero una bella impressione. Rispetto ai più famosi (o più pubblicizzati) provider italiani, sembra non ci sia paragone, in termini di costi, risorse e qualità dell'assistenza.

 

Però vorremmo avere un parere da qualcuno di più esperto. Qualcuno ha mai lavorato con loro? Sapreste darci qualche dritta in merito, in relazione alla vostra esperienza?

 

È gradito anche qualsiasi altro tipo di suggerimento circa altre eventuali piattaforme di hosting provider a vostro avviso solide e, se possibile, convenienti. Chiarisco, non cerchiamo quello che costa meno, ci va bene pagare a patto di avere un servizio affidabile.

 

Grazie in anticipo,

Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×