Jump to content
nappi_2013

Connessione wireless per utenti non abituali: come fare?

Recommended Posts

Personalmente non starei tanto a guardare la semplicità. Si tratta di una configurazione che dovrai fare solo una volta e poi, come ti ho detto, la nuova GUI ti permette di farlo in modo molto più agevole. Ricorda anche che potresti decidere di utilizzare un altro tipo di limitazione di banda. Ad esempio chi accedere alla LAN 1 (dipendenti, staff, tu...) si prende la banda a tutto spiano mentre chi accede da interfaccia LAN 2 (clienti del bar) si spartisce la banda che tu hai deciso di mettere a disposizione. Puoi anche limitare l'uso di determinati software come ad esempio Skype oppure impedire l'accesso a certi siti.

 

Per quanto riguarda il tp-link che hai linkato, è vero che ci tantissimi access point che come questo che ti danno la possibilità di obbligare gli utenti a registrarsi / autenticarsi da un'interfaccia web per poter navigare con la tua connessione ma torniamo al punto iniziale ovvero che in access point di fascia alta non è detto che trovi funzionalità avanzate per la limitazione della banda. In conclusione potrebbe essere un bene dividere il discorso in due parti o meglio due dispositivi. Prima di tutto compra l'access point che preferisci scegliendolo liberamente in base alla funzionalità che ti piacciono e poi compri il router "serio" che si occuperà della parte che richiede "cervello" e funzionalità avanzate. Se poi un giorno si dovessere rompere l'access point o dovessi prenderne uno più potente potresti fare tranquillamente la sostituzione mantenendo il vecchio router da qui all'eternità.

 

Ho aperto la discussione proprio per sapere se conoscevate un access point capace di fornire una rete wireless gestita (X Mbps in download e Y Mbps in upload) senza dover scrivere listati o cose di questo genere. Come router non mi serve un'astronave perché deve solo fornire il segnale ADSL al primo access point in ethernet e stop. Il router deve essere talmente "potente" che in teoria potrebbe anche non fornire banda agli altri access point. Gli access point che si mettono in ospedali e scuole sono dei scatolotti configurabili in pochi secondi e appesi al soffitto. Quello di cui tu parli non serve assolutamente al mio caso. Gli access point professionali comunicano anche tra loro altrimenti come farebbe a funzionare un access point in ombra rispetto al superrouter?

 

Voi provider amate solo i cavi! :) :) per la verità pure io... :) sto impazzendo con questo problema! non trovo un vero esperto a morire...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come router non mi serve un'astronave perché deve solo fornire il segnale ADSL al primo access point in ethernet e stop.

 

È proprio questo il punto. Ti serve necessariamente un router serio per ripartire, secondo le tue policy, la banda tra i diversi dispositivi. Senza un router adeguato non otterresti nulla di quello che ti sei prefissato. Chiunque si connetterà alla tua rete potrà saturare completamente la banda a disposizione degli altri utenti. È così che funzionano i router giocattolo dove chiunque può prendersi tutta la banda senza alcun tipo di limitazione. Se deciderai di non curarti di questo aspetto otterrai lo stesso scenario tipico dell'ambiente casalingo dove un'intera famiglia non può usare internet perchè il figlio di piccolo sta guardando un video in 4k su Youtube.

 

Come router non mi serve un'astronave perché deve solo fornire il segnale ADSL al primo access point in ethernet e stop. Il router deve essere talmente "potente" che in teoria potrebbe anche non fornire banda agli altri access point. Gli access point che si mettono in ospedali e scuole sono dei scatolotti configurabili in pochi secondi e appesi al soffitto. Quello di cui tu parli non serve assolutamente al mio caso. Gli access point professionali comunicano anche tra loro altrimenti come farebbe a funzionare un access point in ombra rispetto al superrouter?

 

Stai facendo confusione. Una rete è fatta da un modem, un router ed eventualmente switch ed access point.

 

Spesso i modem ed i router si trovano all'interno dello stesso dispositivo (i famosi router ADSL) ma come ti ho già spiegato il più delle volte sono stupidi e senza cervello anche se il costo magari elevato possa fare intendere altro. In questi dispositivi non puoi creare alcuna regola per la ripartizione e gestione della banda perchè non hanno il software con le funzionalità richieste. In un appartamento o anche un piccolo ufficio possono andare bene lo stesso se si accetta qualche piccolo compromesso ma in ambienti più grandi, come per l'appunto una rete wifi pubblica, sono improponibili perchè l'intera banda della tua connessione è alla mercè del primo che passa. Se qualcuno decide di usarla al 100% scaricando a manetta tutti gli altri utenti in rete si attaccano al tram. Ecco perchè ti serve un router serio che andrai a collegare ad un qualsiasi modem o router ADSL anche da 10 euro.

 

In conclusione la struttura è [modem] --> [router] --> [access point]. Il modem va bene uno da 10 euro, l'access point che preferisci (single/dual band, ngb ecc.) in base alle tue necessità ed il router obbligatoriamente serio. È il pezzo fondamentale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti bastano anche accesspoint ben fatti.

 

Io in situazioni come le tue mi trovo benissimo con i meraki mr18

https://meraki.cisco.com/products/wireless/mr18

 

Il qos è fatto veramente bene, e pure l'analisi L7 del traffico

 

Mille grazie per il contributo.

 

1) Con l'MR18 puoi impostare automaticamente una velocità massima in download e in upload per ogni device connesso?

 

2) Con questo access point puoi impostare automaticamente un numero massimo di utenti allacciabili oppure un limite minimo di banda per poter navigare in Wi-Fi?

 

3) Quanti device si possono connettere all'MR18? 50? 100?

 

4) La configurazione del dispositivo è effettuabile anche offline e funziona senza ulteriore software installato altrove (pc, server, ecc...) come un semplice router da 20 euro?

 

5) Un access point di questo tipo può amplificare il Wi-Fi catturato da un altro access point dello stesso tipo?

 

6) Le specifiche sono buone (dual band, 802.3at, ecc...) il prezzo meno (500 euro abbondanti) comunque è quello che sto cercando, bravo EvolutionCrazy. 3 access point di questo tipo sono 1500 euro sembre abbondanti... :(

 

Prima di rispondere ti prego di prestare attenzione alla parola "automaticamente" perché io vorrei gestire la banda wireless per ogni device inserendo 4 o 5 parametri in una pagina, non imporre una regola per ogni singolo IP.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now

×