Jump to content
Falken

Consiglio su CMS per portale "old style"

Recommended Posts

Ti capisco perfettamente. Lo so che è brutto dirlo soprattutto per il lavoro che faccio ma questa frase racchiude la mia stessa visione della tecnologia. Trovo che con gli anni si siano fatti passi indietro andando a complicare concetti che erano semplici e lo vedo tantissimo nel web come nei dispositivi (cellulari, PC, tablet, televisori, videogame, film...). Tutto questo per la chimera della personalizzazione da dare all'utente ad ogni costo anche quando l'utente ha idee di cacca.

 

 

Onestamente, non ho ben compreso quello che vuoi dire, dove vedi i passi indietro che hanno complicato concetti semplici?

 

È cambiato il visitatore medio di un sito. Le UI si sono adattate al fatto che il visitatore non accede più ad uno schermo con mouse e tastiera con una certa larghezza minima (1024x768), ma accedere da una varietà di dispositivi aventi forme e dimensioni diverse, e sistemi di input diversi. Se poi consideri che ad oggi i visitatori mobile hanno superato quelli desktop, mi pare ovvio dover adeguare le interfaccie....

 

Inoltre, cosa intendendi per chimere della personalizzazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti rispondo volentieri anche se con oltre 20 giorni di ritardo.

 

Prima di tutto penso che ad ogni livello della tecnologia, dalle lavatrici ai CMS, l'esperienza utente sia peggiorata e che i beni prodotti siano di qualità scadente e non durevoli se rapportati alle loro controparti antiquate al netto del divario tecnologico. 10 anni fa la sostanza vinceva sulla forma oggi è l'esatto opposto. Le persone non comprano il cellulare più durevole e funzionale ma quello con il design più bello ed il più pubblicizzato. I consumatori acquistano regolarmente soluzioni sovradimensionate senza nemmeno valutare le proprie effettive esigenze. Tutto questo si sta espandendo pian piano ad ogni settore anche i più reconditi.

 

Volendo fare un paragole, la lingua più studiata al mondo è l'inglese che deve gran parte del suo successo al fatto che è semplice da imparare ma certamente banale se confrontato ad esempio all'italiano che gli è linguisticamente superiore. Cosa c'entra questo con i web? Prendi bootstrap. Comodissimo, fantastico, superlativo ma alla lunga a cosa porta? Tutti i siti uguali e fatti con lo stampino. E poi in un software di 10 anni fa paradossalmente avevo molte più possibilità di personalizzarlo. Oggi invece ci siano abituati ad un toggle acceso/spento che al nostro posto decide tra decine e centinaia di opzioni che prima potevo modificare individualmente. Fatta questa premessa, ti rispondo punto per punto.

 

 

Dove vedi i passi indietro che hanno complicato concetti semplici?

 

10 anni fa trascinavi i file mp3 sul lettore e poi è arrivata la sincronizzazione che ha fatto stragi di gente che perdeva tutto e mendicava aiuto nei forum. Prima scattavi una foto e la salvavi sul PC mentre oggi finisce in qualche posto della terra pronto ad essere vìolato da sputtanatori e segaioli di professione che ti fanno a pezzi in diretta mondiale. Prima leggevi il giornale e bene o male la notizia c'era oggi invece la cosa più importante e parlarne per primi anche se la notizia nemmeno c'è. Prima potevo scegliere di comprare sistemi BlackBerry, iPhone, Samsung, Windows, Symbian oggi FB decide - sia chiaro, in modo assolutamente lecito e giustificato - che Windows, BlackBerry e Symbian non sono più supportati ed ora abbiamo solo Android e iOS. Diciamo che preferivo quando potevo scegliere tra 5 player beneficiando della concorrenza piuttosto che di un duopolio che oggi può chiederti tranquillamente 1000 euro per un telefono. Situazione simile con gli ISP la cui più grande innovazione degli ultimi 10 anni è stata inventare la tredicesima della bolletta :asd:

 

 

È cambiato il visitatore medio di un sito. Le UI si sono adattate al fatto che il visitatore non accede più ad uno schermo con mouse e tastiera con una certa larghezza minima (1024x768), ma accedere da una varietà di dispositivi aventi forme e dimensioni diverse, e sistemi di input diversi. Se poi consideri che ad oggi i visitatori mobile hanno superato quelli desktop, mi pare ovvio dover adeguare le interfaccie....

 

Questo mi sta assolutamete bene e lo apprezzo ma se vogliamo essere pignoli questa è semplificazione. Ricordo che quando ancora i cellulari non si erano imposti, alcuni si sfrozavano di sviluppare la variante mobile del proprio sito. Hanno fatto anche l'estensione .mobi proprio per questo. Oggi invece lo stesso sito è in grado di risponde qualsiasi dispositivo il che è bellissimo ma non si può negare che sono stati fatti dei compromessi. Per dirne una :hover, touch, onclick :angry: oggi quando devi fare una toolbar prima del tuo gusto personale e dell'accessibilità devi piegarti alla semplificazione perchè mouse e dito non funzionano allo stesso modo.

 

In conclusione, io in questa tecnologia ci vedo solo uniformità di pensiero. Bianco o nero. O ti adatti o ti attacchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti rispondo volentieri anche se con oltre 20 giorni di ritardo.

 

Prima di tutto penso che ad ogni livello della tecnologia, dalle lavatrici ai CMS, l'esperienza utente sia peggiorata e che i beni prodotti siano di qualità scadente e non durevoli se rapportati alle loro controparti antiquate al netto del divario tecnologico. 10 anni fa la sostanza vinceva sulla forma oggi è l'esatto opposto. Le persone non comprano il cellulare più durevole e funzionale ma quello con il design più bello ed il più pubblicizzato. I consumatori acquistano regolarmente soluzioni sovradimensionate senza nemmeno valutare le proprie effettive esigenze. Tutto questo si sta espandendo pian piano ad ogni settore anche i più reconditi.

 

Volendo fare un paragole, la lingua più studiata al mondo è l'inglese che deve gran parte del suo successo al fatto che è semplice da imparare ma certamente banale se confrontato ad esempio all'italiano che gli è linguisticamente superiore. Cosa c'entra questo con i web? Prendi bootstrap. Comodissimo, fantastico, superlativo ma alla lunga a cosa porta? Tutti i siti uguali e fatti con lo stampino. E poi in un software di 10 anni fa paradossalmente avevo molte più possibilità di personalizzarlo. Oggi invece ci siano abituati ad un toggle acceso/spento che al nostro posto decide tra decine e centinaia di opzioni che prima potevo modificare individualmente. Fatta questa premessa, ti rispondo punto per punto.

 

 

10 anni fa trascinavi i file mp3 sul lettore e poi è arrivata la sincronizzazione che ha fatto stragi di gente che perdeva tutto e mendicava aiuto nei forum. Prima scattavi una foto e la salvavi sul PC mentre oggi finisce in qualche posto della terra pronto ad essere vìolato da sputtanatori e segaioli di professione che ti fanno a pezzi in diretta mondiale. Prima leggevi il giornale e bene o male la notizia c'era oggi invece la cosa più importante e parlarne per primi anche se la notizia nemmeno c'è. Prima potevo scegliere di comprare sistemi BlackBerry, iPhone, Samsung, Windows, Symbian oggi FB decide - sia chiaro, in modo assolutamente lecito e giustificato - che Windows, BlackBerry e Symbian non sono più supportati ed ora abbiamo solo Android e iOS. Diciamo che preferivo quando potevo scegliere tra 5 player beneficiando della concorrenza piuttosto che di un duopolio che oggi può chiederti tranquillamente 1000 euro per un telefono. Situazione simile con gli ISP la cui più grande innovazione degli ultimi 10 anni è stata inventare la tredicesima della bolletta :asd:

 

 

Ho capito quel che vuoi dire, ma secondo me stai mescolando un pò troppe cose... :D

 

Sebbene è un duopolio, il beneficio è che uno dei due contendenti è open source, il che lo rende un contendente molto aperto...

 

Questo mi sta assolutamete bene e lo apprezzo ma se vogliamo essere pignoli questa è semplificazione. Ricordo che quando ancora i cellulari non si erano imposti, alcuni si sfrozavano di sviluppare la variante mobile del proprio sito. Hanno fatto anche l'estensione .mobi proprio per questo. Oggi invece lo stesso sito è in grado di risponde qualsiasi dispositivo il che è bellissimo ma non si può negare che sono stati fatti dei compromessi. Per dirne una :hover, touch, onclick  :angry: oggi quando devi fare una toolbar prima del tuo gusto personale e dell'accessibilità devi piegarti alla semplificazione perchè mouse e dito non funzionano allo stesso modo.

 

In conclusione, io in questa tecnologia ci vedo solo uniformità di pensiero. Bianco o nero. O ti adatti o ti attacchi.

Qui ti sei risposto da solo prima... bootstrap e company sono nati proprio perchè fare un sito web, con l'avvento del responsive, è diventato molto più complesso, perchè devi gestire molte cose... ovviamente perchè i layout siano responsive è necessario che siano a blocchi e molto semplici in modo che possano ristrutturarsi all'occorrenza... Purtroppo quando vuoi flessibilità a qualcosa devi rinunciare...

 

Poi che alcune cose che sono possibili col mouse non sono possibili col touch lo so, e viceversa... anche qui, bisogna sempre prevedere soluzioni multiple...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×