Jump to content

Recommended Posts

Negli ultimi mesi sono stato più volte tentato di aprire questo post ma ho sempre desistito un po' per prigrizia e un po' perché quando i problemi di hosting rientrano solitamente cerchi di non pensarci più.  :)

 

Oggi che ho quasi concluso la migrazione verso un altro provider ho deciso quindi di raccontare la mia storia con Kolst.

 

Ho scelto Kolst 4 anni fa dopo aver letto molto sia qui che altrove e trovando la loro offerta economica ma di valore.

Al tempo scelsi l'hosting super da 50 domini (un condiviso chiaramente) considerando che avevo in carico una ventina di domini tutti a bassissimo traffico.

 

Per i primi due anni e mezzo tutto è filato quasi bene. Prestazioni accettabili, assistenza tecnica non eccelsa ma comunque sopportabile.

 

Poi nell'ultimo anno il naufragio. Cito in ordine sparso:

  • Prestazioni letteralmente crollate. Risorse tagliate molto di frequente con pochissimo traffico.
  • Due downtime di più di mezza giornata con risposte (non divulgabili) piuttosto approssimative
  • Gestione dei ticket incredibilmente poco professionale. Risposte evasive non complete e con diverse ore di ritardo.

Qualcuno potrebbe obiettare che se vuoi prestazioni le devi pagare. Il problema prestazionale è infatti minore. I downtime è l'assistenza però non sono accettabili.Si tratta comunque di un hosting da 150+IVA.

 

Volutamente non cito il provider a cui sono passato. Spendo il doppio è vero ma ho prestazioni 10 volte superiori e un'assistenza che risponde anche la domenica con l'unico scopo di risolvere un problema e non di chiudere un ticket.

 

Spero che la mia esperienza possa essere utile a qualcuno e sono a disposizione del provider per riportare a voce la mia esperienza (non esiste un numero da chiamare, nemmeno commerciale) per migliorare questi aspetti

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si tratta comunque di un hosting da 150+IVA.

 

 

150 euro all'anno... o al mese?

 

No, perchè a casa mia 150 euro all'anno significa circa 40 centesimi al giorno... e se questo non ti sembra low-cost, non saprei cosa secondo te è il low-cost.

 

per il resto: i miei migliori auguri con il nuovo provider. Anche se troppe volte ho visto operatori fare i salti mortali fino a che i clienti erano pochi, fornendo anche assistenze notturne via chat su servizi da una decina di euro all'anno... e dopo un po' tornare con i piedi per terra, e rendersi conto che servizi del genere non sono fornibili neppure a quel prezzo neppure se affidi l'assistenza a bambini pakistani che cuciono palloni. Il che ovviamente significa che i loro clienti hanno cominciato a lamentarsi che "la loro assistenza non è più quella di una volta"... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi avete frainteso.

 

Ho subito ammesso il mio errore per quanto riguarda le prestazioni in relazione al numero di domini ospitati su un condiviso.

 

Che però siano arrivati dei downtime così prolungati e un'assistenza che non ti ascolta o risponde a caso non dovrebbe succedere nemmeno negli hosting da 30 anno, figuriamoci in quelli da 150.

 

Un buon provider non deve andare giù. E se proprio succede deve tornare live in tempi accettabili secondo me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un buon provider non deve andare giù.

Che non accada mai è praticamente impossibile, neanche per i migliori provider. Perfino Amazon ha avuto le sue *ore* di downtime.

 

E se proprio succede deve tornare live in tempi accettabili secondo me.

Questo è auspicabile e, in genere, fa la differenza fra un buon provider ed uno mediocre...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi avete frainteso.

 

Ho subito ammesso il mio errore per quanto riguarda le prestazioni in relazione al numero di domini ospitati su un condiviso.

 

Che però siano arrivati dei downtime così prolungati e un'assistenza che non ti ascolta o risponde a caso non dovrebbe succedere nemmeno negli hosting da 30 anno, figuriamoci in quelli da 150.

 

Un buon provider non deve andare giù. E se proprio succede deve tornare live in tempi accettabili secondo me.

 

In generale un'hosting provider che si rispetti, fà pagare rispettivamente a ciò che offre.

Come appunto dicevano anche gli altri, se paghi meno di 50 centesimi al giorno per 50 domini condivisi non ti puoi aspettare SLA e assistenza "perfetta".

 

Cos'è vuoi avere la botte piena e la moglie ubriaca? :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×