Jump to content
Sign in to follow this  
cariafraweb

Due anni di co-location presso aruba: com'e' andata

Recommended Posts

Ciao a tutti,

vi vorrei portare la mia esperienza per quello che riguarda la co-location presso Aruba

 

Premetto che tutto quello che scrivo qui e' vero e verificabile, privatamente, da parte di chi volesse controllare, in quanto oltre il 95% dei problemi sono stati salvati nel trouble ticketing system di aruba (assistenza.aruba.it)

 

Ovviamente, per motivi di riservatezza e copyright, non posso pubblicare letteralmente le e-mail di risposta da parte dello staff di Aruba ma provvedero' a riferirle usando mie parole

 

Tutto inizia due anni fa, ottobre 2005, quando un mio cliente (una piccola impresa di corsi di informatica che lavora con la regione lombardia) mi chiede di co-locare, a basso costo, una macchina per gestire un software di e-learning usato intensivamente

 

Dopo alcune valutazioni, la scelta ricade su un Mac mini G4 1.42 GHz con Mac OS X Server 10.4

 

Dopo un discreto giro sul web, concludo che il servizio piu' economico in Italia e' l'housing di aruba, offerto ai tempi al prezzo di 15 Euro + iva al mese per uno spazio tower con 5+1 mbit/s di banda e 25 GB di traffico mensile

 

Si procede quindi all'attivazione del servizio e a portare fisicamente il server presso la struttura il 31 ottobre 2005

 

Dopo pochi giorni iniziano i primi problemi: quando il traffico da un singolo IP diventa pesante, la macchina si assenta da Internet per qualche minuto per poi ricomparire

A seguito di una banale verifica con il comando uptime, concludo che sicuramente la macchina e' rimasta accesa nel frattempo e dopo ulteriori decine di verifiche, sono certo che si tratta di un problema di connettivita' di aruba ma per ora lascio correre (piu' sotto scoprirete com'e' andata)

 

Intorno al 20 novembre 2005, aruba dirama un comunicato avvisando i clienti che il 26 sera alle 23.30 provvedera' al cambio degli ups e quindi invita tutti i clienti a spegnere le macchine, in quanto poi i loro tecnici provvederanno a riaccenderle dopo un tempo non precisato (!)

A parte il fatto che l'ora in cui eseguire questa operazione e' sicuramente sbagliata (queste cose si fanno alle 3-4 del mattino, quando il traffico in base ai grafici del mix e' al minimo, non quando mezza Italia e' ancora sveglia) e che non e' stato garantito un tempo di ritorno online dell'infrastruttura (ci vollero infatti varie ore perche' il server tornasse up, per fortuna che non era un server critico), quello che e' successo e' stato ben peggiore delle premesse

 

Per accelerare le procedure di spegnimento dei server, aruba ha pensato che l'idea migliore fosse quella di togliere direttamente la corrente alle 23.30 circa che, unito al fatto che a causa di uno dei soliti problemi di connettivita' non sono riuscito a loggarmi in ssh in tempo utile per spegnere la macchina, ha fatto si che la macchina godesse di uno shutdown brutale, con gioia del db server e del filesystem, che dovetti ripristinare remotamente con qualche danno, in quanto ovviamente la cache di mysql non viene flushata completamente se non allo spegnimento o su comando esplicito

 

Nel frattempo i problemi di connettivita' persistono e in data 27/11 il server e' di nuovo irraggiugibile, motivo per il quale decido di aprire un ticket, al quale mi viene risposto che da loro il server e' pingabile (risposta decisamente poco utile, in quanto se il problema fosse stato per caso nel routing verso l'esterno loro non avrebbero potuto accorgersene, visto che le macchine di supporto sono nella stessa LAN)

 

In data 3 gennaio 2006 succede la catastrofe:

apro un ulteriore ticket per segnalare che il server non e' raggiungibile e chiedo di verificare se il led sul frontale e' acceso, dopo 30 minuti effettuo una variazione del ticket indicando che la macchina e' tornata ad essere raggiungibile (leggi anche come: cessate il fuoco) e alle 11.37 arriva la loro terribile risposta:

"gentile cliente, come da sua richiesta abbiamo riavviato il server"

 

Voi avete letto nelle righe sopra una richiesta di riavvio del server?

Neanche io :icon_dho:

 

Risultato?

Il solito db mysql che ha perso pezzi qua e la, non recuperabili, oltre a un filesystem che ormai ha bisogno di esercizi di fisioterapia

 

Ovviamente i problemi di connessione proseguono ancora e sono costretto ad aprire l'ennesimo ticket in data 9 marzo 2006, inviando una lista dettagliata dei downtime verificatisi negli ultimi 6 mesi e dopo un mio sollecito a rispondere, ricevo la notizia che il mio server e' di nuovo raggiungibile da Internet ma il motivo per cui prima non lo fosse non mi viene comunicato

 

Parlando di supporto,

bisogna precisare che aruba promette si una risposta entro 15 minuti, la verita' e' che spesso sono stato costretto a inviare solleciti su solleciti nella pagina del ticket, per avere una risposta magari anche un giorno dopo

 

Finalmente,

in data 8 maggio 2006 (7 mesi dopo l'inizio della colocation), dopo aver inviato di nuovo una lista dei piu' recenti downtime (riportata subito alla fine di questo paragrafo) e grazie anche alla segnalazione congiunta da parte di un mio amico, anche lui cliente di aruba, riusciamo ad ottenere che Aruba investighi il problema, confermando quello che sospettavo da 7 mesi:

lo switch a cui siamo (io e il mio amico, per fortuna mia e sfortuna sua) collegati e' rotto da mesi e perde la connessione ogni tanto

Il grande giorno e' arrivato! Finiscono i downtime che avevano rovinato le notti a me e al mio cliente (immaginate la sua rabbia quando durante un test in aula i suoi clienti vedevano scomparire nel nulla le 100 risposte che avevano dato, per il fatto che il server era in down e il browser andava giustamente in timeout, costringendoli a ripartire da zero)

Ecco la lista dei downtime che avevo inviato ad aruba (tengo a precisa che questo e' solo un piccolissimo estratto del log del mio servizio di monitoring)

2006-05-08 07:23:03 : back_up 
2006-05-08 07:06:19 : down 
2006-05-08 05:22:29 : back_up 
2006-05-08 03:58:12 : down 
2006-05-08 03:42:58 : back_up 
2006-05-08 03:33:18 : down 
2006-05-07 05:46:28 : back_up 
2006-05-07 05:38:25 : down 
2006-05-06 22:23:47 : back_up 
2006-05-06 21:22:17 : down 
2006-05-05 20:14:10 : back_up 
2006-05-05 19:57:30 : down 
2006-05-03 01:41:12 : back_up 
2006-05-03 01:19:24 : down 
2006-05-03 00:39:42 : back_up 
2006-05-03 00:18:44 : down 
2006-05-02 13:12:22 : back_up 
2006-05-02 12:43:10 : down

Da mesi sembrava che la connettivita' fosse tornata stabile (o meglio, fosse FINALMENTE come il mio cliente si aspettava da contratto) quando in data 23 agosto 2007 devo, di nuovo, aprire un altro ticket:

 

Signore e signori, la rete di nuovo ha lo stesso problema del 2005-2006

Invio ad aruba un'altra interminabile lista di downtime ma non ottengo una risposta tecnica utile

All'interno dello stesso ticket, il giorno immediatamente successivo, posto una richiesta di aiuto, indicando che la macchina in questo preciso momento e' di nuovo scomparsa dalla rete e allego un traceroute dalla mia fibra fastweb verso il Mac mini presso aruba, in cui si vede come superato un certo hop i pacchetti vanno tutti in drop

 

Mac:~ cariafraweb$ traceroute 62.149.198.162
traceroute to 62.149.198.162 (62.149.198.162), 64 hops max, 40 byte packets
1 192.168.1.1 (192.168.1.1) 2.149 ms 1.007 ms 1.921 ms
2 1.60.64.3 (1.60.64.3) 2.152 ms 2.448 ms 2.219 ms
3 10.251.112.89 (10.251.112.89) 2.256 ms 2.222 ms 2.208 ms
4 10.251.108.26 (10.251.108.26) 2.252 ms 3.230 ms 2.469 ms
5 10.251.109.1 (10.251.109.1) 2.507 ms 3.775 ms 2.367 ms
6 10.251.113.194 (10.251.113.194) 2.334 ms 2.848 ms 2.408 ms
7 10.52.1.245 (10.52.1.245) 2.654 ms 2.589 ms 2.578 ms
8 10.0.0.149 (10.0.0.149) 2.596 ms 2.791 ms 2.651 ms
9 10.254.0.89 (10.254.0.89) 2.855 ms 2.916 ms 2.714 ms
10 10.254.0.13 (10.254.0.13) 2.865 ms 3.254 ms 2.732 ms
11 89.96.200.154 (89.96.200.154) 3.154 ms 3.131 ms 3.582 ms
12 26.26.26.18 (26.26.26.18) 9.527 ms 11.122 ms 11.382 ms
13 26.26.26.161 (26.26.26.161) 12.315 ms 4.203 ms 7.746 ms
14 26.26.26.137 (26.26.26.137) 8.496 ms 4.235 ms 7.677 ms
15 89.97.200.253 (89.97.200.253) 17.932 ms 17.362 ms 39.361 ms
16 89.97.200.69 (89.97.200.69) 13.437 ms 17.131 ms 13.500 ms
17 83-103-100-38.ip.fastwebnet.it (83.103.100.38) 16.983 ms 13.792 ms 17.479 ms
18 151.6.3.165 (151.6.3.165) 14.063 ms 15.169 ms 17.821 ms
19 151.6.7.33 (151.6.7.33) 14.037 ms 17.925 ms 18.818 ms
20 151.6.64.229 (151.6.64.229) 23.434 ms 23.162 ms 21.293 ms
21 151.6.64.10 (151.6.64.10) 21.417 ms 23.087 ms 20.777 ms
22 7606P1.aruba.it (62.149.128.29) 22.621 ms 22.180 ms 21.531 ms
23 * * *
24 * * *
25 * * *
26 * * *
27 * * *
28 * * *
29 * * *
30 * * *
31 * * *
32 * * *
33 * * *
34 * * *
35 * * *
36 * * *
37 * * *
38 * * *
39 * * *
^C
Mac:~ cariafraweb$

 

Dopo 30 minuti ancora nessuna risposta, inserisco allora un sollecito e sono costretto a inserine un altro alle 21.00, 57 minuti dopo il mio primo post di richiesta aiuto

Finalmente arriva una risposta alle 21.14, dicendomi che ritengono che il server sia spento, visto che il monitor non da segnale (il motivo e' molto semplice: dopo 10 minuti ho messo che l'output video venga interrotto, questo e' normalissimo e anzi di default su credo ogni sistema server), richiedo allora che colleghino un mouse e lo muovano per "svegliare" l'uscita video

Mi rispondono che secondo loro la macchina e' proprio ferma e la riavviano (anche questa volta senza chiedermi il permesso per farlo)

Appena riesco ad entrare in ssh scopro, ovviamente, quello che pensavo: la macchina era rimasta assolutamente viva, visto che ha continuato a popolare i log fino a pochi secondi prima del riavvio, quindi non solo era il solito problema di connettivita' di aruba ma si aggiunge il fatto che il tecnico non aveva collegato correttamente tastiera e mouse...

 

In data 7 settembre 2007 faccio un'ulteriore scoperta: parte dei downtime sono anche dovuti al fatto che il loro dns primario (al quale e' affidata la gestione del dominio del mio cliente) spesso va giu'

La diagnostica di opendns cache check, effettuata da me alle ore 13.11 dello stesso giorno, e' piuttosto chiara:

Nameserver trace for test.francescocariati.net:

* Looking for who is responsible for root zone and followed h.root-servers.net.
* Looking for who is responsible for net and followed e.gtld-servers.net.
* Looking for who is responsible for francescocariati.net and followed dns2.technorail.com.

Nameservers for test.francescocariati.net:

* dns.technorail.com returned (SERVFAIL)
* dns2.technorail.com 

 

Il motivo per il quale il dns secondario non abbia svolto il suo lavoro mi rimane oscuro

 

Chiedo spiegazione di questo ennesimo problema e, dopo 2 solleciti, ottengono risposta dopo un GIORNO :help:

 

Alla lista dei problemi che ho elencato in questo enorme post,

possiamo aggiungere tutte le varie telefonate al loro numero di supporto notturno per chiedere di controllare che fine avesse fatto la mia macchina

 

Aggiungiamo che verso maggio arriva una sorpresa inattesa:

il contratto del mio cliente e' stato, unilateralmente, automaticamente aggiornato a quello nuovo, chiedendo quindi un supplemento di 72 Euro ivati per il rinnovo annuale (prima costava 15 + iva al mese, adesso 20 + iva al mese, quindi per un ipotetico rinnovo annuale la differenza e' di 60 euro piu' iva)

Loro giustificano questa modifica con il fatto che adesso abbiamo a disposizione 100 Mbit/s di cui, pero', il mio cliente non ne sentiva la mancanza, mentre avrebbe gradito tenersi 60 euro in tasca

 

Per concludere,

alla luce di quanto sopra esposto,

non me la sento proprio di consigliare il servizio di co-location di aruba a una persona fisica o giuridica che necessita di un servizio un minimo affidabile

 

Ho gia' provveduto a richiedere i moduli per la rimozione del server dal loro datacenter, per poi rilocarlo a brevissimo presso un altra server farm (non mi sembra giusto scriverla chiaramente qui, qualcuno potrebbe pensare che sono venuto per fare pubblicita' ), in quanto i danni subiti dal mio cliente in 2 anni sono quantificabili in migliaia di Euro

 

Per ulteriori domande sono qui

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve,

Giustamente riporti una tua impressione sulla Co-Location di ARUBA ... che, francamente, si commenta da sola ... nel senso che sono molti , effettivamente, i disservizi subiti...

Quello che posso fare è racconatare anche la mia esperienza di co-location presso Aruba che è iniziata a Magio del 2006 ... prima con una macchina e un Firewall e poi con una seconda macchina e un secondo Firewall da circa 15 giorni ...

Ebbene, in questo anno e mezzo ho avuto bisogno solo una volta della loro assistenza, di domenica mattina, perchè avevo fatto una "bischerata" da remoto ... in 30 minuti hanno connesso uno switch KVM e la cosa è stata sistemata.

Per il resto, nessun problema, nè di alimentazione , nè di linea ... ovvero, qualche volta, soprattutto all' inizio, notavo dei down sporadici, ma di 5, 10 minuti, non di più e saranno stati in tutto 5,6 con altrettanti Ticket aperti in assistenza a cui hanno risposto, mediamente, nel giro di 1 oretta ...

Per il discorso del rinnovo di contratto ... a me hanno mandato una mail di avviso preventiva, non so ad altri ... personalmente, vista la tipologia di contratto che avevo, ci sono andato a guadagnare ...

Ovviamente, leggendo il tuo Post sembra l' inferno e leggendo il mio sembra il Paradiso ... probabilmente sono i 2 estremi ...

Bisogna vedere, però, se sono più i casi "infernali" o quelli "paradisiaci" ... per dare una valutazion eil più vicino possibile alla realtà...

 

Ciao !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto cariafraweb. C'è poco da dire. Aruba non si smentisce mai. Al di la dell'innumerevole sfilza di problemi che ti sono toccati, quello che è allucinante è come l'assistenza si è mossa nei tuoi confronti.

Prova a sentire un legale: se non erano autorizzati a tirare un reboot, non potevano farlo. Punto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa l'OT, ma ho letto il tuo messaggio in quanto interessato ai servizi di co-location... potresti inviarmi in pvt il nome dell'azienda presso cui stai trasferento la macchina? Grazie! Luigi

 

P.S.: per il disservizio causato da aruba, concorco con niky, ti conviene sentire un legale. Se hai bisogno posso metterti in contatto con un amico avvocato che credo si stia specializzando proprio in problematiche a carattere informatico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

con un legale ho gia' parlato (la mia ragazza e' avvocato e anche tutta la sua famiglia) e tutti mi hanno detto che quasi sicuramente si potrebbe vincere la causa civile con aruba, ma per recuperare quei soldi ci vorrebbero 7-8 anni di attesa minimo (e' il tempo di un processo civile "base") in quanto ormai le udienze hanno una distanza temporale tra di loro di circa 1.5-2 anni, oltre alla seccatura di dover andare ai processi, preparare gli atti e le prove, chiedere una perizia tecnica super partes e altro

 

Diciamo che i soldi da aruba li ho recuperati in altro modo: ho raccontato quanto successo a tutti i miei clienti e amici che hanno co-location presso di loro e tutti stanno rimuovendo le loro macchine dal datacenter di aruba

Spero inoltre che questo messaggio qui su HT sia di aiuto per altre persone, in modo che non cadano nella trappola della co-location di Aruba

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

lungi da me entrare nel merito della questione, però siamo sempre lì...e cioè un cliente che vuole (giustamente) un servizio di housing affidabile ma a 15 euro al mese!!!

Come si dice a Napoli "O' sparagn nun è mai guadagn'" ovvero il risparmio non è mai un guadagno. :)

Siamo onesti con noi stessi, è una questione di buon senso!

Spero di non essere stato frainteso. :approved:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao,

 

lungi da me entrare nel merito della questione, però siamo sempre lì...e cioè un cliente che vuole (giustamente) un servizio di housing affidabile ma a 15 euro al mese!!!

Come si dice a Napoli "O' sparagn nun è mai guadagn'" ovvero il risparmio non è mai un guadagno. :)

Siamo onesti con noi stessi, è una questione di buon senso!

Spero di non essere stato frainteso. :approved:

hai assolutamente ragione, se compri una Lada non ti lamentare che non ha il condizionatore della Mercedes

 

e poi, comunque, detto tra noi, tra uno switch e un router da supermercato e dei Cisco (con allegato un buon tecnico che li configuri), non cambia molto se sei un'azienda che come loro fattura circa 19 milioni di Euro/anno (e' l'ultimo dato che mi e' noto su di loro, prendetelo comunque con le pinze) e hai circa 20 dipendenti tecnici

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi, è la prima volta che scrivo qui e lo faccio per esprimere la mia opinione riguardo Aruba.

E' dal 2003 che ho dei server presso la loro sede, con il contratto da 18,00 Euro/mese (adesso aumentato) e devo dire che:

 

1) Hanno avuto problemi di impianti ma hanno ripristinato il prima possibile (capita a tutti)

2) Ho avuto 3+1 blocchi del mio sistema e tutte e 3 le volte hanno risposto celeremente alla mia richiesta di riavvio (nel giro dei 30 min, anche alle 3:30 del mattino)

4) Hanno avuto problemi di rete ma di solito hanno risolto in breve tempo (DDOS li fanno a tutti)

5) Il tempo di ON-LINE negli anni è pari al 99,98 % di UP.

 

Per quello che mi possa riguardare e per il tipo di servizi che erogo è più che sufficiente.

 

Non mi pagano per dire queste cose, ma ieri ho avuto il mio 4 blocco di sistema per problemi hardware e sono stati efficienti nel cercare, nel limite del possibile, a rimettere online il mio server (grazie al tecnico di turno di nome Francesco), un server che ha sulle spalle ben 3 anni di duro lavoro. Grazie a questo ho potuto trasferire le cose importanti su un altro server portando la normalità il 60% servizi che erogo nel giro di 2 ore; per i restanti servizi devo sostituire il server.

 

Saluto

 

PS. Complimenti a Hosting Talk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest weadom
Ciao,

 

lungi da me entrare nel merito della questione, però siamo sempre lì...e cioè un cliente che vuole (giustamente) un servizio di housing affidabile ma a 15 euro al mese!!!

Come si dice a Napoli "O' sparagn nun è mai guadagn'" ovvero il risparmio non è mai un guadagno. :)

Siamo onesti con noi stessi, è una questione di buon senso!

Spero di non essere stato frainteso. :approved:

 

Concordo, però in parte!!! Sono daccordo che per pochi soldi il servizio possa essere quello che è però, allo stesso modo non concordo su una cosa: perchè ridurre così drastcamente i costi di un servizio per VENDERE (e basta) fornendo al 99% dei casi dei disservizi piuttosto che dei servizi! Alla fine sono tutti bravi a fornire servizi lo cost, soprattutto dandoti una M____A di assistenza! Io preferisco spendere anche 5-10 euri di più ma avere un'assistenza + decente! Alla fine con i miei 5-10 euro al mese in più moltiplicati per x utenti, non dici che si riescano a pagare un po di dipendenti in più per una valida assistenza!

Forse ci dimentichiamo quando parliamo che il soggetto è ARUBA, ovvero il primo provider hosting italiano ed uno dei maggiori provider mondiali! Quindi non stiamo parlando di un ragazzinoche noleggia qualche spazio web in un server per arrotondare!

Se Aruba fosse in America, l'avrebbero già annientata di cause, ma come al solito noi italiani....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×