Jump to content
Sign in to follow this  
dylan666x2

domande varie: pannello, fatture, compravendita domini...

Recommended Posts

salve a tutti, sono dylan, l'utente che ha scatenato una discussione infinita sui server dedicati lowcost per intraprendere questa attività.

ora è da quella volta è passato un pochino e nel frattempo io e il mio socio ci siamo documentati.

vi espongo i nostri risultati attuali per sapere cosa ne pensate:

 

-server dedicato: http://www.hetzner.de/rootserver_en.html 99 euro mensili (in Italia non abbiamo trovato niente del genere) che ha numeri da urlo

-pannello per gestione clienti: whmcms: http://www.whmcs.com/ 16 euro circa al mese che supporta di base un sacco di pannelli server, di metodi di pagamento e di rivenditori di domini

-rivenditore di domini (esclusi gli .it): onlinenic che sempre il migliore per i prezzi

-pannello server: directadmin (se dobbiamo comprarlo anche perchè è implementato in whmcms) altrimenti http://riseuplabs.org/grimoire//web-server/control-panels/ scegliamo un pannello opensource fatto bene

 

che ne pensate ragazzi? vi piace come configurazione?

 

ah una cosa: abbiamo il problema dell'assistenza. ovvero come offrire assistenza. siamo in 2. ho visto che generalmente, al di là delle email, tickets, l'assistenza tramite telefono o skype si dà in orario lavorativo.

pensavamo di:

 

-assistenza tramite email, tickets, telefono, skype, chat, etc dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30 circa.

-riparazione guasti in max 48 ore.

 

che ne dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites
salve a tutti, sono dylan, l'utente che ha scatenato una discussione infinita sui server dedicati lowcost per intraprendere questa attività.

ora è da quella volta è passato un pochino e nel frattempo io e il mio socio ci siamo documentati.

vi espongo i nostri risultati attuali per sapere cosa ne pensate:

 

-server dedicato: http://www.hetzner.de/rootserver_en.html 99 euro mensili (in Italia non abbiamo trovato niente del genere) che ha numeri da urlo

-pannello per gestione clienti: whmcms: http://www.whmcs.com/ 16 euro circa al mese che supporta di base un sacco di pannelli server, di metodi di pagamento e di rivenditori di domini

-rivenditore di domini (esclusi gli .it): onlinenic che sempre il migliore per i prezzi

-pannello server: directadmin (se dobbiamo comprarlo anche perchè è implementato in whmcms) altrimenti http://riseuplabs.org/grimoire//web-server/control-panels/ scegliamo un pannello opensource fatto bene

 

che ne pensate ragazzi? vi piace come configurazione?

 

ah una cosa: abbiamo il problema dell'assistenza. ovvero come offrire assistenza. siamo in 2. ho visto che generalmente, al di là delle email, tickets, l'assistenza tramite telefono o skype si dà in orario lavorativo.

pensavamo di:

 

-assistenza tramite email, tickets, telefono, skype, chat, etc dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30 circa.

-riparazione guasti in max 48 ore.

 

che ne dite?

 

dico che secondo me dovresti:

1) stabilire, in base a ciò che offri al cliente, il tuo prezzo.

2) quanto ti può fruttare REALMENTE quel server.

3) calcola i tuoi costi di impresa (se fai le cose in nero scordati i volumi, io ad esempio anche per il mio sito personale chiederei fattura e garanzie reali/legali)

4) i tuoi competitors offrono anche assistenza 24/7 a prezzi più che contenuti ... rivedi bene questo punto perchè dipende tutto anche dalla reattività del tuo hoster.

5) se fai le cose in regola, con quei presupposti, avrai una società in passivo o che avrà vita breve (e DEVI farle in regola!).

 

Se poi vuoi solo "giocherellare" offrendo siti agli amici tanto vale tenere un server casalingo con una DSL . Saresti in grado di offrire "quasi" assistenza 24/7... pensateci un po' ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora:

 

1.ovvio facciamo tutto in regola (partiva iva, iscr. camera commercio, etc)

2.per l'assistenza io ho visto che per es. aruba offre assistenza telefonica dalle 8 alle 18.30. non si potrebbe fare lo stesso? cioè per esempio la notte la escluderei, salvo problemi relativi ai servizi del server, per il quale siamo avvisati tramite sms dal server stesso.

che ne dici? oppure ho ricevuto proposte di scambio di assistenza. cioè tu fai un po' di assistenza a me, e io a te. però x questa cosa non so.

3.il mio socio dice che ragionando in un'ottica di lungo periodo dobbiamo pensare alla colocation. e quindi l'ideale sarebbe prendere i server qui in Italia, magari a Roma. Così che in futuro possiamo comprare 10 server da 1500 euro circa, e portarli in un web farm italica. questo perchè dice che se le prendiamo in Germania, poi per la colocation in Italia, dovremo fare il cambio dns e quindi mandare giù chi sta hostato presso di noi per 48h circa.

Però questo vuol dire anche spendere molto di più ORA per il e i server dedicati. quelli di hezner sono ottimi come caratteristiche, e per le stesse caratteristiche qui in Italia penso che dovremmo spendere molto di più. e poi bisognerebbe accumulare man mano 15000 euro, guadagnando nel frattempo cosa? non lo so, pure questo è un punto controverso.

 

grazie per le risposte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

Penso che il problema di base sia un'altro, dal punto di vista organizzativo se ne era già parlato nell'altro topic, dal punto di vista dell'infrastruttura, un server da solo non basta, in base al livello di servizio da offrire di server ce he vogliono alcuni solo per tenere su una struttura di base, con un solo server si parte male, poi chiaramente si potrebbe anche decidere di affidare la gestione di alcuni servizi a società esterne ma una cosa del genere va ben pianificata per avere veri guadagni e non solo costi.

 

Anche risparmiando su ogni cosa servirebbero almeno 2 server, uno per i servizi della ditta, i dns, ecc, e uno per web hosting, ma anche facendo così il risultato sarebbe un servizio low cost, per migliorare un po ci vorrebbero almeno 4-5 server (2 per i dns, 1-2 per servizi ditta (principale e backup), 1 per hosting).

 

Si dovrà progettare l'infrastruttura in modo adeguato, tenendo in considerazione anche gli aspetti di provisioning, contabili, e cosa fondamentale qual'è il proprio target, in generale poi è necessario avere una visione d'insieme dell'intero sistema senza limitarsi al singolo server, e progettare il tutto di conseguenza, non perchè vadano presi in blocco decine di server all'inizio ma per controllare in modo ottimale l'espansione dell'attività negli anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi in sostanza dici che è meglio orientarsi da subito a un server dedicato in Italia che piuttosto a uno straniero (europeo o americano) in vista della futura colocation da realizzarsi secondo un abbozzo di business plan nei futuri 3 anni?

 

cioè voglio capire chi vuole iniziare un'attività di hosting per fare le cose serie (anche nel futuro) deve per forza prendere un server italiano (pagando una cifra per banda e caratteristiche)?

Share this post


Link to post
Share on other sites
quindi in sostanza dici che è meglio orientarsi da subito a un server dedicato in Italia che piuttosto a uno straniero (europeo o americano) in vista della futura colocation da realizzarsi secondo un abbozzo di business plan nei futuri 3 anni?

 

cioè voglio capire chi vuole iniziare un'attività di hosting per fare le cose serie (anche nel futuro) deve per forza prendere un server italiano (pagando una cifra per banda e caratteristiche)?

 

Secondo me no, ma è indubbio che si debba metter su un'infrastruttura fatta da ben più di un server anche solo per iniziare ! E' su questo che stiamo ribattendo. L'hosting web di adesso, anche nel low cost, offre servizi che con un solo server non potrai mai fornire ricavandone un guadagno.

Questo è il succo del discorso !

Secondo me, per iniziare, puoi guadagnare di + facendo il reseller di qualcuno o acquistando dei piani reseller e rivenderteli. Già avrebbe più senso.

Poi vabbè ti si pongono solo dei punti di vista, resta a voi la valutazione finale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

esatto dylan, quello che ti diceva daniele è che i server devono essre almeno almeno due, non è importante se sono in Italia o chissa dove per quello, va bene anche ora dove li avete presi, ma un solo server dedicato non basta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora che ne dite di 2 server ds5000 o ds7000 http://www.hetzner.de/rootserver.html?

 

e poi un'altra cosa: per garantire un'assistenza efficiente, come li vedete i server managed (magari è possibile stabilire che si occupano soltanto della manutenzione e non dell'installazione del software)?

 

e infine: per fare una cosa seria la colocation è necessaria? è così comodo avere i server nella propria città? c'è bisogno di andare lì a controllare ogni tanto nella webfarm?

oppure è un di più, non necessario? consigliate di comprarli i server o di noleggiarli? anche questo è fondamentale.

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Consiglierei:

 

1 server athlon64 con 2 gb di ram per vostro sito, ticket e ns primario

1 server almeno dual processor (i due di cui parli mi sembrano molto sproporzionati come processori) con 4 gb di ram per il web

1 server come sopra, il secondo, per i database, backups, mail e ns secondario

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×