Jump to content

Recommended Posts

tieni conto che durante un attacco DoS, l'ultima cosa che l'assistenza vorrebbe ricevere sono 10, 20, 50 ticket che chiedono cosa succede.. magari hai avuto sfortuna a beccare il tecnico che ripeteva la stessa cosa per la 30esima volta..

 

Non è una giustificazione ma è piu che comprensibile, no?

 

No. Tra il dire "noi non possiamo sapere cosa accade all'interno del vostro server" e dire "siamo sotto attacco DoS" c'e' una bella differenza. A conti fatti e' piu' immediato scrivere la seconda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
tieni conto che durante un attacco DoS, l'ultima cosa che l'assistenza vorrebbe ricevere sono 10, 20, 50 ticket che chiedono cosa succede.. magari hai avuto sfortuna a beccare il tecnico che ripeteva la stessa cosa per la 30esima volta..

 

Non è una giustificazione ma è piu che comprensibile, no?

 

come ti quoto ... quando lavorarevo in una ditta dove si faceva hosting (avevamo solo due macchine dedicate con su un totale di circa 150 siti) era veramente tremendo quando, per qualche motivo, il server rallentava o diveniva irraggiungibile ... arrivavano:

- insulti

- lamentele

- minacce

 

E mentre uno si auto-frigge il cervello tentando di capire cos'è successo e ripristinare la situazione, se ovviamente è ripristinatible dall'esterno, è l'ultima cosa dover rispondere a centinaia di persone dicendo la stessa cosa e avendo 1000 reazioni diverse

 

nello specifico ci fu un periodo in cui il tratto chiamato seabone andava pesantemente a singhiozzi e il server era con frequenza irraggiungibile

 

fu tremendo quel periodo, come se era colpa nostra che un tratto della rete aveva problemi (forse telecozz?) :stordita:

 

ecco ... provate a immaginare come si sentono i tecnici, e non solo quelli seflow, quando arrivano queste richieste di informazioni a migliaia e migliaia

 

No. Tra il dire "noi non possiamo sapere cosa accade all'interno del vostro server" e dire "siamo sotto attacco DoS" c'e' una bella differenza. A conti fatti e' piu' immediato scrivere la seconda.

 

scusami, magari potrei sembrare dure, ma non è che che si schioccano le dita e si vede che c'è un'attacco DoS

 

metti che tutti i clienti hanno avuto un'incremento di utilizzo di banda che ha portato quasi a saturare la banda totale disponibile (sto ipotizzando) non è che possono partire istantaneamente con l'ipotesi DoS o DDoS

 

ed è ovvio che rispondano "noi non possiamo sapere cosa accade all'interno del vostro server" perché se il server si auto-satura la banda per motivi suoi (dos al tuo server, troppi download, aggiornamenti in corso o altro) non si ci può far nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quello che posso dire... io ho un pacchetto unix2 con seflow... (non mio)... i ticket che ho aperto all'assistenza sono sempre stati risolti in pochissimo tempo... (5/6 ore massimo) :sisi: e le risposte sono sempre state molto gentili... mai capitato di ricevere risposte scortesi... :fagiano:

Share this post


Link to post
Share on other sites
come ti quoto ... quando lavorarevo in una ditta dove si faceva hosting (avevamo solo due macchine dedicate con su un totale di circa 150 siti) era veramente tremendo quando, per qualche motivo, il server rallentava o diveniva irraggiungibile ... arrivavano:

- insulti

- lamentele

- minacce

 

E mentre uno si auto-frigge il cervello tentando di capire cos'è successo e ripristinare la situazione, se ovviamente è ripristinatible dall'esterno, è l'ultima cosa dover rispondere a centinaia di persone dicendo la stessa cosa e avendo 1000 reazioni diverse

 

nello specifico ci fu un periodo in cui il tratto chiamato seabone andava pesantemente a singhiozzi e il server era con frequenza irraggiungibile

 

fu tremendo quel periodo, come se era colpa nostra che un tratto della rete aveva problemi (forse telecozz?) :stordita:

 

ecco ... provate a immaginare come si sentono i tecnici, e non solo quelli seflow, quando arrivano queste richieste di informazioni a migliaia e migliaia

 

 

 

scusami, magari potrei sembrare dure, ma non è che che si schioccano le dita e si vede che c'è un'attacco DoS

 

metti che tutti i clienti hanno avuto un'incremento di utilizzo di banda che ha portato quasi a saturare la banda totale disponibile (sto ipotizzando) non è che possono partire istantaneamente con l'ipotesi DoS o DDoS

 

ed è ovvio che rispondano "noi non possiamo sapere cosa accade all'interno del vostro server" perché se il server si auto-satura la banda per motivi suoi (dos al tuo server, troppi download, aggiornamenti in corso o altro) non si ci può far nulla

Secondo il mio punto di vista tutto questo non ha senso. La professionalita' di un'azienda la si nota nel momento in cui succedono dei problemi. Se il tecnico in questione e' troppo frustrato a causa del lavoro che sta eseguendo che venga affiancato da qualcuno o che si crei un customer care decente. Io sono un cliente pagante. Tanto o poco che pago, pago per un servizio, se questo servizio viene meno ho tutto il diritto di mandare una mail per lamentare la carenza. Ovviamente l'educazione nel comunicare deve essere d'obbligo da parte del cliente. Non accetto giustificazioni alle risposte scortesi o meglio, sì, le accetto ma poi diro' che tale azienda non e' professionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'educazione deve essere sempre d'obbligo e non voglio entrare nel merito perché non so cosa vi siete detti e probabilmente anche se lo sapessi di certo non potrei comunque esprimermi

 

ma ciò non cambia, il fatto che tu paghi non implica che i problemi devono essere risolti con degli schiocchi di dita

 

Hai aperto ticket e ti hanno detto che non potevano sapere quello che stavi facendo sul server, e fin qui mi pare anche normale, no? del resto i server non sono managed

 

Dopo di che è stato aperto un ticket (non si è capito se da loro o se da te) nel quale si è evidenziato il problema che era stato per l'appunto trovato

 

Ripeto, l'educazione senz'ombra di dubbio è alla base, ma è anche alla base la necessità di comprendere che l'informatica è un mondo infinitamente complesso nel quale si può fare tutto (senza limiti di sorta) di conseguenza se c'è un problema non è sempre lineare trovarne la soluzione, ovvero trovarne la radice per poi poter sistemare a dovere la cosa

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'educazione deve essere sempre d'obbligo e non voglio entrare nel merito perché non so cosa vi siete detti e probabilmente anche se lo sapessi di certo non potrei comunque esprimermi

 

ma ciò non cambia, il fatto che tu paghi non implica che i problemi devono essere risolti con degli schiocchi di dita

 

Hai aperto ticket e ti hanno detto che non potevano sapere quello che stavi facendo sul server, e fin qui mi pare anche normale, no? del resto i server non sono managed

 

Dopo di che è stato aperto un ticket (non si è capito se da loro o se da te) nel quale si è evidenziato il problema che era stato per l'appunto trovato

 

Ripeto, l'educazione senz'ombra di dubbio è alla base, ma è anche alla base la necessità di comprendere che l'informatica è un mondo infinitamente complesso nel quale si può fare tutto (senza limiti di sorta) di conseguenza se c'è un problema non è sempre lineare trovarne la soluzione, ovvero trovarne la radice per poi poter sistemare a dovere la cosa

Non pretendo che le cose si risolvano in uno schiocco di dita. Pretendo semplicemente che si dicano le cose cosi' come sono. Prima di venirmi a dire "non sappiamo cosa accade all'interno del suo server" e dopo tre ore dire che si e' trattato di un attacco DoS, non sarebbe meglio rispondere al ticket dicendo qualche cosa tipo "stiamo controllando" e poi dire realmente come stanno le cose? Quel "stiamo controllando" fa capire al cliente che non e' abbandonato al suo destino e lo rende velice per la velocita' di risposta. Non ci vuole molto alla fine. Concordo con te che l'informatica non e' un campo "semplice" e la gestione di una batteria di server tanto meno. Aggiungo solo che un'azienda che spara a caso soluzioni alle problematiche non e' molto professionale. Poi sono liberi di mandarmi anche a quel paese cosi' come io sono libero di scrivere una mia opinione sul loro servizio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché magari in quel momento avevno solo un segmento della rete saturo e, avendo già controllato, e non hanno visto particolari anomalie sulla rete e di conseguenza ti hanno detto che poteva essere il tuo server, ovvero che loro non sapevano cosa facevi sul server

Share this post


Link to post
Share on other sites
va beh dai magari e successo..cioè quante volte io ho risposto male a mia sorella xke stavo facendo una cosa al pc(male nel senso che sono stato burbero)se poi ti succede 4-5volte allora e questione di maleduczione

 

Tutto questo non regge per i seguenti motivi:

 

1) tue sorella non e' una tua cliente

2) tua sorella non ti da dei soldi per ottenere da te qualche cosa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×