Jump to content
Sign in to follow this  
galerio

Help DNS coi nameserver.. non ci capisco più niente

Recommended Posts

ciao a tutti!

Cerco di spiegare il tutto schematicamente e con chiarezza.

Ho registrato un dominio su regfly.com e ho lo spazio web su netsons.org.

 

Regfly.com mi permette di impostare i nameservers che voglio oltre ai suoi e dato che il mio sito spesso non era raggiungibile (se non impostando OpenDNS sul mio pc) ho voluto aggiungere altri nameserver:

| |\___ ns4.netsons.com

| |\___ ns3.netsons.com

| |\___ ns1.vcsweb.com

| |\___ ns0.vcsweb.com

| |\___ dns3.registerfly.com

| \___ dns1.registerfly.com

 

così oltre ai due di registerfly ho quelli di netsons e di vcsweb (che è un servizio gratuito di nameserver)

 

Primo problema: non hanno tutti lo stesso TTL perchè non è impostabile da tutti, può esser un problema?

Ad ogni modo, ora tutto va a meraviglia e il mio sito è sempre raggiungibile (tranne quando netsons è in blackout per fulmini o rotture varie :062802drink_prv:)

 

Secondo.

Per evitare i blackout di netson voglio prendermi un altro spazio web a basso costo da usare come backup e impostare il DNS failover (che con zoneedit.com mi costa davvero poco). Però devo ovviamente impostare come nameservers quelli di zoneedit (perchè sarà lui a cambiare automaticamente l'ip del mio dominio se il mio sito è down). Quindi tutti gli altri nameservers non serviranno più. Ma ho letto che se un nameserver è secondario, gli si può far aggiornare i dati automaticamente a partire dal nameserver primario.

 

Quindi

 

Nameserver primario: ns1.zoneedit.com e ns2.zoneedit.com (che avrà i dns impostati manualmente da me e che cambieranno automaticamente se rileva che il server di webhosting è down).

 

Nameserver secondario: ns1.vscweb.com e ns0.vscweb.com che devono aggiornarsi non appena quelli primari vengono cambiati. Sul pannello di controllo di vscweb si può aggiungere un nameserver secondario impostando il "Domain Name" (immagino sia il mio sito) e il "Master Nameserver IP" che dovrebbe essere l'ip del nameserver ns1.zoneedit.com. Giusto?

 

Ok, e quindi alla fine devo cancellare tutti i nameservers che ho se voglio impostare un DNS failover con più di due nameservers di diverse compagnie. Giusto?

 

Ma quello che cerco di capire è: quando vado a configurare i DNS, spesso vedo che c'è il record NS seguito dal nome del nameserve. Ma a cosa serve questo campo? Serve per dire a tal nameserver quali sono i vari parametri A CNAME MX che ho impostato?

Esempio: su vscweb.com c'è di default l'impostazione "NS ns0.vscweb.com". Se io aggiungo il record "NS ns3.netsons.org" allora vuol dire che le impostazioni che ho messo nei dns di vscweb.com vengono aggiornate anche ai nameserver di netsons.org?

O questo accade solo se il nameserver è di tipo secondario?

 

Ditemi, ho le idee confuse o un po' ci sono vicino alla soluzione?

 

Grazie mille dell'aiuto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma non è che il sito non era raggiungibile sempre per colpa di netsons?

Di solito due dns sono più che sufficienti.

 

Scusa se mi faccio i cavoletti tuoi, ma per quanto costi poco il secondo spazio di backup, non ti costerebbe uguale un solo spazio un pò più buono? (non sto giudicando netsons, non l'ho mai testato, mi baso su quello che dici)

 

In ogni caso sullo spazio failover non ci sarà tutto il sito... a meno che non sia statico in copia carbone o che monti un mysql slave, cosa che però servirà solo in lettura e se c'è un forum o altra interattività non sarà aggiornabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma non è che il sito non era raggiungibile sempre per colpa di netsons?

Di solito due dns sono più che sufficienti.

 

quando il sito non era raggiungibile da me o da altri miei amici, provavo a usare i dns di OpenDNS e tutto funzionava. Quindi il problema era dei dns di tiscali o telecom che non si aggiornavano... E questo succedeva quando usavo solo i nameserver di registerfly. Ora che ho aggiunto gli altri nameserver non ho più questo problema fastidioso.

 

beh, uno spazio migliore di netsons certamente c'è, ma anche lui può avere un down!

Comunque per quanto mi riguarda, l'avere un sito in sola lettura nei periodi di down (qualora ci fossero) mi andrebbe bene. Per me l'importante son le pagine statiche che posso copiare facilmente da un server all'altro tramite ftp. Poi magari chiederò a netsons se mi possono installare uno script che lo faccia automaticamente ogni tot.

 

Ora quel che devo cercar di capire è a cosa serva il parametro NS, ho letto già tante cose, ma quando iniziano a parlare di dns authority, root, etc etc io non capisco più nulla! Purtroppo una guida che mi parlasse chiaro dicendo in soldoni cosa è e cosa serve non l'ho trovata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
quando il sito non era raggiungibile da me o da altri miei amici, provavo a usare i dns di OpenDNS e tutto funzionava. Quindi il problema era dei dns di tiscali o telecom che non si aggiornavano... E questo succedeva quando usavo solo i nameserver di registerfly. Ora che ho aggiunto gli altri nameserver non ho più questo problema fastidioso.

 

 

Allora dal mio punto di vista il problema era dei dns di registerfly, comunque se hai risolto, l'importante è che funzioni

 

beh, uno spazio migliore di netsons certamente c'è, ma anche lui può avere un down!

Comunque per quanto mi riguarda, l'avere un sito in sola lettura nei periodi di down (qualora ci fossero) mi andrebbe bene. Per me l'importante son le pagine statiche che posso copiare facilmente da un server all'altro tramite ftp. Poi magari chiederò a netsons se mi possono installare uno script che lo faccia automaticamente ogni tot.

 

Ora quel che devo cercar di capire è a cosa serva il parametro NS, ho letto già tante cose, ma quando iniziano a parlare di dns authority, root, etc etc io non capisco più nulla! Purtroppo una guida che mi parlasse chiaro dicendo in soldoni cosa è e cosa serve non l'ho trovata.

 

Non ho mai impostato un dns falloiver, quindi dovrei studiare la documentazione per risponderti, aspetta che arrivi qualcun'altro che lo ha già fatto, ma se mi permetti volevo pensare a voce alta, non badarmi, so già che il mio ragionamento non ti interessa.

 

Le cose sono due dal mio punto di vista, o ho un sito che rende moltissimo, della serie che se è fermo un minuto posso anche perdere mille euro, in tal caso non sto neanche con uno shared hosting, lo metto su minimo due server dedicati ridondanti (se la perdita può essere mille euro al minuto anche più di due server :emoticons_dent2020: uno per continente :asd:), oppure totalmente al contrario se la perdita può essere solo un pò di pubblicità o un lettore occasionale, valuto proporzionalmente il valore dell'hosting, sapendo che un hosting economico può avere (non è detto, ma spesso..) alcuni problemi tra cui i down, uno discreto certo non potrà mai essere su 24 su 24 per 365, ma per esperienza personale si fermerà raramente, raramente e per tempi che non superano il tempo di riavvio di un server, nei tempi più lunghi (per manutenzioni) spesso di notte oppure il sito viene spostato...... concludendo, vale la pena che divento matto per implementare una cosa che posso evitare?

Ovviamente tra i due casi limiti ci sono infinite sfumature variabili... e ci sono anche hosting professionali che seppur non sicuri al 100% danno un livello molto alto di raggiungibilità.

 

Comunque se ragiono in termini di sfiga può anche essere che i due hosting economici se hanno un alto numero di down possano averne uno o più di uno contemporaneo e quindi lasciarmi il sito irraggiungibile dopo la fatica che ho fatto :emoticons_dent2020:.

 

Ripeto non badarmi, avevo 10 minuti da perdere.

 

:ciao:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Figurati, il tuo ragionamento fila benissimo. Ma sai, son uno a cui piace diventare "esperto" nelle cose che affronto. Ricordo che anni fa diventai un esperto di LiLo (il bootloader di Linux) al punto da creare configurazioni particolarissime con parametri che tutti ignoravano! Per cui voglio aver tutta la situazione sotto controllo conoscendo bene ogni alternativa. Quindi in questo caso provo a cimentarmi con questo dns failover e con i parametri dns e i nameserver. Così, avendo tutte le conoscenze opportune, posso valutare meglio quali servizi comprare e cosa conviene più alle mie esigenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×