Jump to content
Sign in to follow this  
Guest J3njy

Pannelli di controllo : Filosofie personali ed esigenze utenti.

Recommended Posts

Guest J3njy

Salve a tutti,

 

voglio fare delle considerazioni strettamente personali riguardo i pannelli di controllo e sopratutto l'impatto che essi hanno sull'utente finale.

 

Parto con alcuni presupposti che sono frutto di qualche anno a contatto con clienti, amici e gente del settore.

 

Quest'articolo non vuole elogiare ne questo ne quel pannello, ma solamente sollevare una semplice domanda : l'utente standard, ha davvero bisogno ti tutta quella potenza che un pannello come ad esempio plesk riesce a fornire ?

 

Capita molto spesso che mentre per l'utente standard o avanzato il pannello di controllo (tipo plesk o cpanel) dia un grosso grado di configurabilità e personalizzazione, è anche vero che spesso utenti "smanettoni" e poco ferrati in materia si muovono giocherellando creando più casini di quanti se ne possa immaginare.

 

Secondo voi è davvero necessario dare all'utente la possibilità di "lavorare di lima" con questi pannelli, rischiando che l'utente ci si perda o pensate che forse è meglio guardare le reali necessità e magari limitare al massimo (magari disabilitando moduli sul plesk) le possibilità di far casino all'utente finale utilizzando ad esempio pannelli di controllo più leggeri e che permettino di gestire solo lo stretto necessario ? (Esempio : DNS, Mail, Statistiche, Ripristino permessi cartelle, FTP) ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende........... parlo per me

se un cliente sa le funzionalità di un pannello e non le vede .....be io mi incaz....

se ignora allora tutto quello che vede è oro

 

 

io sono per il pannello completo in base alla caratteristiche hosting acquistate

 

certo se non previsto mysql perchè lasciare l'icona ........

 

voto cpanel ..........

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pannello Si, pannello No, pannello a metà:)

 

Il pannello di controllo è vitale per gran parte dei clienti, soprattutto rivenditori e webmaster, mentre a poco senso per i clienti dei rivenditori e dei webmaster

Per esperienza moltissimi rivenditori non danno l'accesso al pannello di controllo per 2 motivi principale:

non smanettare troppo soprattutto nella zona delle email

semplificare il loro lavoro

C'è da tener però presente che questa tipologia di rivenditore è colui che segue il cliente al 100% (crea le email, gli controlla le statistiche, gli configura outlook, gli crea i sottodomini, etc)

 

Chi vuol far tutto da sè deve per forza avere un pannello a disposizione a meno che il provider sia disponibile a fare tutto ciò che è normalmente delegato al webmaster/rivenditore.

 

Ricordo che quando non vi era plesk e cpanel le cose erano un pochino più complicate visto che non mettendo a disposizione dei veri pannelli si doveva creare manualmente, via shell o webmin, le email ai clienti.

 

Comunque plesk e cpanel danno la possibilità al provider, come pure al rivenditore, di limitare ai minimi termini le funzionalità da fornire al cliente finale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×