Jump to content
Sign in to follow this  
agbandini

help vps aruba...in generale l'uso del plesk e la crezione di un dominio

Recommended Posts

Salve,

 

ho acquistato un vps linux su aruba e mi sono trovato di fronte a una strana problematica che non sono riuscito ancora a risolvere e su cui il supporto aruba è stato poco d'aiuto.

Il problema è questo: creo un dominio sul vps tramite il plesk, configuro tutto, utente ftp e dns e tutto sembra funzionare.

Nello spazio web carico una installazione di joomla...e tutto fembra andare per il meglio. Quando vado a operare su joomla mi accorgo che non riesco a scrivere sulle cartelle dello spazio web tramite php...controllo i permessi e sono corretti 755.

Qualcuno si è trovato nella mia stessa condizione? come si risolve questo problema?

Share this post


Link to post
Share on other sites

cerca sul forum php cgi, fastcgi, suphp e troverai la soluzione ... in pratica devi fare in modo che php scriva con i permessi dello stesso utente proprietario delle cartelle.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao e grazie del suggerimento che ovviamente ho seguito puntualmente.

Purtuttavia non sono riuscito a trovare una soluzione al problema, nel senso che risposte vicine alla problematica ne ho trovate ma discordanti....il quadro purtroppo non mi è chiaro.

tu mi dici che devo "fare in modo che php scriva con i permessi dello stesso utente proprietario delle cartelle." e in pratica all fine è la stessa cosa che mi ha detto di fare aruba (credo)

cioè dare il comando chown -R <nomeutente>.psacln <directory> dove nome utente è l'utnte ftp e directory è la cartella dove voglio far scrivere a php....ma non ho avuto riscontro positivo.

Ho sbagliato qualcosa? non dovevo fare così? sono piuttosto scontento del servizio di aruba :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prova cosi' ti do i comandi da server

 

 
cd /var/www/vhosts/tuodminio.tld/httpdocs
nano .htaccess

 

al suo interno inserisci

 

Options +ExecCGI
AddHandler php-cgi .php
Action php-cgi /cgi-bin/php-cgi

 

Poi fai

 

 
cp -a /usr/bin/php-cgi /var/www/vhosts/tuodminio.tld/cgi-bin
chown -R utente:psacln /var/www/vhosts/tuodminio.tld/cgi-bin/php-cgi

 

I percorsi sono stati fatti con Centos 5 con altri os potrebbero variare

 

Cosi' facendo il php gira come cgi te ne accorgi se fai un phpinfo() anziche Apache Handler ti trovi scritto CGI/Fast CGI come server

 

Ciao

Edited by vhosting

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

mi appresto a seguire il tuo consiglio. però vorrei capire. Cosa comporta fare girare il php come cgi? le prestazioni restano le stesse? che correlzione ha con l'owner del dominio e la problematica dei permessi? cosa cambierà?

Chiedo solo per avere un quadro piu preciso.

 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti incollo le righe di una guida. Io purtroppo a spiegare non sono molto pratico

 

_______________________________

PHP come modulo VS PHP come CGI.

PHP è un gran bel progetto opensource, bisogna ammetterlo. Il suo codice sorgente è disponibile e per questo motivo lo si può ricompilare per meglio adattarlo alle proprie esigenze. Alla luce di ciò è possibile, in alcuni server / VPS, ricompilare PHP e renderlo eseguibile come CGI, in ambienti Apache. Ma esattamente cosa vuol dire avere PHP come CGI e qual'è il vantaggio?

 

Per spiegare questo facciamo un passo indietro. PHP è un interprete che prende del codice formattato secondo lo standard di programmazione PHP e, attraverso un parsing interno mediante il quale vengono richiamate molte librerie, lo traduce in codice plaintext/html. C'è molta confusione su questo fatto e spesso sento dire che php crea del codice macchina a partire da un file .php! Il parsing può essere fatto sia a livello di modulo di apache che a livello di CGI e la sostanziale differenza risiede nel fatto che il modulo è direttamente collegato ad apache, condividendo alcune caratteristiche critiche come la memoria, mentre il CGI è un "programma" a sé stante. Se PHP è modulato con apache e va in crash, potrebbe andare in crash anche apache, con il risultato che per colpa di un sito l'intero network può andare offline. Inoltre PHP come modulo di apache può presentare alcuni inconvenienti di sicurezza che, in determinate configurazioni del server, potrebbero portare al blocco dello stesso o all'acquisizione di privilegi non reali.

 

E usando PHP come CGI? I problemi sopra descritti vengono eliminati o quantomeno attenuati. In primis apache può chiedere di processare un file a PHP-cgi e se questo va in crash apache genera un errore ma non va in crash a sua volta. Inoltre non si permette ad un utente, che può essere benissimo un "malintenzionato" per dirla alla Microsoft, di accedere al server con le credenziali di apache-user. Per ultima cosa PHP-cgi è molto più flessibile in quanto può essere ricompilato con librerie aggiuntive o, di pari merito, senza alcune librerie che potrebbero pesare sul sistema senza essere utilizzate. Prendiamo ad esempio le librerie exif (che leggono i metadati dalle immagini JPEG ove presenti) o mssql (che si interfacciano ad un database Microsoft SQL), sono abilitate su tantissimi server ma scarsamente utilizzate. Prendiamo, invece, le librerie imap (mediante le quali si può accedere ad un mailserver col protocollo imap/imap-tls) o openSSL (attreverso le quali si possono utilizzare connessioni sicure cifrate) che quasi mai sono disponibili sebbene, in alcuni ambiti, molto importanti. Usando PHP come modulo se tali estensioni non sono presenti non possono essere utilizzate mentre se c'è la possibilità di usare PHP come CGI possono essere incluse.

 

Non è da sottovalutare nemmeno il fatto che avendo PHP-cgi è possibile avere una propria versione del PHP.INI e intervenire su un gran numero di variabili che potrebbero rendere più veloce (o più lento!) e più sicuro (o meno sicuro!) tutto l'ambiente...

 

Un altro vantaggio è dovuto dal fatto che spesso i provider si dimenticano di aggiornare PHP a versioni più performanti ed evolute, oltre che sicure. PHP 5 è ormai sufficientemente maturo da poter essere usato ed è molto più "veloce" rispetto al suo fratello maggiore PHP 4.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, prima di tutto ti devo ringraziare per la disponibilità. prima di procedere solo un altro piccolo charimento. (scusa se sono petulante :))

alla luce di quello che mi hai incollato facendo girare il php come cgi questo problema degli accessi utente decadrebbe, immagino. Una volta moddato in questo modo il server mica mi puo dare problemi con il plesk ? o la modifica interesserebbe solo il dominio su cui agisco?

una volta chiarito questa incognita procedo!!!

 

Grazie ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

la modifica funziona dove materialmente vai a fare la modifica.

 

Se la fai per il dominio ciao.com non va in contrasto con il dominio bye.it

 

Il dominio ciao.com funzionera' con php-cgi l'altro invece con apache handler normalmente

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

E dopo tante domande...sono passato all'azione.

Ho eseguito la procedura sembra correttamente, ora però il problema è il seguente, avevo un applicativo installato sul dominio (vtiger) volevo controllare se adesso scriveva ma non mi fa fare neanche il login...di essere raggiungibile lo è ma non mi fa entrare, nei log mi da un errore di scrittura della sessione. mo che faccio?.

altra domanda è questa modifica la devo ripetere anche per il sottodominio attivato sotto il dominio principale o non c'è bisogno? grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×