Gestione utenti e autori WordPress, lezione 12 della guida

Coordinare una redazione, degna delle più grosse realtà editoriali, con WordPress è possibile. Grazie alla gestione dei profili direttamente dal back end del sito, organizzare i permessi di accesso e modifica dei differenti autori è semplice e veloce. In questa lezione vi spiegheremo come aggiungere nuovi collaboratori e come assegnargli i profili predefiniti. Inoltre vedremo come inserire nel front end del sito un widget allo scopo di consentire la registrazione al portale da parte dei lettori.

WordPress, come abbiamo più volte sottolineato nel corso della guida, è il software per eccellenza nella gestione dei blog e dei siti di editoria online. Il successo decretatogli in tale ambito è certamente da riscontrarsi non soltanto nella facilità di gestione e pubblicazione degli articoli, ma anche nella estrema semplicità di gestione e coordinamento degli autori.

Riprodurre una redazione, degna delle più grosse realtà editoriali, in WordPress è davvero semplice, grazie alla gestione delle utenze direttamente dal pannello di controllo del Content Management System. In questa lezione vedremo come configurare differenti profili, come ad esempio quelli di editore, autore e  collaboratore,  da assegnare ad ogni collaboratore del blog. Ogni profilo sarà caratterizzato da diffenti grant. Ad esempio un autore potrà avere accesso solo alla sezione degli articoli e potrà modificare solo ed esclusivamente gli articoli da egli scritti. Un editore, al contrario potrà apportare modifiche ai post di tutti gli autori del portale. L’amministratore del sistema, invece avrà accesso a tutte le sezioni del blog, compresi strumenti, plugin e impostazioni.

La stessa funzionalità in WordPress può essere sfruttata anche per la gestione degli utenti, ossia dei lettori registrati al portale. Al contrario dei profili descritti poco sopra, queste utenze non saranno abilitate ad alcuna modifica riguardante il blog, ma solo ed esclusivamente alla gestione del proprio profilo. Consentire l’iscrizione libera al proprio portale garantisce la raccolta di informazioni che possono rivelarsi molto utili per la gestione del piano marketing: età dei lettori, provenienza territoriale, interessi di lettura e via dicendo, tutte informazioni necessarie per definire newsletters e campagne promozionali efficaci.

In WordPress la gestione degli utenti e degli autori avviene tramite la sezione Utenti, raggiungibile dal menu laterale dal back end del sito.

Utenti

Al primo accesso in questa sezione troveremo un unico utente, generato di default, che corrisponde proprio al nostro account di amministratore.  Per ogni utente, immediatamente visibili nella tabella, sono lo username, il nome e cognome, l’email, il ruolo ed il numero di articoli scritti. Per modificare il profilo basterà spostarsi con il cursore sulla riga corrispondente e fare clic sul link Modifica.

Nella pagina a seguire vediamo come aggiungere un nuovo utente da pannello di controllo.

Aggiunta di un Utente e gestione dei Ruoli

Per aggiungere un nuovo utente dal menu laterale del back end facciamo clic su Utenti e a seguire, nella pagina che compare, facciamo clic su Aggiungi nuovo in alto a sinistra.

Nuovo utente

Si aprirà una nuova scheda da compilare con tutte le informazioni che riguardano il nuovo utente. Notiamo immediatamente che i campi obbligatori sono Nome utente, E-mail e password. Per ogni user, inotre, sarà possibile specificare anche Nome, Cognome ed eventuale sito Web.

Un campo molto importante, sul quale porre l’attenzione, è quello che va sotto il nome di Ruolo. Come accennavamo nella pagina precedente WordPress consente la gestione di più profili di utenza, ognuno caratterizzato da specifici grant.

Dal menu a tendina possiamo scegliere tra le seguenti opzioni:

  • Sottoscrittore: si tratta del lettore del blog. Rispetto tutti gli altri utenti che visitano spesso il portale, il sottoscrittore è un lettore attivo che ha scelto di iscriversi per rimanere costantemente aggiornato e per interagire con la community tramite il sistema dei commenti. Oltre a leggere, commentare e ricevere la newsletter, il sottoscrittore non può compire nessun altra azione.
  • Amministratore: si tratta dell’utente più importante nel sistema, potendo controllare ogni minima sezione del blog. In suo potere sono tutte le azioni che abbiamo finora operato nel corso della guida: può cambiate temi, installare plugin, spostare widget, inserire e cancellare nuovi utenti, gestire i profili e cos’ via.
  • Editore: si tratta del profilo che sta un passo sotto all’amministratore ed è colui che si occupa della parte prettamente editoriale del blog. Un editore ha accesso a tutti le pagine e agli articoli, può modificarli, cancellarli, crearli, inoltre può moderare commenti, aggiungere/eliminare tag e gestire le immagini.
  • Autore: differisce dall’editore in quanto possiede autorizzazioni molto più limitate. Sebbene, infatti, possa gestire immagini e visualizzare tutti gli articoli, può modificare, eliminare e aggiungere solo articoli propri.
  • Collaboratore: una figura che ha gli stessi grant dell’autore. L’unica differenza risiede nell’impossibilità di pubblicare i propri articoli. I post di un collaboratore, infatti, devono essere soggetti a revisione da parte dell’editore o dell’amministratore prima di andare online.

Selezionato il profilo di interesse, applichiamo il segno di spunta alla voce Invia al nuovo utente questa password tramite email se vogliamo che il nuovo user venga messo all’occorente della nuova registrazione e della sua password via mail. In alternativa, qualora scegliessimo di comunicare la password tramite lettera cartacea, lasciamo deselezionata l’impostazione e facciamo clic su Aggiungi nuovo utente.

Creato utente

Vedremo immediatamente comparire nella tabella degli utenti l’account appena creato.

Gestione del proprio profilo

Ogni utente iscritto al portale ha la possibilità di modificare le informazioni associate al proprio profilo.

Per aggiornare il nostro account dal back end del sito, nella sezione Utenti facciamo clic sulla voce Il tuo profilo. Si aprirà una scheda contenente tutti i campi che riguardano non soltanto le informazioni personali, ma anche quelle di contatto.

Profilo

Le prime informazioni riguardano le impostazioni personalizzate strettamente correlate al pannello di controllo:

  • Editor visuale: apponendo il segno di spunta alla voce correlata si disabilita l’editor di testo che compare durante la scrittura degli articoli e delle pagine;
  • Schema colore pannello di amministrazione: possiamo scegliere tra due differenti tonalità, grigio o blu, per personalizzare i colori del pannello di amministrazione;
  • Scorciatoie da tastiera: apponendo il segno di spunta alla relativa voce si abilitano le scorciatoie da tastiera per la moderazione dei commenti, ad esempio:
    • j seleziona i commenti spostandosi verso il basso
    • k seleziona i commenti spostandosi verso l’alto
    • a approva il commento selezionato
    • d sposta il commento nel cestino
    • z risposta il commento dal cestino nei commenti approvati
    • utilizzando in associazione ai tasti descritti fino ad ora il comando Shift è possibile applicare le stesse azioni su selezioni multiple
  • Barra strumenti: apponendo il segno di spunta alla voce correlata si visualizza anche nel front end del sito la barra superiore di accesso rapido alle funzionalità.

A seguire vengono richieste informazioni sul Nome utente. Notiamo subito che il Nome utente, definito in fase di registrazione, non può essere modificato.  Può al contrario essere variatoil Nickname. Dal menu a tendina Nome da visualizzare possiamo scegliere quale nome pubblico associare in automatico ai nostri post e commenti, a scelta tra il vero nome e cognome, il nome utente o il nickname.

Per ciò che concerne le Informazioni di contatto è possibile specificare oltre all’indirizzo email, che è un campo obbligatorio, anche un eventuale sito Web, gli account di AIM, Yahoo IM e Google Talk.

Nei profili di amministratore, editore ed autore è possibile specificare anche una breve biografia da far comparire nei vari articoli, per farsi meglio conoscere dai lettori.

L’ultimo campo disponibile è quello della password. Per effettuare la varizione dobbiamo inserire la nuova sequenza di caratteri e ripeterla nei due campi.

Al termine per rendere effettivi i cambiamenti facciamo clic su Aggiorna.

Login e gestione del profilo da front end

Fino ad ora abbiamo visto come registrare nuovi utenti e gestire il loro profilo direttamente dal back office del sito. Questo processo è fattibile e conveniente quando l’amministratore del sistema deve creare l’account per un nuovo editor o un nuovo autore. Non si può però pensare che l’amministratore si faccia carico di tutte le iscrizioni dei lettori.

Come in ogni sito che si rispetti, anche in WordPress è possibile attivare un widget nel front end, con il quale consentire ad ogni lettore di registrarsi liberamente al blog. L’unica accortezza da compiere è quella di associare alle registrazioni da front end solo ed esclusivamente profili da Sottoscrittore, onde evitare di consentire libero accesso alle impostazioni del proprio portale a chiunque.

Per attivare il modulo di Login e Registrazione, dal menu laterale del back end portiamoci in Plugin e facciamo successivamente clic su Aggiungi nuovo in alto alla pagina. A questo punto nel campo Cerca inseriamo la stringa login.

Plugin login

Rintracciamo il plugin denominato Login with Ajax e clicchiamo sul link Installa adesso. Attendiamo il download e l’installazione e al termine facciamo cli sul link Attiva plugin.

Attiva plugin

A questo punto dal menu laterale spostiamoci nella scheda Aspetto e facciamo clic su Widget. Dalla scheda Wiget disponibili trasciniamo Login with Ajax all’interno della scheda laterale destra e posizioniamolo dove preferiamo.

Sposta Widget

Facciamo clic sulla freccia verso il basso del widget.

Impostazioni login

In questa schermata possiamo dare un nome al widget e inserire la frase da visualizzare quando si effettua il login. Selezionando Mostra il link del profilo si introduce nel widget, una volta connessi, il link al proprio profilo; Recover Password dà la possibilità di recuperare la password qualora sia stata dimenticata, Ajax Registration attiva il modulo di registrazione. Dal campo Template possiamo scegliere il tema predefinito. Al termine facciamo clic su Salva.

Modulo login

A questo punto rechiamoci nel front end e vedremo comparire il nuovo modulo di login.

Stay tuned … per scoprire tante altre funzionalità di WordPress!