Google Cloud Platform implementa gli standard di sicurezza PCI DSS

L'ultima mossa di Google segna l'arrivo degli standard di sicurezza PCI DSS nella piattaforma di servizi cloud di Mountain View

La guerra del cloud non viene portata avanti solo a colpi di tagli di listino ma anche con l’integrazione di nuovi servizi e funzionalità.

L’ultimo annuncio arriva dal blog di Google che ha annunciato la certificazione della propria piattaforma di servizi cloud ai Payments Cards Industry (PCI) Data Security Standards (DSS), una serie di standard di sicurezza che si occupano di proteggere la gestione di procedure e l’archiviazione di dati inerenti le carte di credito.

Google Cloud Platform: novità, fra virtualizzazione e taglio costi“[ I PCI DSS consentiranno] ai nostri clienti di memorizzare, processare o cambiare le informazioni dei proprietari delle carte [di ogni istituto supportato dal servizio]”. […] Google ha deciso di adottare i suddetti standard di sicurezza di terze parti per mettere a disposizione una piattaforma cloud nella quale gli sviluppatori di applicazioni possono creare le soluzioni di sicurezza più adatte alle loro esigenze” si legge sulle pagina del blog ufficiale Google.

La mossa di Google ha chiaramente due obiettivi: il primo è quello di calamitare l’attenzione delle compagnie o degli sviluppatori che lavorano con questa delicata tipologia di dati sulla piattaforma cloud di Mountain View. Ad esempio in seguito all’annuncio dei nuovi standard implementati, come riporta il sito Business Cloud News, alcune compagnie come WePay hanno già effettuato il passaggio a GCP (Google Cloud Platform).

Il secondo è quello di tenere il passo della concorrenza, l’arrivo dei nuovi standard sarà un’incentivo in più per limitare o far desistere alcuni clienti a non migrare verso le piattaforme dei competitor.