Google riceve la certificazione ISO 27001 per Google Apps

Nella giornata di ieri Google ha annunciato di aver ricevuto la certificazione ISO 27001 per il suo Google Apps for Business, il sistema di cloud computing SaaS che permette di gestire posta elettronica, calendari e documenti nella cloud di Google, strumento che la compagnia ha venduto a milioni di aziende nel mondo, compresi alcuni enti governativi. La ragione per cui Google si sta impegnando nel migliorare la sicurezza, e il numero di certificazioni, dei suoi servizi e da cercare nella necessita di convincere governi, enti istituzionali ma anche grandi aziende, della reale sicurezza dei loro dati all'interno della cloud di Google, con la garanzia che vi siano pratiche ferree per la gestione degli stessi, cosi come per operazioni come il disaster recovery.

Nella giornata di ieri Google ha annunciato di aver ricevuto la certificazione ISO 27001 per il suo Google Apps for Business, il sistema di cloud computing SaaS che permette di gestire posta elettronica, calendari e documenti nella cloud di Google, strumento che la compagnia ha venduto a milioni di aziende nel mondo, compresi alcuni enti governativi. 

La ragione per cui Google si sta impegnando nel migliorare la sicurezza, e il numero di certificazioni, dei suoi servizi è da cercare nella necessità di convincere governi, enti istituzionali ma anche grandi aziende, della reale sicurezza dei loro dati all’interno della cloud di Google, con la garanzia che vi siano pratiche ferree per la gestione degli stessi, così come per operazioni come il disaster recovery. 

Il certificato per la ISO 27001 è stato rilasciato con validità internazionale, il che consente a Google Apps di operare, come faceva attualmente, su scala globale, nella promozione del cloud computing come via di risparmio per le grandi aziende, soprattutto nella gestione della posta elettronica. Vero tuttavia che la compagnia non sembra aver aggiunto grandi novità negli ultimi mesi alla sua offerta di cloud SaaS, mentre si vocifera che a breve potrebbe decidere di entrare nel business del cloud computing sul modello Amazon.