Google Web Designer, lo strumento per creare siti con facilità

Google Web Designer è uno strumento pensato per offrire a tutti l'opportunità di confezionare in modalità visuale banner e pagine Web in HTML5/CSS3. Professionale quanto basta, il software di Mountain View funziona sia in modalità punta&clicca sia come editor di codice, supporta le animazioni e il 3D e potrebbe mettere in seria difficoltà i software a pagamento della sua categoria

Avevamo già annunciato Google Web Designer prima dell’estate, dando credito ad alcune voci di corridoio che volevano Google intenta a preparare uno strumento visuale per lo sviluppo di banner e siti in HTML5 e CSS3.

Dopo appena tre mesi di assoluto silenzio, con un post ufficiale su G+ giunge la conferma formale della disponibilità del tool.

Così, Google Web Designer può essere scaricato dal sito pubblico, si installa in una manciata di minuti e lo si può utilizzare fin da subito senza troppe difficoltà.

google web designer start

Molti hanno sottolineato che si tratta solamente di una versione beta e alcuni utenti Mac hanno anche lamentato alcuni crash durante l’esecuzione del programma: nulla che comunque abbia comportato la perdita del lavoro eseguito fino a quel momento.

Al di là di tutte le considerazioni positive e negative che si possano addurre, la realtà dei fatti è che Google Web Designer è uno strumento visuale completo, capace di fornire agli sviluppatori esperti così come ai principianti tutti gli utensili necessari per realizzare banner pubblicitari e pagine Web graficamente attraenti, animate, con il supporto all’animazione 3D e completamente responsive, ossia capaci di autoadattarsi alle dimensioni dello schermo dell’utente che li visualizza.

Quanto si ottiene è poi un listato di codice (in HTML5, CSS, XML e Javascript) precompilato dal programma sulla base degli interventi effettuati dallo sviluppatore nell’area visuale del software e, i più dotti possono anche mettere mano al codice, modificandone ogni singola parte per migliorarlo o semplicemente per renderlo più confacente alle proprie esigenze.

google web designer codice

Ogni pagina in costruzione può essere arricchita di immagini in sequenza, video da YouTube e mappe di Google Maps, senza troppe difficoltà e con il semplice clic su uno dei componenti preconfezionati disponibili in Google Web Designer.

google web designer componenti

Google Web Designer e le animazioni

Colpisce ancora l’incredibile semplicità con cui si possono animare gli oggetti nell’area di lavoro attraverso l’utilizzo del sistema a fotogrammi chiave. Infatti, lo strumento mette a disposizione due modalità operative: la prima definita Quick consente di costruire l’animazione di qualsiasi oggetto avanzando di scena in scena, mentre la modalità avanzata offre un maggiore controllo su ogni elemento della pagina e consente quindi di raffinare l’animazione sul layout, un po’ come accadeva con l’editor Flash per le animazioni in formato Macromedia/Adobe.

google web designer animazione

Un sistema di progettazione a layer, poi, semplifica notevolmente la creazione di qualsiasi tipologia di grafica, anche dotate di una certa complessità.

A tutto ciò, in Google Web Designer si aggiungono anche strumenti di alto valore, come il Pen Tool con cui è possibile disegnare direttamente sul canvass a mano libera, dando così sfogo all’estro, alla creatività e soprattutto alla bravura di ogni operatore.

Tra gli altri strumenti non possono sfuggire quelli per:

  • la rotazione 3D, capace di ruotare oggetti in tre dimensioni;
  • la trasformazione oggetto 3D, per spostare gli oggetti nello spazio tridimensionale;
  • il tagging per creare tag HTML;
  • le forme per creare forme elementari;
  • la rotazione stage per cambiare la visualizzazione 3D del progetto.

Come nota anche Techcrunch, in realtà esistono tanti strumenti che includono la maggior parte delle funzionalità offerte da Google Web Designer, ma il fatto che lo strumento venga messo a disposizione gratuitamente da Google può creare non poche pressioni commerciali sui concorrenti del settore.