Guida Magento Lezione 2 – Installazione dell’e-commerce

Ecco spiegati tutti i passi da compiere per installare Magento sul proprio server remoto e dare così inizio alla progettazione di un portale di e-commerce

Nella lezione precedente abbiamo delineato tutte le caratteristiche principali che un server deve possedere per poter ospitare al meglio Magento, il Content Management System (CMS) tra i più utilizzati nell’ambito dell’e-commerce professionale. Il successo di un portale di vendita online, infatti, dipende non soltanto dalla grafica, dai contenuti e dall’ottimizzazione SEO, ma anche e soprattutto dal servizio di Hosting cui si fa affidamento. Prima di procedere con l’installazione del software consigliamo, quindi, a chiunque ancora non l’abbia fatto, di soffermarsi sulla prima lezione della guida, per comprendere quali siano i requisiti minimi richiesti dal CMS e quali gli elementi che possano aiutare ad individuare il giusto piano di Hosting per il proprio progetto Web.

Inquadrato il provider di fiducia ed il piano Hosting che soddisfi le esigenze di Magento, non resta che procedere con il download del software e la sua installazione sul server remoto. I passi di seguito illustrati valgono anche per coloro che scelgono di installare il CMS sul proprio server in locale, al fine di testarlo prima di procedere con l’acquisto di un piano Hosting.

Download Magento: il primo passo verso l’e-commerce

Magento offre tre differenti soluzioni a seconda della tipologia di business cui si rivolge.  Magento Enterprice Edition è la soluzione di e-commerce altamente performante e scalabile pensata per le aziende di grandi dimensioni.  Magento Community Edition è la soluzione più utilizzata in Rete, ideale soprattutto per gli sviluppatori che intendono personalizzare i portali di e-commerce per i propri clienti. Magento Go è la soluzione con hosting incluso, dedicata alle aziende di piccole dimensioni. Questa guida illustrerà come pubblicare e personalizzare un sito di e-commerce a partire dalla Magento Community Edition.

Colleghiamoci al sito ufficiale di Magento. Nel menu principale in alto alla pagina posizioniamoci su Products e facciamo clic sulla voce OpenSource/CE.

magento community edition

Nella sezione Community Edition facciamo clic sulla voce View Available Downloads.

magento link download

All’interno della scheda Full Release troviamo l’ultima versione stabile del CMS. Dal menu a tendina selezioniamo il formato .ZIP e facciamo clic sul pulsante Download.

magento download

Per procedere è necessario effettuare la registrazione di un account. Facciamo quindi clic sul pulsante Create an account now e seguiamo la procedura di registrazione, al termine della quale verrà effettuato il download del file nella directory del PC desiderata.

magento registrazione

Terminato il download, portiamoci all’interno del percorso di salvataggio ed estraiamo la cartella magento dallo ZIP appena scaricato. A questo punto non resta che caricare i file sul server remoto e procedere con l’installazione del CMS.

Upload di Magento sul server remoto

Ogni qualvolta si acquista un piano Hosting, il provider provvede ad inviare differenti email al cliente al fine di comunicargli tutti i dati di accesso ai servizi registrati. In questa fase è importante recuperare la mail ove vengono specificati i dati di accesso al server remoto tramite collegamento FTP.  Una volta in possesso di tali informazioni, è necessario dotarsi di un client FTP che stabilisca una connessione tra il nostro PC e il server remoto. A tal riguardo potremmo utilizzare FileZilla, un client FTP molto semplice e intuitivo che consente di trasferire file da un server all’altro in pochissimi clic. Scarichiamo, dunque, il client dal link indicato e procediamo con l’installazione (per chi lo desidera è disponibile anche la versione portable). Al termine eseguiamo l’applicazione.

magento ftp filezilla

In alto alla schermata, nel box Host indichiamo l’indirizzo FTP del nostro sito Web, generalmente ftp.miosito.com(.it), nel box Nome utente indichiamo il nome dell’account FTP e in Password la password di accesso al servizio. Il campo Porta può non essere compilato a meno di indicazioni contrarie da parte del provider (il valore predefinito è 21 per l’FTP e 22 per SFTP). Facciamo quindi clic sul pulsante Connessione rapida. Qualora tutti i dati inseriti siano corretti, sul lato destro della pagina, nella scheda Sito Remoto, vedremo comparire la cartella principale del server. Sul lato sinistro, nella scheda Sito Locale, al contrario verranno mostrati tutti i file e le cartelle presenti sul nostro PC.

magento connessione FTP

Nella scheda Sito Locale individuiamo il percorso della cartella magento ed apriamola. Selezioniamo tutti i file e con un drag&drop spostiamoli nella scheda Sito Remoto.

magento upload file

Al termine del trasferimento possiamo procedere con la vera e propria installazione del software.

Installazione di Magento: pochi passi per un e-commerce pronto all’uso

Il motore di Magento con tutti i suoi file e cartelle è stato trasferito sul server remoto. Non resta che dare inizio alla procedura di installazione. Apriamo il browser web e digitiamo l’indirizzo del nostro sito. Questa è la pagina che visualizzeremo.

magento installazione step 1

Apponiamo il segno di spunta alla voce I Agree to the above terms and conditions e facciamo clic su Continue.

Nella pagina successiva vengono richieste le informazioni di localizzazione del sito Internet. Dal menu a tendina Locale selezioniamo la voce Italiano, in Time Zone selezioniamo GMT Standard Time (Europe/London) e in Default Currency indichiamo Euro. Facciamo quindi clic sul pulsante Continue.

magento installazione database

A questo punto vengono richieste le informazioni per la connessione al database. Prima di procedere con la compilazione di questa pagina è necessario rimettere mano alle email inviate dal provider in fase di registrazione dell’Hosting e cercare quella con i dati di accesso al database. Per gli utenti che stanno testando il funzionamento di Magento in locale, è necessario accedere al phpMyAdmin (generalmente http://localhost/phpmyadmin) e creare un nuovo database.

Ritornando alla pagina di installazione, selezioniamo in MySQL Type la voce MySQL, in Host indichiamo l’indirizzo del server e in Database Name il nome del database. Inseriamo quindi i dati di accesso dell’utenza principale indicando lo User Name e la Password. Opzionalmente possiamo indicare il prefisso da associare alle tabelle di Magento (molto utile quando si hanno installazioni di più applicativi sullo stesso database, per individuare con facilità le tabelle appartenenti al CMS).

magento_connessione FTP

Nella scheda Web access options indichiamo in Base URL l’indirizzo Web del nostro portale di e-commerce e in Admin Path il nome del percorso che consentirà l’accesso al pannello di controllo (ad esempio scegliendo admin si accederà al pannello tramite l’indirizzo http://www.miosito.com/admin, scegliendo administrator si accederà tramite l’indirizzo http://www.miosito.com/administrator). Per questioni di sicurezza il consiglio è quello di personalizzare quest’ultimo valore, inserendo se possibile anche caratteri numerici. A questo punto facciamo clic sul pulsante Continue. Se i parametri inseriti sono corretti, dovremmo attendere qualche minuto prima di procede con la schermata successiva.

magento admin account

In questo penultimo step dell’installzione dobbiamo creare l’account per l’amministratore del sistema. Inseriamo, quindi, il nome (First Name), il cognome (Last Name), l’Email, lo Username per il login e la Password (che deve essere composta da almeno 7 caratteri ed un valore numerico). Il campo Encryption Key viene utilizzato per crittografare le password, carte di credito e altro ancora. Qualora si scelga di lasciare il campo vuoto, il sistema creerà in automatico una chiave per la crittografia che verrà visualizzata nella prossima schermata. Facciamo clic su Continue.

magento fine installazione

Siamo giunti al termine dell’installazione, tutto è pronto per la realizzazione del portale di e-commerce. Chiunque voglia potrà rispondere alle domande visualizzate per aiutare gli sviluppatori di Magento a perfezionare e migliorare il prodotto. Al termine facciamo clic sul pulsante Go to Frontend per visualizzare il portale di e-commerce, oppure su Go to Backend per raggiungere il pannello di controllo del sito.

Nella prossima lezione vedremo come impostare Magento in lingua italiana e daremo un’occhiata alle funzionalità principali del sistema prima di addentrarci nella vera e propria configurazione del portale di e-commerce.

 

Logo Artera Guida Magento

Questo articolo è offerto da Artera. Artera è un distributore di servizi internet di alto profilo dedicati alle aziende ed ai professionisti del web. Grazie ad un’infrastruttura di rete distribuita tra Italia e Svizzera, Artera garantisce elevatissimi standard di sicurezza, affidabilità e connettività.
Artera fornisce servizi di hosting, web marketing, sviluppo siti web e portali ecommerce e assicura soluzioni altamente professionali grazie ad uno staff specializzato e un servizio di assistenza tecnica dedicato e multicanale.