Guida Prestashop, tutorial 2: download e installazione del CMS

In questa prima lezione della guida dedicata a PrestaShop scarichiamo il software e procediamo passo passo alla sua installazione. Non è necessario essere esperti programmatori: con le nostre dritte attivare un negozio online sarà un gioco da ragazzi!

Dopo aver scelto il piano hosting e attivato il dominio, seguendo i consigli suggeriti nel primo tutorial di questa guida pubblicata, pubblicato ieri e disponibile qui, iniziamo a muovere i primi passi verso l’attivazione e la configurazione di un vero e proprio negozio online. 

Prima di procedere con l’installazione è necessario scaricare l’ultima versione stabile del CMS. Dalla home page del sito ufficiale, spostiamoci nella sezione Download (raggiungibile dalle voci di menu Scopri/Download).

Per scaricare il software è necessario dapprima fornire alcune informazioni di contatto. Indichiamo, dunque, il Nome, l’indirizzo E-mail, il Telefono, il nostro Profilo (a scelta tra Commerciante, Freelance, Agenzia e Altro) e il Paese di provenienza. Nella colonna a fianco, dal menu a tendina delle lingue disponibili, scegliamo la coppia English, Italiano e procediamo con un clic su Scarica Adesso.

 Download PrestaShop

In automatico partirà il download del file prestashop_1.5.4.1.zip. Al termine, estraiamo il contenuto della cartella nella directory preferita.

A questo punto, non ci resta che trasferire i file dal computer locale al Web-host. A tal proposito abbiamo deciso di utilizzare come client FTP il noto FileZilla. Per chi non lo conoscesse si tratta di un software gratuito, multipiattaforma e di facile utilizzo che consente in pochi clic di caricare o scaricare file su un server. Scarichiamo il client da questo link e procediamo con l’installazione. Al termine avviamo il software.

La connessione al server necessita di tre parametri fondamentali che sono stati forniti dal provider del servizio hosting in fase di registrazione: hostname o indirizzo IP, username e password. Per un accesso veloce al server inseriamo i dati nei relativi box in alto alla pagina.

 Un client FTP

Oltre ai parametri sopra citati, notiamo la presenza di un quarto campo che specifica la Porta del server FTP. Se non indicato, FileZilla utilizzerà il valore predefinito 21. Il valore è da inserire solo qualora il server sia posizionato su un’altra porta. Facciamo clic su Connessione rapida per accedere allo spazio Web.

Sul lato sinistro della pagina visualizzeremo la directory delle cartelle presenti in locale, mentre, sul lato destro visualizzeremo il contenuto del nostro server. Se abbiamo attivato un nuovo piano hosting con molta probabilità la directory del sito in remoto o risulterà vuota o conterrà un unico file index.php. In tal caso procediamo con l’eliminazione: selezioniamo il file, clic destro per accedere al menu contestuale e clic su Elimina.

Dal quadrante Sito locale portiamoci nella cartella dove abbiamo scompattato lo zip precedentemente scaricato. Selezioniamo l’intero contenuto della cartella e con un drag&drop spostiamo i file all’interno del quadrante Sito remoto.

trasferimento dei file da locale a remoto 

Attendiamo che tutti i file vengano caricati. Il tempo impiegato dipende fortemente dalla velocità della connessione Internet.

Al termine del processo di trasferimento diamo uno sguardo alle autorizzazioni impostate per i file e le cartelle (selezioniamo il file e dal menu contestuale clicchiamo su Permessi File …). La maggior parte della società di hosting di nuova generazione setterà di default i livelli di autorizzazione a 775 e non ammetterà quelli 777, consigliati invece sul manuale di Prestashop, per una questione di sicurezza (il livello di autorizzazione 777 è facilmente attaccabile anche da un hacker alle prime armi). Pertanto, qualora i livelli di autorizzazione siano impostati a 777 bisognerà procedere con la variazione a 775 per non rincorrere nell’errore 500 restituito dal server.

 

Aggiungiamo un DB per il negozio

Prima di passare all’installazione vera e propria di Prestashop, dobbiamo creare un nuovo database da associare al negozio online. Anticipare questo passaggio è importante, in quanto, durante la fase di installazione ci verranno richiesti i parametri di accesso al DB.

Colleghiamoci quindi al database tramite phpMyAdmin, con le credenziali forniteci dal provider in fase di registrazione. Per velocizzare il processo è possibile collegarsi all’interfaccia cPanel del proprio provider e accedere direttamente al DB tramite il collegamento messo a disposizione nel pannello di controllo. Una volta all’interno del servizio portiamoci nella scheda Database (prima voce del menu in alto alla pagina) e nella casella di testo inseriamo il nome che intendiamo associare al nuovo DB.

Come creare un nuovo DB 

Clicchiamo su Crea. A questo punto siamo pronti per procedere con l’installazione di Prestashop.

 

Installiamo PrestaShop

Nella barra degli indirizzi del browser digitiamo l’indirizzo del nostro negozio. Qualora avessimo optato di installare l’e-commerce non nella directory principale del sito Internet, ma in una sottocartella, digitiamo allora il percorso completo: www.miosito.com/cartellaprestashop.

Comparirà la schermata dell’Assistente di installazione. Grazie all’interfaccia semplice e intuitiva, l’installazione si concluderà in pochi passaggi e non richiederà particolari conoscenze informatiche per essere portata a termine.

Installazione PrestaShop

Selezioniamo la lingua Italiano, qualora non sia già impostata di default, e proseguiamo con un clic su Avanti.

Al secondo passo dobbiamo accettare i termini e le condizioni contrattuali per poter proseguire. Applichiamo, quindi, il segno di spunta dove richiesto e clicchiamo su Avanti.

Installazione PrestaShop

L’assistente verifica la compatibilità con il sistema e, se tutto è in ordine, veniamo automaticamente dirottati al quarto passo. Qui, inseriamo i dati di accesso al database che ci sono stati forniti dal Web host: Indirizzo server del database (l’hostname  del server MySQL), Nome del database (nome del DB creato al passo precedente), ID del database (il nome dell’utente mySQL che ha accesso al DB), Password del database (password associata all’utente), Motore del database (il motore del server DB che è impostato di default a InnoDB. Generalmente questo campo resta invariato, ma utenti esperti potrebbero decidere di cambiare il motore), Prefisso delle tabelle (generalmente viene associato il valore di “ps_” per identificare le tabelle create da prestashop da tutte le altre. In caso di installazioni multiple di CMS sarà bene cambiare il valore). Dopo aver inserito tutti i dati verifichiamone la correttezza sfruttando la funzione Verifica subito la connessione al tuo database!. Se tutto è andato a buon fine, visualizzeremo il messaggio “Il database è connesso”. Al contrario, dovremo rivedere nuovamente tutti i parametri e correggere l’eventuale errore.

Installazione PrestaShop

 

Clicchiamo su Avanti per proseguire.

Al quinto passo saremo chiamati a inserire i dati principali del nostro negozio online. Per prima cosa, assegniamogli un Nome: se siamo già commercianti potremmo scegliere di mantenere anche per l’e-commerce il nome del negozio fisico, se al contrario il portale di vendita rappresenta la nostra prima e unica attività, dobbiamo fare attenzione a scegliere un nome accattivante, ma allo stesso tempo semplice e facile da ricordare.

Dal menu a tendina Attività principale selezioniamo la categoria commerciale a cui apparterrà il nostro negozio (ad esempio nel caso di una enoteca sceglieremo Alimenti e bevande). La scelta del Paese e la Zona oraria del negozio consentiranno a Prestashop di aiutarci nei settaggi del CMS, proponendo ad esempio di default la valuta da utilizzare.

A seguire possiamo inserire il Logo aziendale semplicemente cliccando su Scegli file e selezionando l’immagine dal percorso desiderato. Qualora non avessimo ancora pensato ad un logo, non c’è nessun problema: possiamo proseguire con l’installazione e inserire l’immagine in un secondo momento dal pannello di amministrazione.

A questo punto possiamo creare l’account di amministratore del sistema: i dati inseriti verranno utilizzati successivamente per accedere al pannello di controllo (back office) del CMS e per gestire il sito. Indichiamo quindi un Nome, un Cognome, un Indirizzo email e una Password.

Installazione PrestaShop

 

Scegliamo o meno di abbonarci alla newsletter di Prestashop e clicchiamo su Avanti.

Partirà a questo punto l’installazione del negozio. Questo processo richiederà qualche minuto e durante questa fase verranno creati il file settings.inc, le tabelle del DB, il negozio e le lingue di default. Inoltre saranno installati i moduli, gli Addons e un tema di default.

Ad installazione conclusa, l’Assistente ci avvertirà di eliminare la cartella install. Apriamo di nuovo FileZilla. Se siamo stati disconnessi dal server, ricolleghiamoci e portiamoci nella directory principale dell’e-commerce. Selezioniamo la cartella install, facciamo clic destro e dal menu contestuale clicchiamo su Elimina.

Installazione PrestaShop

Ritorniamo ora nel browser. Cliccando sui pulsanti contenuti nei due box centrali Back Office e Front Office  avremo accesso immediato al pannello di gestione del sito e al negozio online.

Installazione Prestashop

A questo punto siamo pronti per configurare e popolare in nostro portale di e-commerce.

Nella prossima lezione, andremo alla scoperta del Back Office e del Front Office di PrestaShop, con particolare attenzione alle funzionalità e agli strumenti presenti nel pannello di amministrazione e alla possibilità di peronalizzare il Front Office con un look che rispecchi le nostre esigenze di vendita. Stay tuned!