Guida WordPress, tutorial 5: un tema per il blog

Dopo aver configurato dal back end di WordPress le impostazioni di base, ci occupiamo dell’aspetto grafico del sito. In Rete esistono molti temi già pronti all’uso: seguite i nostri consigli e saprete quale scegliere. Inoltre, vi spieghiamo passo passo come installare ed attivare il tema prescelto. Non resta che seguire il tutorial!

Siamo giunti alla quinta lezione di WordPress, il software per la realizzazione di blog e siti Internet più semplice in circolazione. Dopo aver configurato nella precedente lezione le impostazioni di base, soffermandoci sulle opzioni per la scrittura e la lettura, sulle opzioni che riguardano i commenti e le immagini, nonché sulla struttura dei permalink, siamo pronti per dedicarci all’aspetto grafico del sito.

La cura del front end assume un carattere fondamentale in tema di successo di un sito Internet. Il consiglio che sentiamo di darvi è quello di trovare un giusto compresso tra la bellezza estetica e la funzionalità del blog. Esistono infatti siti, ben curati graficamente, che purtroppo sono molto lenti nel caricamento, ed altri, la cui grafica è minimale, che sono molto più prestanti. L’utenza che si connette al blog ha la pretesa di trovare in poco tempo l’argomento o il prodotto di interesse. Perdere tempo in visualizzazioni ad effetto potrebbe rilevarsi controproducente, distogliendo l’attenzione dell’utente dal suo scopo. Se è vero quindi, che anche l’occhio vuole la sua parte, è altrettanto vero che non bisogna trascurare la semplicità, le facilità e la velocità d’uso del sito Internet.

A differenza di altri CMS, per WordPress sono disponibili tantissimi temi già pronti all’uso, molti dei quali sono gratuiti. Esistono tre differenti vie per cercare un tema:

  • dal sito ufficiale di WordPress nella sezione Themes;
  • in Rete digitando sui motori di ricerca “tema wordpress” o ancor meglio “wordpress theme”;
  • direttamente dal back end del blog, tramite la funzione Cerca, disponibile nella scheda Installazione temi.

In fase di selezione del tema dobbiamo tenere in considerazione alcuni aspetti pratici. Ad esempio, qualora si tratti di un semplice blog a scopo divulgativo, è bene scegliere un tema che metta in risalto immediatamente gli articoli: prediligeremo quindi i temi che in home page elenchino più articoli possibili, ancor meglio se ad ognuno di essi viene data la possibilità di associare una piccola immagine. Inoltre, potremo orientarci su temi che nell’header (posizione più alta della pagina) propongono slider a scorrimento, in modo da inserire dai due ai cinque articoli in evidenza. Qualora, invece, si tratti di un sito vetrina per la promozione aziendale, è meglio prediligere temi che in home page propongano poche scritte e molte immagini, tali da catturare l’attenzione dell’utente sui propri prodotti e servizi.

Detto ciò, non resta che mettersi alla ricerca di un tema adatto alle proprie esigenze. Nella prossima pagina vedremo come sfruttare la funzione Cerca, integrata direttamente nel back end di WordPress.

Alla ricerca di un tema WordPress

WordPress, integra direttamente nel proprio back end, la funzione di ricerca, andando a “spulciare” tra i temi disponibili sul sito ufficiale WordPress.org. Si tratta quindi della via più semplice e veloce per trovare, in pochi clic, il template grafico più adatto alle nostre esigenze.

Portiamoci, dal menu laterale, nella sezione Aspetto e facciamo clic sulla prima voce Temi. La schermata a cui avremo accesso va sotto il nome di Gestione temi: vedremo più avanti come utilizzarla. Spostiamoci nella scheda Installa Temi. Verremo dirottati automaticamente nella pagina Cerca.

WordPress ricerca tema

Grazie a questa funzionalità è possibile ricercare dei temi in funzione di una o più parole chiavi. Ad esempio nel caso di aziende di servizi si potrà inserire la parola business, nel caso di notiziario online si potrà inserire la parola news e così via.

Inoltre, dalla sezione Filtro funzionalità, è possibile ridurre ulteriormente il campo di ricerca. Supponiamo ad esempio, che il nostro logo aziendale sia caratterizzato prevalentemente dal colore blu. Possiamo decidere di riproporre la stessa predominanza di colote anche sul sito: in Colori applichiamo un segno di spunta al blu.

Qualora avessimo già in mente una struttura precisa per il sito, è inutile effettuare la ricerca su tutti i temi disponibili. Per non perdere tempo, indichiamo in Colonne il numero di colonne in cui vogliamo siano suddivise le pagine.

Possiamo, inoltre, optare per un sito a larghezza predefinita (scelta sconsigliata a causa delle differenti dimensioni dei monitor in circolazione, che riguardano non solo di PC, ma anche tablet e smartphone, sempre più utilizzati per la navigazione) o a larghezza variabile, semplicemente apponendo un segno di spunta sull’opzione preferita in Larghezza.

Dalla sezione Funzionalità possiamo scegliere di filtrare la ricerca in funzione delle applicazioni messe a disposizione dal tema: ad esempio possiamo scegliere template che consentano di personalizzare l’immagine della testata, template che consentano la personalizzazione dello sfondo, template che supportano le lingue RTL e così via.

Nell’ultima sezione Soggetto viene data la possibilità di filtrare ulteriormente, indicando se la grafica del blog dovrà essere legata alle festività (ad esempio nel caso di temi natalizi), a immagini personali o scatti d’autore, oppure a immagini che rappresentino le quattro stagioni.

Inserita la parola chiave e selezionati i filtri voluti, facciamo clic su Cerca per visualizzare i risultati. Nella prossima pagina vediamo come installare il tema prescelto.

Installazione del tema

Dopo aver rintracciato il tema desiderato, sfruttando l’opzione Cerca, inclusa in WordPress, proseguiamo con la procedura di installazione.

Per essere veramente sicuri che il tema prescelto sia adatto alle nostre esigenze, visualizziamone un’anteprima, facendo clic sull’omonimo link. Saremo indirizzati in una nuova pagina Web, dalla quale potremo testare il funzionamento del tema navigando tra le pagine del sito di esempio.

WordPress tema

Qualora il tema risponda alle nostre esigenze, per installarlo basterà un solo clic. Dalla colonna laterale sinistra clicchiamo sul pulsante Installa ed il gioco è fatto. Un messaggio a video ci informerà dell’avvenuta installazione.

WordPress tema installato

Prima di poter utilizzare il nuovo tema è necessario attivarlo. Clicchiamo sul link Attiva: in automatico il software disattiverà il tema di default e attiverà sulle pagine del nostro sito la nuova grafica.

Installazione da file ZIP

Come anticipavamo nella prima pagina, esistono delle vie alternative per ricercare un tema. Qualora, dunque, non fossimo soddisfatti di quelli proposti possiamo sempre cercare delle alternative in Rete. Esistono molti siti che forniscono template pronti all’uso sia gratuiti sia a pagamento (basterà ricercare sul motore di ricerca “wordpress themes”).

Dopo aver scelto il tema di interesse, ed eventualmente averlo acquistato, procediamo con il download della cartella .zip.

Riportiamoci nella schermata Installa Temi e facciamo clic sul link Caricare in alto alla pagina.

WordPress caricare tema

Da Scegli file selezioniamo la cartella zip di interesse e clicchiamo su Installa adesso. Una schermata ci informerà dell’avvenuta installazione. Per applicare immediatamente il nuovo tema grafico al sito, facciamo clic su Attiva.

 Installazione via FTP

Un’altra tipologia di installazione consiste nel caricare la cartella del tema direttamente sullo spazio Web, tramite collegamento FTP. Estraiamo dal file .zip la cartella del tema.

A questo punto lanciamo FileZilla e inseriamo l’host, il nome utente e la password e clicchiamo su Connessione rapida. Dalla finestra Sito remoto navighiamo all’interno delle cartelle seguendo il percorso /wp-content/themes.

Carichiamo tramite drag&drop la cartella scompattata all’interno della direcotry themes.

A questo punto non resta che attivare il nuovo tema grafico. Dal back end del sito, raggiungiamo la scheda Gestione Temi.

WordPress gestione temi

Nella prima parte della pagina viene visualizzato il tema corrente ed è data la possibilità di personalizzazione (argomento che tratteremo nella prossima lezione). Nella seconda parte vengono visualizzati tutti i temi che sono disponibili, compreso il tema appena caricato. Per attivarlo basterà fare clic nel rispettivo box sulla voce Attiva.

Terminata l’installazione del tema, nella prossima lezione vedremo come personalizzare la grafica tramite l’utilizzo dei widget. In particolare vedremo come attivare, disattivare e spostare all’interno della pagina questi validi strumenti di personalizzazione.