iCloud.com è costato ad Apple 4,5 milioni di dollari

A dirlo e GigaOM, che non esita a rivelare anche la cifra di acquisto di un dominio importante per la strategia futura di casa Apple, tutta incentrata sulla definizione di un servizio di cloud computing per il suo iTunes. Il dominio iCloud.com e ovviamente in linea con molti altri prodotti di Cupertino e la sua cifra di acquisto non deve stupire, 4,5 milioni di dollari sono si molti per un dominio, ma sono in linea con quello che siamo stati abituati a vedere nel settore secondario dei domini, soprattutto quando il cliente ha un nome cosi importante.

A dirlo è GigaOM, che non esita a rivelare anche la cifra di acquisto di un dominio importante per la strategia futura di casa Apple, tutta incentrata sulla definizione di un servizio di cloud computing per il suo iTunes. Il dominio iCloud.com è ovviamente in linea con molti altri prodotti di Cupertino e la sua cifra di acquisto non deve stupire, 4,5 milioni di dollari sono si molti per un dominio, ma sono in linea con quello che siamo stati abituati a vedere nel settore secondario dei domini, soprattutto quando il cliente ha un nome così importante. 

Il dominio appartiene ad una start-up svedese, Xcerion, che da poco ha ribrandizzato il proprio prodotto con la voce CloudMe, spostando quindi le sue attività sul dominio cloudme.com. Le fonti della testata dicono che Xcerion abbia venduto il dominio ad Apple, ma ad oggi il whois su di esso riporta ancora la compagnia come unica proprietaria. 

Il nome iCloud farebbe pensare ad un servizio completamente dedicato come MobileMe, ma non è escluso che Apple abbia altro in programma oltre ad iTunes, e la realizzazione del data center da 1 miliardo di dollari aveva già dato modo di discutere su quale tipo di servizi potesse lanciare nel mondo del cloud computing.