Intervista a NoamWeb

Come si e sviluppata la Vostra strategia di marketing? Focalizzandoci sempre sul nostro target di riferimento, ossia un'utenza professionale che abbia come obiettivo primario un servizio di ottima qualita. In funzione di cio, abbiamo realizzato delle offerte idonee a tale tipo di utenza, con garanzie precise per l'uptime, tempi di assistenza molto rapidi e configurazioni hardware e software all'altezza degli obiettivi prefissati, ed un posizionamento sui motori di ricerca per keywords specifiche.

Come si è sviluppata la Vostra strategia di marketing?

Focalizzandoci sempre sul nostro target di riferimento, ossia un’utenza professionale che abbia come obiettivo primario un servizio di ottima qualità. In funzione di ciò, abbiamo realizzato delle offerte idonee a tale tipo di utenza, con garanzie precise per l’uptime, tempi di assistenza molto rapidi e configurazioni hardware e software all’altezza degli obiettivi prefissati, ed un posizionamento sui motori di ricerca per keywords specifiche. Il passaparola tra i nostri clienti soddisfatti poi solitamente fa il resto.

Su quali prodotti puntate maggiormente?

Principalmente privilegiamo i piani Reseller, ossia piani frazionabili all’interno dei quali gli utenti possano ospitare illimitati domini. Per le sue caratteristiche, è un piano scelto soprattutto da webmaster con un buon numero di clienti o rivenditori, con possibilità di upgradare le risorse sino a giungere a server dedicati. I nostri clienti sono liberi di registrare i domini da hostare all’interno di tali piani anche presso altre aziende, tuttavia i nostri prezzi al riguardo sono sicuramente concorrenziali, per cui solitamente il cliente preferisce acquistarli ugualmente da noi.

Come affrontate il lancio di un nuovo servizio, è preceduto da un periodo di test interno o esterno all’azienda?

Un periodo di test interno è sempre effettuato, di solito per un paio di mesi in modo da testarne le funzionalità nel medio periodo.

Quale è il segmento di clientela che maggiormente Vi rappresenta?

Sicuramente un’utenza professionale, webmaster che privilegino nella loro scelta l’affidabilità dei servizi e la certezza di un’assistenza qualificata, ma ad un rapporto qualità/prezzo vantaggioso.

Come Vi rapportate alla concorrenza ?

Fondamentalmente crediamo nella concorrenza monopolistica, per cui ogni azienda ha un proprio target di riferimento offrendo un prodotto con caratteristiche specifiche tali da differenziarsi dalle altre e non renderlo interscambiabile, per cui ogni azienda in base alle risorse offerte, la qualità dell’assistenza, del software offerto, dell’affidabilità delle strutture, rapporto qualità/prezzo, ambito di gestione sul proprio account, garanzie offerte, trasparenza nella gestione delle problematiche etc. offre fondamentalmente un prodotto unico, e chi ha provato svariati hosting sa quanto le differenze tra le aziende siano sensibili.

Su quali servizi contate maggiormente per attrarre e mantenere i clienti?

Un’assistenza di ottimo livello e un vasto ventaglio di offerte all’interno delle quali spostarsi per soddisfare tutte le esigenze di un’utenza professionale, con periodici aumenti gratuiti delle risorse offerte in base all’evoluzione del mercato.

Che strumenti utilizzate per promuovere i vostri prodotti a livello pubblicitario? Permettete la prova dei vostri servizi prima dell’acquisto?

Periodicamente vengono effettuate campagne pubblicitarie su portali del settore informatico, tuttavia gli utenti sono spesso reduci da esperienze negative per cui preferiscono affidarsi al passaparola più che alla pubblicità tradizionale, motivo per cui il passaparola resta il motivo più ricorrente per cui veniamo preferiti.

Non sono previsti test dei servizi prima dell’acquisto, è tuttavia possibile avvalersi della garanzia “soddisfatti o rimborsati” nel caso in cui non si sia convinti del servizio acquistato e per i piani più costosi è previsto un canone mensile, con la possibilità di disdire anche dopo 1 solo mese senza alcun impegno.

Come pensate si sia evolto il mercato dell’hosting italiano e come si evolverà nel futuro? si parla molto di una grossa differenza con i prodotti americani, è un fatto reale dal vostro punto di vista?

Riteniamo che la rete si evolverà sempre più verso servizi dai contenuti multimediali, dunque ad alta richiesta di spazio e banda. Ciò causerebbe uno spostamento della domanda dall’hosting condiviso a quello dedicato, causando dunque un abbassamento dei prezzi dei server dedicati. Se tutto ciò dovesse accadere, le attuali differenze in termini di prezzi e di qualità tra l’Italia e gli USA diventeranno sempre meno evidenti.

La gestione di un hosting provider è parecchio impegnativa, soprattutto dal punto di vista amministrativo, come si affronta la gestione di centinaia di clienti e della relativa assistenza ai servizi offerti?

Per la gestione amministrativa utilizziamo Financialweb (http://www.elav-web.net/sviluppo/financialweb.html), un software pensato per le esigenze specifiche degli hoster che permette di gestire in maniera semplice e automatizzata i vari aspetti relativi al nostro settore, dalle notifiche di rinnovo, alla fatturazione (secondo le specifiche italiane), resoconti per i pagamenti periodici, possibilità di aggiornare autonomamente l’anagrafica da parte del cliente e molti altri aspetti, che lo rendono a nostro avviso il prodotto più completo per il settore nel panorama italiano (esistono altri ottimi software esteri, ma nessuno riesce a gestire correttamente la fatturazione italiana).

L’assistenza viene invece fornita tramite telefono (con numero verde), form online, ticket e forum.

Quali difficoltà incontra o avete incontrato personalmente nell’avvio di un’azienda di servizi hosting? Quale peso ha la scelta di una buona strategia di marketing e il confronto con il resto del mercato nell’avvio di un servizio hosting?

L’avvio non è stato estremamente complesso, in quanto abbiamo presto incontrato il favore della nostra utenza di riferimento. In una prima fase è stato comunque determinante l’apporto dei motori di ricerca, all’interno dei quali abbiamo ottenuto un buon posizionamento, e recensioni favorevoli da parte di portali e riviste del settore informatico, che ci hanno portato alla conoscenza di un più vasto pubblico (http://www.noamweb.com/azienda-recensioni.shtml).

In caso di emergenza, come Vi strutturate per risolvere e eventualmente informare la Vs. clientela dell’ accaduto?

In caso di emergenza informiamo i nostri clienti tramite il forum, il quale è uno strumento estremamente utile per metterli a conoscenza di manutenzione programmata o straordinaria, casi di emergenza etc. e tenerli informati in tempo reale delle strategie adottate di volta in volta per ripristinare nel minor tempo possibile l’abituale funzionalità dei servizi. Abbiamo anche un server presso un diverso datacenter in modo che il nostro forum possa essere visibile anche in caso di problemi all’intera rete.

Domande di carattere tecnico

Dove avete posizionato i vostri server e perché?

I server sono stati posizionati in USA, in quanto abbiamo riscontrato una notevole disponibilità di banda a prezzi concorrenziali, personale altamente qualificato e capace di gestire ogni richiesta in tempi rapidi in qualsiasi orario e periodo dell’anno, strutture tra le più vaste e meglio organizzate al mondo, idonee del resto ad un mercato molto maturo.

In Italia invece, sotto molteplici aspetti, il livello non è ancora idoneo alle nostre esigenze.

Qual’è il numero di collaboratori e quali figure professionali sono presenti?

Sono presenti, oltre al responsabile commerciale, una figura con competenze amministrative e 2 tecnici e sistemisti.

Tipologia di Hardware utilizzato?

Prevalentemente sistemi a doppio processore con storage locale in RAID1. Abbiamo riscontrato che le configurazioni più semplici risultano essere anche le più affidabili.

Sistemi Operativi utilizzati?

Preferiamo i sistemi Open-Source come GNU/Linux e FreeBSD, ma disponiamo anche di macchine basate su Windows 2003 Server.

Sistemi di sicurezza Attivi & Passivi utilizzati?

Firewall hardware a protezione di tutta la rete, packet filtering e sistema anti-intrusione a livello di host.

Fornite SLA ? Se sì, quali?

Sì, sui frazionabili viene garantito un uptime minimo del 99%, con rimborso in caso di uptime inferiore. La nostra offerta è illustrata nei dettagli all’url http://www.noamweb.com/garanzie-uptime-garantito.shtml