KOLST e MyMailserver: come sta cambiando la gestione della posta nelle piccole imprese

Intervista ad Enrico Celotto, Digital Marketing Manager di KPNQwest e responsabile di Kolst.it per KPNQwest

Nella nostra terza intervista – la prima era con Stefano Sordi di Aruba, la seconda con Alessio Fanfano di Hosting Solutions –  dedicata al mondo dell’hosting italiano a quel che si prospetta per il 2014 abbiamo rivolto alcune domande a Enrico Celotto, Digital Marketing Manager di KPNQwest: a distanza di due anni dalla presentazione di MyMailserver, il servizio dedicato alla gestione della posta elettronica in outsourcing, è infatti possibile stilare i primi bilanci e, perchè no, dare uno sguardo ad eventuali futuri progetti. Buona lettura e appuntamento alla prossima puntata.

 

1) Sono trascorsi quasi due anni dal lancio di MyMailserver sul mercato. Ci parli di come si è evoluto il servizio in questo arco di tempo.

MyMailserver è in continua evoluzione, il nostro obiettivo è di trasformare questo servizio nella soluzione d’elezione per l’outsourcing a basso costo della posta elettronica, in ambito PMI soprattutto, ma anche per piccoli e medi ISP e system integrator.

Nell’ambito di questa strategia siamo in procinto di rilasciare alcune importanti novità come la personalizzazione dei servizi web mail, ma soprattutto le API per la gestione del servizio in completo outsourcing che per altro consentiranno ai nostri clienti ad accedere ad alcune funzioni di sub-amministrazione e delega della gestione che sono un’assoluta novità per il servizio.

2) Cosa può dire in merito al trend di crescita? Quali sono i motivi che spingono potenziali acquirenti a scegliere il vostro servizio?

MyMailserver ha avuto un riscontro commerciale molto interessante. A mio avviso il grande interesse verso il servizio è prodotto dall’alta qualità che offriamo e dall’altissima affidabilità della nostra infrastruttura, ma soprattutto dal fatto che MyMailserver è in grado di offrire un’alternativa a basso costo, efficiente e performante alla gestione in casa dei mailserver aziendali, sistemi che richiedono elevati investimenti in termini di realizzazione dell’infrastrutture e soprattutto delle risorse sistemistiche impiegate per la gestione.

Un ulteriore valore aggiunto del nostro servizio soprattutto in confronto a servizi di provider esteri è che noi assicuriamo ai nostri clienti il massimo livello di privacy e sicurezza dei dati transitati dai nostri sistemi, tutte le nostre infrastrutture sono attestate in data center di nostra proprietà e posti sul suolo italiano.

Questo significa che eroghiamo i nostri servizi di posta elettronica attenendoci scrupolosamente alle normative italiane ed europee a tutela della privacy e della sicurezza delle comunicazioni, dando la massima tutela possibile alla riservatezza delle comunicazioni dei nostri utenti.

3) Ci parli in maniera più approfondita della personalizzazione dei servizi web mail che intendete implementare a breve termine. Quali saranno le caratteristiche principali?

Già tra pochi giorni sarà disponibile la pubblicazione del nostro web mail su indirizzi personalizzati dal cliente, ad un costo opzionale molto interessante. A breve inoltre renderemo possibile l’utilizzo di web mail differenti dal nostro e brandizzabili.

Queste caratteristiche sono molto importanti soprattutto per i nostri rivenditori e crediamo saranno un forte incentivo all’acquisto dei nostri servizi.

4) Un altro aspetto di sicuro interesse riguarda l’introduzione delle API per la gestione del servizio in outsourcing. Ci dia qualche dettaglio aggiuntivo in merito.

Le API rappresentano per noi un elemento cardine nella strategia di evoluzione del servizio MyMailserver. Le API consentiranno l’utilizzo del servizio in modo efficiente anche a clienti che hanno bisogno di gestire grossi grandi volumi di caselle da sistemi informativi, applicazioni e e-commerce.

Le API inoltre renderanno possibile anche l’interazione con i nostri servizi PEC, trasformando anche questo servizio in un prodotto adatto ad essere rivenduto da piccoli ISP.

5) Può parlarci di un caso di studio in particolare, l’esperienza di un vostro cliente, in cui l’utilizzo di MyMailServer si è rivelato un valore aggiunto, un efficace strumento?

Un caso molto interessante che mi viene in mente è quello di DWB, un ISP emiliano che ha scelto di utilizzare i nostri servizi di posta per dismettere un’infrastruttura mailserver proprietaria su cui erogava servizi di posta elettronica ai propri clienti. L’adozione di MyMailserver ha consentito a DWB di dismettere l’infrastruttura precedente abbattendo drasticamente i costi connessi con la manutenzione dei sistemi e la gestione del servizio di posta elettronica, inoltre l’azienda è riuscita a dare ai propri clienti un servizio di altissima qualità e affidabilità, senza dover rinunciare ad alcune delle funzioni implementate tramite i sistemi precedenti.

6) Nel corso del 2014 sono previste altre novità per MyMailServer? E, più in generale, per quanto riguarda la vostra offerta di servizi web – hosting?

Nell’ambito del servizio MyMailserver rilasceremo nel 2° e 3°quarter 2014 delle modifiche dedicate principalmente alla personalizzazione del  Webmail e dell’interfaccia di gestione del servizio MailAdmin.

Nel dettaglio riguardo al Webmail sarà possibile erogare come servizio opzionale un Webmail del tutto differente da quello ufficiale e per giunta in modalità “white label” cioè personalizzabile nell’ambito della presentazione grafica e di comunicazione, nonché del dominio di pubblicazione.

Per quanto riguarda il pannello di gestione MailAdmin, rilasceremo una nuova versione con una veste grafica e funzionale totalmente rivista. Un elemento importante sarà l’implementazione delle funzioni di delega della gestione a terzi dello spazio, per altro disponibile nativamente nelle API.

Altre novità interessanti sono il rilascio imminente delle API per la gestione informatizzata dei servizi di posta elettronica certificata, cosa particolarmente interessante per la rivendita del servizio.

Nell’ambito dei servizi Hosting è previsto invece il rilascio entro il 2° quarter 2014 del servizio KOLST Hosting semidedicato, un servizio ad alta affidabilità mirato a soddisfare le esigenze di chi deve fornire ai propri clienti hosting ad alta qualità e con risorse dedicata o chi ha bisogno di una piattaforma molto performante per realizzare siti di e-commerce ad alte prestazioni e con disponibilità molto elevate.

Infine altra novità interessante nell’ambito dei servizi KOLST è il rilascio già in corso dei nuovi gTLD, lo scorso venedì abbiamo provveduto a lanciare con registrazione immediata i gTLD: .bike, .camera, .clothing, .equipment, .estate, .gallery, .graphics, .holdings, .lighting e .photography, a cui tra qualche giorno di aggiungeranno nuove ed interessanti estensioni.