Le prime recensioni sul Kindle Fire: tanti elogi e qualche pecca

In anticipo rispetto al lancio sul mercato americano, arrivano le prime recensioni sul Kindle Fire, il tablet dell'Amazon. Gran parte dei commenti riportano giudizi positivi e sono incentrati ovviamente sul paragone con l'iPad, dispostivo leader del settore. Il tablet della Apple ha dalla sua la possibilita di disporre di uno schermo piu grande e di un numero sensibilmente maggiore di applicazioni di terze parti, mentre la tavoletta dell'Amazon ha indubbiamente meno funzioni, ma quelle che ha sono rese al meglio.

In anticipo rispetto al lancio sul mercato americano, arrivano le prime recensioni sul Kindle Fire, il tablet dell’Amazon. Gran parte dei commenti riportano giudizi positivi e sono incentrati ovviamente sul paragone con l’iPad, dispostivo leader del settore. Il tablet della Apple ha dalla sua la possibilità di disporre di uno schermo più grande e di un numero sensibilmente maggiore di applicazioni di terze parti, mentre la tavoletta dell’Amazon ha indubbiamente meno funzioni, ma quelle che ha sono rese al meglio.

Wilson Rothman della MSNBC evidenzia come l’Apple debba temere l’assenza sul mercato di un dispositivo della stessa fascia di prezzo del Kindle Fire: “Ho avuto il tablet dell’Amazon e devo dire che lo accendi e sai cosa fare: proprio come un prodotto Apple. Così simile a un prodotto Apple, che questa dovrebbe averne paura”. Giudizio positivo anche da parte di Andy Ihnatko del Chicago Sun-Times, secondo cui il Kindle Fire è un dispositivo “meraviglioso” e “Amazon e Apple non avrebbero potuto creare due tablet più complementari”: “Vuoi una tavoletta che fa tutto e dove puoi leggere libri abbastanza bene? Scegli l’iPad. Vuoi qualcosa di più compatto e non sei particolarmente interessato a tanti contenuti? Allora il Kindle Fire è quello che fa per te”. Il tablet dell’Amazon però non riceve solo elogi: Jon Philips di Wired scrive una recensione molto negativa, affermando che “lo schermo da 7 pollici è troppo piccolo per un’esperienza coinvolgente di lettura” e che non fa niente bene, se non la riproduzione video e l’esecuzione di qualche applicazione Android”.