Microsoft: il 25% delle rendite arriva dal cloud

E’ tempo di bilanci anche per Microsoft. I dati resi noti dall’azienda evidenziano  un considerevole flusso di introiti proveniente dai servizi cloud, 5.5 miliardi di dollari, pari a circa un quarto della rendita totale (24.5 miliardi di dollari).

Azure, Enterprise Mobility Suite, Dynamic CRM Online ed Office 365 hanno ottenuto quindi positivi riscontri sul mercato, con Office 365 home e personal in grado di incrementare del 150% le precedenti rendite e “macinare” circa 2 milioni di nuovi iscritti dalla fine del precedente trimestre fiscale.

Microsoft Office 365Gli investimenti dell’azienda, circa 1.5 miliardi di dollari impiegati per l’acquisto di nuovi server ed il potenziamento dell’infrastruttura a livello mondiale (nuovi data center), hanno quindi avuto un effetto positivo: nell’ultimo trimestre prodotti server e servizi inerenti hanno incrementato le rendite del 9% , trainati anche dal successo di SQL Server e System Center.

Nel corso di una riunione con gli analisti, il CEO Satya Nadella ha sottolineato come i servizi della gamma enterprise mobility suite stiano vivendo un ottimo momento, anche grazie ai continui sforzi dell’azienda orientati all’integrazione di quest’ultima con Office, Azure etc.

Nadella ha dichiarato, inoltre, di sentirsi incoraggiato dai positivi dati del report fiscale esprimendo fiducia nei confronti del piano strategico in atto  mirato ad orientare il business di Microsoft sempre più verso il mobile e, naturalmente, il cloud.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.