Microsoft: VMs in Azure già a Marzo? Cloud computing in competizione con Amazon

Microsoft Azure e una delle piu grandi novita del 2010 di Microsoft, segna di fatto l'ingresso definitivo della compagnia nel mondo del cloud computing e pone importanti sfide sul cammino della software house, il primo su tutti inerente il modello di business che ha permesso a Microsoft di arrivare a oggi. Azure e gia disponibile ma non permette ancora di avere le funzionalita di una piattaforma PaaS.

Microsoft Azure è una delle più grandi novità del 2010 di Microsoft, segna di fatto l’ingresso definitivo della compagnia nel mondo del cloud computing e pone importanti sfide sul cammino della software house, il primo su tutti inerente il modello di business che ha permesso a Microsoft di arrivare a oggi. Azure è già disponibile ma non permette ancora di avere le funzionalità di una piattaforma PaaS. Questo significa che ad oggi non è possibile attivare una vps “nuda” come avviene ad esempio in Amazon EC2, che è una piattaforma IaaS.

Microsoft potrebbe introdurre questa possibilità già dal prossimo Marzo. Si tratterà ovviamente di VMs con Windows installabile, sulle quali quindi i clienti potranno portare il software che già utilizzano all’interno del proprio data center, avendo però a disposizione una fonte di risorse più vasta e probabilmente contratti Microsoft dedicati per l’assistenza.

L’ingresso di Microsoft potrebbe porre in difficoltà la più famosa piattaforma IaaS di oggi: Amazon EC2 è ancora tra le più utilizzate e tra le meno costose, per questo motivo potrebbe risentire di una politica aggressiva di Microsoft, soprattutto per i clienti che già oggi acquistano software e servizi prodotti da Redmond.