MyMailServer – Il servizio di posta elettronica SaaS di KPNQwest

Abbiamo provato MyMailServer, il servizio che consente di esternalizzare la gestione della posta elettronica sui propri domini con un approccio totalmente SaaS. Si paga esclusivamente in base allo spazio desiderato per le proprie caselle e si possono gestire infiniti domini.

Assistenza KPNQwest e Conclusioni

Il servizio di assistenza di KPNQwest attivo per MyMailServer è lo stesso fornito anche per gli altri servizi di Kolst.it. I clienti possono entrare in contatto con i tecnici direttamente tramite ticket system dal pannello di controllo o via email. Per informazioni commerciali è invece disponibile un numero di telefono diretto, dal Lunedì al Venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.

Abbiamo contattato il supporto tecnico in 2 occasioni. In entrambe abbiamo richiesto esclusivamente informazioni sul servizio (gestione dello SPAM e delle email contenente i virus) e abbiamo ricevuto risposta, per entrambi i ticket, in meno di 1.5 ore dall’apertura.

Conclusioni

Il servizio MyMailServer risulta essere uno dei più innovativi a livello italiano per la gestione della posta elettronica: svincolato dalla logica di dover acquistare domini direttamente dalla stessa azienda, permette di centralizzare la gestione della posta elettronica anche per decine di domini diversi, ad un costo competitivo. KPNQwest ha realizzato un ottimo servizio SaaS, dal momento che il cliente deve solo farsi una idea del proprio consumo totale di spazio e del numero di caselle necessarie, e da quel momento è libero di dimenticarsi della gestione dei propri mail server.

Si tratta di un prodotto che reputiamo sicuramente valido. La webmail è semplice da utilizzare così come il pannello di controllo; in un momento in cui la tendenza generale è quella di esternalizzare i propri mail server e non creare ulteriori server per la gestione della posta elettronica, MyMailServer si propone come uno dei pochi servizi italiani che consente realmente di attuare una politica di outsourcing indolore.

Da non sottovalutare inoltre la recente mossa di Google Apps che ha reso a pagamento tutte le versioni del servizio, compresa la versione Standard, con la creazione free di 10 account e relative mailbox.

Il prodotto è conveniente dal punto di vista economico: per 15 euro + iva annuali otteniamo 5 GB di spazio disco e la possibillità di creare fino a 102 caselle, mentre con 150 euro annuali otteniamo 50 GB di spazio e la possibilità di creare fino a 1024 caselle di posta.

Ci sono diverse features che possono essere aggiunte al servizio: in primis l’accesso tramite API è qualcosa di fondamentale visto il target del servizio, MyMailServer dovrebbe essere gestibile direttamente da un set di API per la creazione, gestione e modifica di tutte le operazioni nel proprio account. Il pannello di controllo ha ancora ampi margini di miglioramento, con un maggior livello di informazioni sulle singole caselle di posta elettronica e la possibilità di ottenere dei log dettagliati di cosa avviene nel mail server per ogni invio di singola comunicazione. Questo significa che l’utente dovrebbe poter tracciare tutte le comunicazioni in ingresso e uscita, e avere informazioni (log) su ogni singola email.

Da sperare infine che KPNQwest abbia intravisto la possibilità di arricchire questo servizio con un groupware che fornisca maggiori funzionalità agli utenti, dalla gestione del calendario alla gestione dei file, tutto integrato all’interno del servizio. L’aggiunta di queste funzionalità fornirebbe ai clienti un servizio davvero paragonabile a Google Apps.

Abbiamo effettuato esclusivamente domande commerciali e di dettaglio tecnico all’assistenza, in entrambi casi abbiamo ricevuto risposta in meno di 1 ora dall’apertura del ticket.

Ci sentiamo di consigliare l’acquisto del servizio, come valida soluzione per chi gestisce svariati domini e vuole dismettere i propri server di posta elettronica: la soluzione di KPNQwest permette di eliminare le spese di gestione dei sistemi di posta elettronica e centralizzarne la gestione.

 

PRO:

    • Costi contenuti per un numero elevato di caselle
    • Possibilità di centralizzare la gestione della posta di più domini
    • Interfaccia di gestione molto semplice
    • Webmail semplice e intuitiva
    • Ottima infrastruttura software e hardware

CONTRO

    • Manca un set di API per l’integrazione del servizio nel proprio software
    • Assenza di un groupware oltre alla gestione della sola.  posta elettronica
    • Disponibilità dei log di sistema da migliorare
    • Manca un tool di import bulk delle email da altri server