Nel mirino di Google ora c’è Lotus Notes di IBM

Il business legato all'advertising e destinato a diventare solo una delle fonti di reddito di casa Google, la compagnia sembra aver intenzione di portare le aziende all'interno del suo programma Google Apps, che nelle scorse settimane aveva gia cercato di attaccare gli utenti Microsoft, proponendo un plugin dedicato ad Outlook. Stesso scenario, e stesse intenzioni, per IBM, Google ha creato un plugin che consente di migrare tutti le email, i contatti e le attivita da Lotus Notes a Google Apps.

Il business legato all’advertising è destinato a diventare solo una delle fonti di reddito di casa Google, la compagnia sembra aver intenzione di portare le aziende all’interno del suo programma Google Apps, che nelle scorse settimane aveva già cercato di attaccare gli utenti Microsoft, proponendo un plugin dedicato ad Outlook. 

Stesso scenario, e stesse intenzioni, per IBM, Google ha creato un plugin che consente di migrare tutti le email, i contatti e le attività da Lotus Notes a Google Apps. Apps migration, questo il nome del plugin, permette poi di utilizzare tutti i propri contatti tramite l’applicazione Notes. 

Non si tratta di un attacco improvvisato, Lotus Notes ha oltre 145 milioni di utenti nel mondo e Google sa bene che se riuscisse nel suo intento di portarli all’interno della sua cloud, allora avrebbe la strada spianata per proporre loro tutta una lunga serie di servizi accessori. Dalla sua parte anche il fatto che la migrazione avvenga lato server, lasciando quindi la possibilità agli utenti di continuare a lavorare senza alcuna interruzione.