Nginx sorpassa Apache: è l’opzione preferita nella top1000 Alexa

Un recente sondaggio indica in Nginx la scelta preferita tra i top1000 web site della rete.Dal 2002 Nginx ha percorso parecchia strada...

Secondo quanto riportato da un recente sondaggio della compagnia  W3Techs, nella top 1000 dei più importanti siti (stilata da Alexa) della rete il web server Nginx avrebbe effettuato un inatteso sorpasso ai danni dello “storico” leader Apache.  I numeri sembrano lasciare pochi dubbi, Nginx si posiziona al primo posto con il 38.8%, segue Apache con il 33.7% e chiude il podio IIS (Internet Information Server) di Microsoft con un modesto 9.2%

Apache vs Nginx
Nella classifica generale Apache torna invece a primeggiare
ottenendo un 60.5% a fronte del 20.7% raggiunto dal principale competitor. In ogni caso dal lontano 2002,  anno del rilascio ufficiale,  il web server open source ideato da Igor Sysoev ha ottenuto positivi risultati guadagnando terreno nei confronti dell’indiscusso leader del mercato. Tra i principali utilizzatori Nginx figurano giganti della rete come  Facebook, Dropbox e WordPress.

L’ascesa di Nginx e le nuove sfide per la sicurezza

Tra i motivi del successo, ottenuto naturalmente a spese del primo della classe Apache, vi è una miglior gestione di elevati volumi di traffico e un più semplice livello di scalabilità rispetto alla concorrenza. Un altro fattore che ha contribuito alla diffusione nel settore è probabilmente l’introduzione di Nginx come componente standard delle principali distribuzioni Linux (Red Hat e Ubuntu Server).

Un precedente sorpasso si ebbe nel 2012 ai danni dell’ex numero due, ovvero IIS di Microsoft. Nello stesso anno il crescente successo convinse la compagnia a rilasciare una versione commerciale del proprio web server open source, Nginx Plus. Ed è proprio in merito a questo punto che potrebbe sorgere qualche interrogativo in merito alla ricerca effettuata da W3Techs: non è chiaro infatti se nel rapporto siano stati inseriti gli utilizzatori della versione freeware o a pagamento, oppure entrambi.

La consacrazione al rango di web server di primaria importanza comporta tuttavia maggiori rischi di sicurezza e Nginx non fa eccezione: nel corso dello scorso mese, ad esempio, hanno fatto “capolino” versioni Nginx del malaware Linux/Cdorked, programmato in origine per colpire esclusivamente Apache, che sono riuscite ad “infettare” una cinquantina dei principali siti inseriti nella top 100.000 Alexa.