Office 365: il cloud di Microsoft verrà lanciato il 28 Giugno

La suite Office 365 andra online il prossimo 28 Giugno, secondo quanto annunciato da Microsoft alla fine della scorsa settimana. Office 365 e una nuova piattaforma di servizi online, cloud, che dovrebbe consentire alle piccole e grandi aziende di utilizzare i servizi di Microsoft Office online, al pari insomma di quanto avviene oggi con Google Apps. Il servizio verra lanciato in 38 nazioni e 17 lingue, una svolta per Microsoft e per il suo approccio ai servizi online: la compagnia ha investito diversi miliardi di dollari per realizzazione di una piattaforma di servizi online che possa competere nel mondo cloud, principalmente con Google, gia proprietaria di Google Apps, suite di servizi che ha riscosso un grande successo a livello mondiale, soprattutto per la possibilita di utilizzare la posta elettronica nella stessa piattaforma di Gmail.

La suite Office 365 andrà online il prossimo 28 Giugno, secondo quanto annunciato da Microsoft alla fine della scorsa settimana. Office 365 è una nuova piattaforma di servizi online, cloud, che dovrebbe consentire alle piccole e grandi aziende di utilizzare i servizi di Microsoft Office online, al pari insomma di quanto avviene oggi con Google Apps. 

Il servizio verrà lanciato in 38 nazioni e 17 lingue, una svolta per Microsoft e per il suo approccio ai servizi online: la compagnia ha investito diversi miliardi di dollari per realizzazione di una piattaforma di servizi online che possa competere nel mondo cloud, principalmente con Google, già proprietaria di Google Apps, suite di servizi che ha riscosso un grande successo a livello mondiale, soprattutto per la possibilità di utilizzare la posta elettronica nella stessa piattaforma di Gmail. 

Microsoft fino ad oggi ha lanciato il servizio in beta, ottenendo informazioni da oltre 100.000 beta tester: per le aziende, spesso diffidenti nel portare online le proprie informazioni, la mancanza di bug fin da subito sarà uno degli elementi essenziali per decidere di passare alla nuova suite di Microsoft. La realizzazione di numerosi data center, nel corso degli ultimi anni, dovrebbe consentire a Microsoft di gestire rapidamente anche l’eventuale crescita del traffico su questi servizi, considerando che questi verranno lanciati a livello mondiale.