Categorie
Cloud Computing

OpenStack è sempre la piattaforma cloud più popolare

OpenStack Summit

Nel corso della tappa giapponese dell’OpenStack Summit, tenutasi tra il 27 ed il 30 ottobre a Tokyo, sono stati resi noti alcuni interessanti numeri riguardanti l’apprezzata piattaforma cloud computing opensource. Vediamo insieme quali.

Jesus Gonzalez-Barhona, co-fondatore di Bitergia, che si occupa ormai da diversi anni di fornire report aggiornati alla Fondazione OpenStack, ha messo a confronto vari progetti opensource (OpenNebula, CloudStack, Eucalyptus e naturalmente OpenStack) analizzandone il livello di diffusione e popolarità. Nel periodo d’osservazione scelto dagli analisti Bitergia (Luglio – Ottobre 2015) sono stati registrati i seguenti numeri: per quanto riguarda le imprese/soggetti che hanno scelto di affidarsi a progetti opensource,  OpenStack guida la classifica a quota 164,184 – contro ad esempio i 42,066 di CloudStack.

E’ tuttavia confrontando l’estensione delle comunità di sviluppatori impegnate nei vari progetti che si nota effettivamente il divario tra OpenStack e gli altri competitor: sono infatti circa 3970 gli sviluppatori al lavoro su OpenStack (337 contribuiscono all’80% dei progessi riguardanti il codice)  contro i 326 di CloudStack, gli 88 di OpenNebula ed i 22 di Eucalyptus.

Altre informazioni hanno infine delineato in maniera più dettagliata le caratteristiche dell’ecosistema sviluppatosi intorno ad OpenStack: ad esempio fino a quattro anni fa erano le comunità statunitensi a fungere da “traino” per il progetto mentre adesso anche Asia ed Europa possono dire la loro grazie a solide ed attive community.

Per quanto riguarda infine i soggetti coinvolti, Jesus Gonzalez-Barhona ha affermato che attualmente sono circa 50 le compagnie che contribuiscono mensilmente al progetto – tra le quali spiccano “6 big” particolarmente attivi ed in grado di coprire quasi la metà dell’attività lavorativa richiesta dal progetto.

 

 

4 risposte su “OpenStack è sempre la piattaforma cloud più popolare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.